Dall’8 al 14 marzo ritorna la Corsa dei due mari. Il percorso, in linea con quello degli ultimi anni, prevede due cronometro (squadre e individuale), due tappe per velocisti, due per finisseur e una di montagna con l’arrivo al Terminillo dove nel 2015, sotto la neve, Nairo Quintana conquistò una vittoria spettacolare e mise il sigillo sulla Corsa dei Due Mari.

 

PERCORSO TIRRENO-ADRIATICO 2017

Si inizia con la cronosquadre del Lido di Camaiore, piatta e velocissima con praticamente solo quattro curve (vinta nell’ultima edizione dalla BMC Racing Team); il giorno seguente tappa mista Camaiore-Pomarance con quattro salite lungo il percorso di cui l’ultima si adatta particolarmente ai finisseur. Proprio sullo stesso traguardo, quest’anno, Zdenek Stybar ha battuto il Campione del Mondo, Peter Sagan e Edvald Boasson Hagen. Terza frazione, da Monterotondo Marittimo, molto veloce nella prima e nell’ultima parte con alcune salite intermedie che non dovrebbero impedire il finale in volata a Montalto di Castro. Non più tardi di nove mesi fa sullo stesso arrivo si impose il talento colombiano degli sprint, Fernando Gaviria.

Da Montalto di Castro, sabato 11 marzo, parte la tappa regina con due GPM intermedi e l’arrivo in salita (16 km con pendenza media del 7,3% e massima del 12%) al Terminillo.

 

 

 

Tirreno Adritatico 2017 - Official Promo

Tirreno Adritatico 2017 - Official Promo

Le tappe della Tirreno Adriatico 2017

Tourist information office Opening times
Toggle Bar