Si è appena conclusa la serata finale del XXXI Premio Letterario Camaiore Francesco Belluomini: la vittoria è andata a Giovanna Rosadini con “Fioriture capovolte” (Giulio Einaudi Editore). Il responso è arrivato al termine dello spoglio delle schede consegnate a inizio serata dai cinquanta membri della Giuria Popolare, tratto distintivo e fiore all’occhiello di questa manifestazione, presenti in sala insieme a un numeroso pubblico.

A contendersi l’edizione 2019, oltre alla vincitrice, gli altri quattro finalisti individuati dalla Giuria Tecnica del Premio: Daniele Cavicchia - “Il guscio delle cose” (Passigli Editore), Gilberto Isella - “Arepo” (Book Editore), Maurizio Soldini - “Lo spolverio delle meccaniche terrestri” (Il Convivio Editore) e Ida Travi - “Tasàr, animale sotto la neve” (Moretti&Vitali Editori).

La serata è stata presentata dal giornalista RAI Alberto Severi e impreziosita dalle letture dell'attrice Alessia Innocenti, interprete delle poesie premiate, indiscusse protagoniste della serata; a fare gli onori di casa, il Sindaco Alessandro Del Dotto, il Consigliere delegato alle manifestazioni letterarie Andrea Boccardo e la Presidente del Premio Rosanna Lupi, alla testa della Giuria Tecnica formata da Corrado Calabrò, Emilio Coco, Vincenzo Guarracino, Paola Lucarini, Renato Minore e Mario Santagostini.

Durante la cerimonia sono stati premiati anche i vincitori delle altre sezioni del Premio:

Premio Camaiore Proposta “Vittorio Grotti”

Alessandro Anil per “Versante d’esilio” (Minerva Edizioni)

Premio Speciale 2019

Leopoldo Attolico per “SI FA PER DIRE Tutte le poesie, 1964-2016” (Marco Saya Editore)

Menzione Speciale 2019

Tomaso Pieragnolo curatore e traduttore dell'opera di Juan Carlos Mestre “Non importa ormai vivere bensì la vita” (Arcipelago Itaca Edizioni)

Ugo Piscopo per “Crepitii Epilli” (Oèdipus)

Cinzia Demi per “I was Magdalene” (Gradiva Publications)

Menzione Speciale della giuria 2019

Giovanna Cristina Vinivetto per “Dolore minimo” (Interlinea Edizioni)

Il vincitore del Premio Internazionale 2019 è stato il poeta bosniaco Faruk Šehic per “Ritorno alla natura” (LietoColle Editor), a cui è stata donata un’opera d’arte del Maestro Giuseppe Lippi.

Alla Giuria Popolare sono stati donati i libri “Ritorno alla natura (Bosnia)” - LietoColle, vincitore del Premio Internazionale, e “Nonostante tutto” - IdelfiniBook, opera postuma del poeta fondatore del Premio Francesco Belluomini.

IMG9684
IMG9649
IMG9661
IMG9664
IMG9665
IMG9668
IMG9669
IMG9670
IMG9672
IMG9671

Sabato 14 settembre, alle ore 21.00, presso l’UNA Hotel Versilia di Lido di Camaiore, si terrà la serata finale del XXXI Premio Letterario Camaiore - Francesco Belluomini. L’atto conclusivo sarà condotto dal giornalista Rai Alberto Severi, con lettura dei testi poetici a cura di Alessia Innocenti. La Giuria Popolare decreterà con il proprio voto il supervincitore, scegliendolo tra la cinquina dei finalisti nominata nel giugno scorso dalla Giuria Tecnica, presieduta dalla compagna di vita di Belluomini, Rosanna Lupi, tra oltre centosessanta libri pervenuti alla Segreteria del Premio. Gli autori che si candidano a succedere a Chiara Carminati, vincitrice dell’edizione 2018 con l’opera “Viaggia verso”, sono Daniele Cavicchia - “Il guscio delle cose” (Passigli Editore), Gilberto Isella - “Arepo”  (Book Editore), Giovanna Rosadini - “Fioriture capovolte” (Giulio Einaudi Editore), Maurizio Soldini - “Lo spolverio delle meccaniche terrestri” (Il Convivio Editore), Ida Travi - “Tasàr, animale sotto la neve” (Moretti&Vitali Editori).

