“Rivitalizzare Gombitelli come un museo all’aperto” è il titolo del seminario di progettazione architettonica e paesaggistica che si svolgerà dal 16 al 21 settembre, con sopralluogo in paese previsto per martedì 17 settembre.

Il seminario, organizzato dal DIDA - Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze nell’ambito dell’accordo culturale e scientifico con il Department of Architecture and Architectural Engineering di Kagoshima University, Giappone (Professori responsabili Andrea Innocenzo Volpe e Toru Ajisaka) ha ottenuto il patrocinio del Comune di Camaiore e verrà svolto con la collaborazione della Dott.ssa Marzia Bonato dell’Ufficio Musei e del Consigliere comunale Iacopo Menchetti, del Comitato paesano di Gombitelli, di Luca Santini (Uffico Cultura), di Chiara Pellegrini (Ufficio Lavori Pubblici) e di Cristiano Bartelloni (Ufficio Stampa) nell’ambito del progetto “E sem a Gombetea”, progetto per un percorso di sviluppo locale nell’identità di un paese singolare, proposto dall’Amministrazione Comunale che recentemente ha trovato un prezioso sostegno economico dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Martedì 17 settembre dieci studenti di architettura italiani e giapponesi, accompagnati da Professori e Tutors, si cimenteranno in una serie di rilievi e misurazioni degli angoli più pittoreschi del paese scelti per esporre gli antichi strumenti usati dai fabbri locali e accuratamente conservati nel corso degli anni dagli abitanti del paese.

In congruenza col progetto di valorizzazione “E sem a Gombetea”, che prevede di trasformare Gombitelli in una sorta di museo all’aperto che custodisca e preservi per le generazioni future la sua particolare storia di borgo di fabbri provetti e di ferriere poste in continuità con le abitazioni, gli studenti elaboreranno presso il Dipartimento di Architettura una serie di proposte progettuali di allestimento degli antichi strumenti di lavoro nell’auspicabile prospettiva di una Gombitelli riconfigurata come “porta di ingresso principale” di un futuro Ecomuseo dei paesi e del territorio dell’alta Val Freddana sito nel Comune di Camaiore.

Il seminario si inserisce nella serie di iniziative e analoghe ricerche portate avanti nel corso di questi anni fra Italia e Giappone dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze e il Department of Architecture and Architectural Engineering dell’Università di Kagoshima.

Anche nel Paese del Sol Levante si assiste infatti a un progressivo spopolamento e impoverimento economico e culturale degli antichi villaggi che punteggiano le campagne e i territori collinari. Seppur in contesti completamente diversi, medesime sono infatti le problematiche:

  • Come salvaguardare un patrimonio culturale, architettonico, economico e sociale da alle inesorabili dinamiche che drenano linfa vitale dai borghi e dai villaggi delle Province a vantaggio delle metropoli e delle grandi città?
  • Come incentivare un turismo sostenibile che consenta di mantenere vivo e operativo il tessuto sociale che risiede e opera in questi remoti insediamenti?
  • Come preservare l’identità di un luogo senza stravolgerne i caratteri storici, etnografici e paesaggistici?

Temi generali che a Gombitelli, paese singolare per eccellenza, vista la sua storia, il suo paesaggio, il suo status di isola linguistica, le sue potenzialità legate ad un turismo enogastronomico in virtù dell’alta qualità dei suoi salumi- possono trovare un fecondo momento di confronto, scambio didattico e proposta operativa che auspichiamo sia di effettivo ausilio per il progetto di valorizzazione promosso dall’Amministrazione Comunale.

Tourist information office Opening times
Toggle Bar