Oggi, mercoledì 3 febbraio, la Giunta ha approvato il primo stralcio del progetto di Gaia S. p. A concernente le migliorie delle criticità dell’impianto di depurazione di Camaiore “Capoluogo”. 

L’obiettivo di questo interventi è risolvere le esistenti problematiche di alcune parti importanti dell’impianto, come, ad esempio, i pretrattamenti (grigliatura e dissabbiatura) ed i trattamenti di filtrazione e disinfezione, con una particolare attenzione alle acque meteoriche. Lavori che consentiranno una migliore qualità dell’acqua e sugli odori. 

Un investimento sull’esistente che vede l’installazione di una fase di grigliatura grossolana (spaziatura tra le barre 30 mm) con l’aggiunta di grigliatura fine (diametro dei fori 3,5 mm) in parallelo a quella già esistente. È prevista anche la costruzione di una vasca di accumulo per le acque di pioggia. Saranno poi aggiunti dei trattamenti di affinamento come una fase di filtrazione a dischi e verrà introdotta una sezione di disinfezione UV seguita da una vasca di contatto con dosaggio di acido peracetico. Le sezioni di pretrattamento verranno confinate e dotate di opportuni impianti di deodorizzazione al fine di limitare la diffusione di odori molesti. Ad oggi, infatti, non è presente alcuna tipologia di linea di trattamento dell’aria. 

Il progetto non è collegato solo alle esigenze strutturali del depuratore ma anche alle esigenze che riguardano la balneazione, rispondendo all’Accordo di Programma sulla Balneazione. Il costo complessivo dei lavori sarà di 1.726.000 euro.

“Dopo decenni - commenta il sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto - in cui i cittadini della zona Duccini, dell’Incaba e Cavallini ci segnalavano i problemi delle maleodoranze e dei by-pass finalmente oggi otteniamo un progetto sull’esistente che incentra tutto su tre punti fondamentali: l’abbattimento dei rumori, degli odori e dei by-pass del depuratore. Quindi c’è una tutela della salute, una dell’ambiente e della funzionalità del depuratore. Questo è un adeguamento che combatte le criticità decennali dell’impianto e che da noi era molto atteso. Una priorità che ci collega anche al progetto della balneazione che prevede che Gaia S.p.A faccia una serie di investimenti sulle strutture di depurazione per evitare lo sversamento di fanghi. Con questo progetto abbiamo una funzionalità del depuratore recuperate”.

Tourist information office Opening times
Toggle Bar