Durante la serata finale saranno consegnati i premi già assegnati dalla Giuria Tecnica e dalla Presidente a partire dal Premio Internazionale al poeta bosniaco Faruk Šehic per  “Ritorno alla natura” (LietoColle Editor), a cui sarà donata un’opera d’arte del Maestro Giuseppe Lippi, e dal Premio Speciale 2019 Leopoldo Attolico per “SI FA PER DIRE Tutte le poesie, 1964-2016”  (Marco Saya Editore). Spazio anche per le menzioni speciali, Tomaso Pieragnolo curatore e traduttore dell'opera di Juan Carlos Mestre “Non importa ormai vivere bensì la vita” (Arcipelago Itaca Edizioni), Ugo PIscopo per “Crepitii Epilli” (Oèdipus) e Cinzia Demi per “I was Magdalene” (Gradiva Publications). Il Camaiore Proposta “Vittorio Grotti”, riservato alle opere prime di autori che non abbiano superato il trentacinquesimo anno di età, verrà consegnato ad Alessandro Anil per “Versante d’esilio” (Minerva Edizioni) a cui si affianca la Menzione speciale della giuria a Giovanna Cristina Vinivetto per “Dolore minimo” (Interlinea Edizioni).

La Giuria Tecnica, presieduta da Rosanna Lupi, è composta Corrado Calabrò, Emilio Coco, Vincenzo Guarracino, Paola Lucarini, Renato Minore, Mario Santagostini, mentre i giurati popolari sono Maria Angeli, Linda Arrighini, Claudio Benedettini, Giuseppe Bianchi, Roberto Bonfandini, Barbara Bonuccelli, Laura Catalano, Angela Da Prato, Paolo D’Alessandro, Luisa Dati, Maria Giovanna Dodero, Elena Fibbiani, Silvana Galli, Riccardo Genovali, Claudio Ghilarducci, Chiara Giannini, Pierino Giannini, Giulio Cesare Guidi, Fabrizio Lari, Tiziano Lavorini, Simone Lorenzi, Graziella Marchetti, Maria Elisa Mecchi, Antonella Musetti, Antonella Neri, Monica Paolinelli, Demetra Pardini, Sandra Pardini, Francesca Pedonese, Elisa Petrucci, Cinzia Petrucci, Maria Gemma Piconcelli, Maria Carmela Ponte, Carla Sbrana, Daniela Scarel, Cristina Silicani, Alessandra Vannucci, Silvia Vannuccini, Franco Vernacchia e Serenella Zappelli. A questi si aggiungono i dieci vincitori della 13° edizione del concorso “La poesia dei ragazzi”, Alessandro Merighi, Chiara Elena Giannecchini, Chiara Gianneschi, Moises Cortopassi, Clelia Lertola, Gabriele Tommasi, Gaia Paoli, Gaia Morescalchi, Nicola Galleni e Angelica Manzi.

Alla Giuria Popolare saranno donati i libri “Ritorno alla natura (Bosnia)” - LietoColle,  vincitore del Premio Internazionale, e “Nonostante tutto” - IdelfiniBook, opera postuma del poeta fondatore del Premio Francesco Belluomini.

Il Sindaco Alessandro Del Dotto, il consigliere delegato alle manifestazioni letterarie Andrea Boccardo e la Presidente Rosanna Lupi invitano la cittadinanza tutta a partecipare alla serata a ingresso libero e a unirsi alla Giuria tecnica e popolare per celebrare l’arte poetica e la memoria di Francesco Belluomini.

