L’Assemblea del Comitato Palio dei Rioni Città di Camaiore ha deliberato una nuova formula di gioco che già a partire dall’edizione 2019 interesserà la tradizionale manifestazione estiva. Rispondendo a una volontà condivisa di rinnovamento dell’impianto generale, il Comitato ha dunque varato un significativo pacchetto di misure capace anche di superare le annose criticità registrate nel corso delle ultime edizioni. Nella seduta l’Assemblea ha contestualmente nominato Carlo Rosi e Renzo Domenici Presidenti Onorari del Comitato.

Con l’obiettivo principale di rinnovare l’interesse del pubblico per il Palio - il cui sostegno, partecipativo ed economico, è cruciale per la sua realizzazione (dal 2010 al 2018, -50% alla voce abbonamenti a fronte di un costo della manifestazione costantemente lievitato) - e contenere l’eccessiva durata delle serate, l’Assemblea dei Rioni ha varato democraticamente l’adozione di un impianto di gioco che tuteli a dovere ciascuno degli elementi fondamentali del Palio: l’agonismo, la fortuna e la varietà dei giochi.

La soluzione adottata prevede che il campo sia preparato per 10 corsie, nonostante i rioni in gara quest’anno siano 14, dunque introduce un meccanismo di sorteggio che farà disputare a ciascun rione 10 giochi sui 14 in programma. Il sorteggio sarà svolto pubblicamente prima che i rioni diano il via agli allenamenti, a margine di una conferenza stampa che si terrà sabato 6 aprile 2019 alle ore 10:30 presso la Sala Consilare Pierantonio Graziani del Comune di Camaiore. Com’è evidente, in questa soluzione i giochi in programma, anziché ridursi come previsto da altre proposte, aumenteranno rispetto agli attuali 13 giochi. La sensibile riduzione delle 48 batterie del passato permetterà quindi di terminare le serate in orari più ragionevoli, rendere la competizione più fruibile da parte del pubblico e addirittura includere spazi di intrattenimento.

Un campo da 10 corsie permetterà di svolgere ogni gioco in un’unica batteria e su un terreno più omogeneo per tutti. Il sorteggio darà garanzia dell’elemento “fortuna” sinora affidato alle Finali B, lasciando a rioni e atleti meno competitivi la possibilità di giocarsela con i più forti, a garanzia di una classifica generale sufficientemente dinamica. In aggiunta al tradizionale Jolly - che resta e sarà utilizzato con le stesse modalità del passato - un nuovo strumento, il Salvagioco, permetterà a ciascun rione di scegliere un gioco da sottrarre al sorteggio e disputare sicuramente. 

Come deciso dall’Assemblea nel 2018, troverà spazio nelle stesse serate allo Stadio Comunale il Palio dei Ragazzi, sinora svolto in un unico pomeriggio alla fine dell’estate, occasione per ampliare il pubblico della manifestazione, ottimizzare il tempo generalmente perso in apertura delle serate e valorizzare l’esperienza delle nuove leve.

“Accolgo positivamente la volontà di rinnovamento che arriva dall’Assemblea anche perché va nell’ottica di risolvere alcune dinamiche di pubblico che avevamo registrato negli ultimi anni, aspetto fondamentale per una manifestazione che riceve un sostegno così importante da parte dell’Amministrazione. Attendiamo il responso del campo per queste novità che si annunciano interessanti”, le parole del Sindaco Alessandro Del Dotto.

“Sono estremamente soddisfatto del lavoro appassionato, attento e pragmatico svolto dall’Assemblea dei Rioni in un clima di inedito rispetto reciproco. Ogni svolta è critica ma, di fronte alla tendenza di questi anni e ai seri problemi condivisi, solo il cambiamento è in grado di far proseguire e crescere il nostro amato Palio”, il commento del Presidente Comitato Palio dei Rioni di Camaiore Nicholas Paoli.