L'art. 104 del D.L. n. 18 del 17 marzo 2020, nella legge di conversione (L. 24 aprile 2020 , n. 27)   ha subito una modifica dei termini. I documenti di identità che sono stati proprogati sono quelli scaduti a partire dal 31 gennaio 2020. Il termine di proroga della validità al 31 agosto è stato invece confermato.

L’art. 104 del D.L. 17 marzo 2020, n. 18, c.d. “Cura Italia”, al fine di evitare l’aggregazione di persone negli spazi degli uffici aperti al pubblico che non consentono di rispettare agevolmente un’adeguata distanza interpersonale, con l’obiettivo primario di ridurre l’esposizione al rischio di contagio da COVID-19, ha previsto la proroga al 31 agosto 2020 della validità dei documenti di riconoscimento e di identità di cui all’art. 1, co. 1, lett. c), d) ed e) del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, rilasciati da amministrazioni pubbliche, scaduti o in scadenza successivamente al 17 marzo 2020. Si riporta il testo integrale dell’articolo.

I cittadini in possesso di documenti di riconoscimento o di identità anche già scaduti alla data del 17 marzo 2020 o in scadenza successivamente a tale data sono pertanto invitati a recarsi presso i competenti Uffici comunali SOLO SUCCESSIVAMENTE al 31 AGOSTO 2020 2020 per procedere al rinnovo.

Soltanto coloro che avendo smarrito o deteriorato la carta di identità o avendone subito il furto si trovino ad essere del tutto sprovvisti di un documento di identità devono contattare l’ufficio anagrafe per fissare un appuntamento ai numeri 0584986402 – 0584986632 – 0584986633 al fine di ottenerne il rilascio.

Si informa che la validità ai fini dell’espatrio resta invece limitata alla data di scadenza indicata nel documento.

ATTENZIONE VIGILANZA METEO GIALLO Leggi di più
Toggle Bar