Nella splendida cornice del Parco di Bussoladomani si è tenuta venerdì 19 luglio la cerimonia di premiazione della 13° Rassegna "La poesia dei ragazzi", concorso aperto agli Istituti comprensivi del Comune di Camaiore. Alessandro Merighi, Chiara Elena Giannecchini, Chiara Gianneschi, Moises Cortopassi, Clelia Lertola, Gabriele Tommasi, Gaia Paoli, Gaia Morescalchi, Nicola Galleni e Angelica Manzi hanno conquistato il diritto di far parte della Giuria Popolare del XXXI Premio Letterario Camaiore - Francesco Belluomini. I complimenti vanno anche agli altri sei finalisti, ovvero Virginia Biagi, Aurora Agostini, Emanuele Ratti, Guido Pardini, Sara Altemura e Caterina Bicchielli

Contestualmente si è tenuta la consegna dei cinque libri finalisti ai giurati convenuti: a consegnare i premi ai ragazzi e i libri ai giurati, la Presidente Rosanna Lupi assieme al Consigliere delegato alle Manifestazioni Letterarie Andrea Boccardo. È intervenuto anche il Prof. Marco Ciaurro per ricordare il compianto presidente Francesco Belluomini e presentare il libro postumo “Nonostante tutto” (ed. IdelfiniBook).

Appuntamento al 14 settembre per la serata finale in cui conosceremo il nome del successore di Chiara Carminati.

Mancano 19 giorni al consueto appuntamento con la serata finale del XXXI Premio Letterario Camaiore - Francesco Belluomini. Sabato 14 settembre, presso la Sala meeting di Una Hotel Versilia - Lido di Camaiore, verrà proclamato il successore di Chiara Carminati tra la cinquina dei finalisti composta da Daniele Cavicchia - “Il guscio delle cose” (Passigli Editore), Gilberto Isella - “Arepo”  (Book Editore), Giovanna Rosadini - “Fioriture capovolte” (Giulio Einaudi Editore), Maurizio Soldini - “Lo spolverio delle meccaniche terrestri” (Il Convivio Editore), Ida Travi - “Tasàr, animale sotto la neve” (Moretti&Vitali Editori). 

I libri finalisti sono stati scelti, lo scorso 15 giugno, dalla Presidente del Premio Letterario Camaiore - Francesco Belluomini Rosanna Lupi e dalla Giuria Tecnica formata da Corrado Calabrò, Emilio Coco, Vincenzo Guarracino, Paola Lucarini, Renato Minore e Mario Santagostini.

Il libro vincitore dell’edizione 2019 sarà nominato durante la serata finale dalla giuria popolare composta da Maria Angeli, Linda Arrighini, Claudio Benedettini, Giuseppe Bianchi, Roberto Bonfandini, Barbara Bonuccelli, Laura Catalano, Angela Da Prato, Paolo D’Alessandro, Luisa Dati, Maria Giovanna Dodero, Elena Fibbiani, Silvana Galli, Riccardo Genovali, Claudio Ghilarducci, Chiara Giannini, Pierino Giannini, Giulio Cesare Guidi, Fabrizio Lari, Tiziano Lavorini, Simone Lorenzi, Graziella Marchetti, Maria Elisa Mecchi, Antonella Musetti, Antonella Neri, Monica Paolinelli, Demetra Pardini, Sandra Pardini, Francesca Pedonese, Elisa Petrucci, Cinzia Petrucci, Maria Gemma Piconcelli, Maria Carmela Ponte, Carla Sbrana, Daniela Scarel, Cristina Silicani, Alessandra Vannucci, Silvia Vannuccini, Franco Vernacchia, Serenella Zappelli e dai vincitori della 13° Poesia dei Ragazzi Alessandro Merighi, Chiara Elena Giannecchini, Chiara Gianneschi, Moises Cortopassi, Clelia Lertola, Gabriele Tommasi, Gaia Paoli, Gaia Morescalchi, Nicola Galleni e Angelica Manzi.

Nel corso dell’evento saranno consegnati anche numerosi altri riconoscimenti quali: Camaiore Proposta “Vittorio Grotti” alla migliore opera prima ad Alessandro Anil - “Versante d’esilio” (Minerva Edizioni), la menzione speciale della giuria a Giovanna Cristina Vivinetto - “Dolore minimo” (Interlinea Edizioni), il premio speciale a Leopoldo Attolico con “Si fa per dire - Tutte le poesie, 1964-2016” (Marco Saya Edizioni), il premio internazionaleFaruk Šehic con “Ritorno alla natura (Bosnia)" (LietoColle Editore), la menzione speciale a Tomaso Pieragnolo curatore e traduttore dell'opera di Juan Carlos Mestre “Non importa ormai vivere bensì la vita” (Arcipelago Itaca Edizioni), Ugo Piscopo con “Crepitii Epilli” (Oèdipus) e  Cinzia Demi con “I was Magdalene” (Gradiva Publications).
Al vincitore del Premio Internazionale, Faruk Šehic, sarà, inoltre, donata un’ opera d’arte del Maestro Giuseppe Lippi.

Alla Giuria Popolare saranno donati i libri “Ritorno alla natura (Bosnia)” - LietoColle,  vincitore del Premio Internazionale, e “Nonostante tutto” - IdelfiniBook, opera postuma del poeta fondatore del Premio Francesco Belluomini.

Si terrà questa sera, 19 luglio, alle ore 18.00, nel parco di Bussoladomani a Lido di Camaiore la premiazione del concorso “La Poesia dei Ragazzi”, dedicato agli studenti e alle studentesse degli Istituti Comprensivi del territorio: i 10 vincitori scelti tra i partecipanti si aggiungeranno ai 40 nomi sorteggiati per la giuria popolare del XXXI Premio Letterario Camaiore - Francesco Belluomini.

La Giuria Popolare, anello di congiunzione significativo e irrinunciabile nella struttura del Premio Letterario Camaiore e rappresentativa delle varie fasce sociali presenti nel territorio comunale come voluto dal compianto Presidente del premio, Francesco Belluomini, ha l’onere e l’onore di designare il supervincitore tra i cinque libri finalisti, opere che saranno consegnate proprio in occasione di questo evento.

La cinquina dei finalisti, annunciata lo scorso 15 giugno dalla Presidente Lupi e dalla Giuria Tecnica, è formata da Daniele Cavicchia - “Il guscio delle cose” (Passigli Editore), Gilberto Isella - “Arepo”  (Book Editore), Giovanna Rosadini - “Fioriture capovolte” (Giulio Einaudi Editore), Maurizio Soldini - “Lo spolverio delle meccaniche terrestri” (Il Convivio Editore), Ida Travi - “Tasàr, animale sotto la neve” (Moretti&Vitali Editori). Nel corso della serata finale ogni giurato consegnerà in busta sigillata la propria preferenza e si procederà al pubblico spoglio delle schede e quindi alla proclamazione del supervincitore. 

Questo l’elenco dei giudici popolari 2019: Maria Angeli, Linda Arrighini, Claudio Benedettini, Giuseppe Bianchi, Roberto Bonfandini, Barbara Bonuccelli, Laura Catalano, Angela Da Prato, Paolo D’Alessandro, Luisa Dati, Maria Giovanna Dodero, Elena Fibbiani, Silvana Galli, Riccardo Genovali, Claudio Ghilarducci, Chiara Giannini, Pierino Giannini, Giulio Cesare Guidi, Fabrizio Lari, Tiziano Lavorini, Simone Lorenzi, Graziella Marchetti, Maria Elisa Mecchi, Antonella Musetti, Antonella Neri, Monica Paolinelli, Demetra Pardini, Sandra Pardini, Francesca Pedonese, Elisa Petrucci, Cinzia Petrucci, Maria Gemma Piconcelli, Maria Carmela Ponte, Carla Sbrana, Daniela Scarel, Cristina Silicani, Alessandra Vannucci, Silvia Vannuccini, Franco Vernacchia e Serenella Zappelli.