La Giunta Comunale ha deliberato nella seduta di mercoledì 2 settembre 2020, in merito al differimento dei termini di pagamento per atti e procedure del servizio “Edilizia Privata” al 31 dicembre 2020. Sono quindi sospesi dal 23 febbraio scorso i termini di versamento di rate e quote dovute all’Amministrazione Comunale a titolo di contributo di costruzione, di sanzioni amministrative, di oblazione, di monetizzazione, di dotazioni o altri versamenti richiesti per atti e procedimenti che hanno avuto scadenza in questo arco temporale, differendoli al 31 dicembre 2020. Per usufruire di questa dilazione il beneficiario dovrà presentare agli uffici preposti istanza motivata e, qualora necessaria, apposita estensione della garanzia di pari durata della proroga.

La misura si aggiunge al corposo pacchetto di aiuti a famiglie e attività produttive già presentato in questi mesi dall’Amministrazione Comunale per una cifra complessiva che supera i due milioni di euro. Ne fanno parte lo stop ai pagamenti dei servizi scolastici per il periodo di chiusura, il potenziamento del fondo di agevolazione / esenzione per la TARI e il differimento delle scadenze alla seconda parte dell’anno (30 settembre, 15 novembre e 31 dicembre 2020), il potenziamento dei fondi destinati al sociale, gli ingenti investimenti destinati al patrimonio scolastico, all’adeguamento degli arredi e degli spazi, l’esenzione del pagamento della tassa per l’occupazione del suolo pubblico da inizio a fine emergenza e la possibilità di ampliare gratuitamente gli spazi per le attività commerciali, l’esenzione dei pagamenti per canoni e concessioni comunali maturati da inizio a fine emergenza, la deroga agli orari estivi per le attività edili e i cantieri, le agevolazioni per abbonamenti e tariffe dei parcheggi a pagamento, e, infine, il blocco delle tariffe e riduzione della parte variabile della TARI per le categorie economiche che hanno subìto danni a causa del periodo di lockdown in misura del 30% per le attività di carattere annuale e del 13% per quelle stagionali.

“In questi mesi la nostra principale preoccupazione è stata quella di mettere in campo competenze e idee al servizio di cittadini e attività produttive per affrontare questa fase drammatica. I Comuni non hanno la forza di intervento dello Stato, ma credo che si possa esser soddisfatti del lavoro svolto, pur nella consapevolezza di poter sempre ampliare le maglie di questo pacchetto di aiuti e rimanendo aperti a idee e sollecitazioni del mondo produttivo”, le parole del Sindaco Alessandro Del Dotto.

“Gli oneri di urbanizzazione nel corso degli ultimi anni sono decisamente diminuiti, in linea con l’andamento del comparto edilizio, ma rimangono comunque un’entrata importante per le casse comunali. Ciononostante abbiamo deciso che oggi la priorità è quella di aiutare cittadini e mondo produttivo concedendo questa possibilità in più di dilazione che si affianca e rafforza quelle già previste dal nostro ente”, il commento dell’Assessore al Governo del Territorio Simone Leo.

“Mi confronto quotidianamente con la realtà delle attività commerciali e turistiche che è fatta di piccoli e grandi problemi a cui tentiamo di dare risposta - ha dichiarato l’Assessore al Commercio Gabriele Baldaccini - La misura approvata oggi sicuramente, concede un po’ di sollievo potendo riprogrammare i propri pagamenti su un periodo più ampio.”

Si apre la fase della presentazione delle osservazioni riguardanti il Piano Operativo del Comune di Camaiore: a partire da oggi 26 agosto, per una durata di 60 giorni e comunque entro e non oltre il termine perentorio del 26 ottobre 2020 compreso, sarà possibile presentare le osservazioni al Piano Operativo adottato dal Consiglio comunale con delibera n.25 dello scorso 23 luglio.
Le osservazioni potranno essere presentate da privati cittadini, proprietari di immobili, liberi professionisti e comunque chiunque interessato.
Le osservazioni dovranno essere presentate al Comune di Camaiore (in duplice copia, se cartacea) compilando i moduli disponibili alle pagine Modulo osservazioni Piano Operativo e Modulo osservazioni VAS Piano Operativo, facendole pervenire con le seguenti modalità:

  • con lettera raccomandata A/R, indirizzata all’Ufficio Protocollo Generale del Comune di Camaiore- Piazza S.Bernardino, 1, 55041 Camaiore (LU) e riportante la dicitura: “ Servizio 13 Pianificazione Territoriale - Osservazione al Piano Operativo ” ; farà fede il timbro dell’ufficio postale accettante;
  • con Pec all’indirizzo del Comune Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser. ;
  • consegnate a mano direttamente all’Ufficio Protocollo Generale del Comune di Camaiore che ne rilascerà ricevuta, – Piazza S. Bernardino, 1 – Camaiore, nei giorni di apertura al pubblico (lunedì, martedi mercoledì, giovedì, ore 8,30 – 12:30 venerdì ore 8,30 – 13:00; lunedì e mercoledì ore 8,30 – 12:30 e 14,30 – 17:00).

Chiusa la fase di adozione, caratterizzata da un corposo percorso partecipativo composto da ben dodici incontri pubblici, centoquarantacinque manifestazioni di interesse dei cittadini e diciannove riunioni della Commissione consiliare, con la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n.35 del 26/08/2020 si apre la fase intermedia della presentazione delle osservazioni, propedeutica all’approvazione del Piano Operativo.
Il Piano Operativo, atto che un tempo era chiamato regolamento urbanistico, definisce puntualmente cosa si potrà e non potrà fare sul territorio comunale a livello di sviluppo edilizio e opere pubbliche e ha avuto come bussola due direttrici fondamentali:limitare il consumo di suolo e favorire il riuso del patrimonio edilizio esistente e la rigenerazione urbana.

La Giunta Comunale ha deliberato nella seduta di questa mattina, mercoledì 22 luglio 2020, in merito alla sospensione delle limitazioni alla sosta in viale Pistelli dell’abbonamento mensile dei residenti nei giorni feriali. Pertanto l’attuale abbonamento residenti consentirà di parcheggiare anche su viale Pistelli dal lunedì al venerdì a meno che non siano festivi o prefestivi (ad esempio Ferragosto e la vigilia).

Di conseguenza con l’abbonamento speciale 2020, si potrà parcheggiare su tutto il territorio dal lunedì al venerdì senza distinzioni di zone, al costo di € 10,00 al mese.

L’abbonamento mensile dei residenti di viale Europa, viale Pistelli, traverse con tratto di collegamento Pistelli-Colombo (via Italica, via Massei, via Gasparini, via Vittorio Veneto, via Gigliotti, via Papini), piazza Castracani, piazza Lemmetti, piazza Matteotti, piazza Principe Umberto non subirà invece variazioni e continuerà ad avere le stesse condizioni attuali.

Il Consiglio Comunale ha adottato con voto unanime il Nuovo Piano Operativo nella seduta di ieri, 23 luglio 2020. L’atto ha visto il voto favorevole del gruppo consiliare del Partito Democratico, della lista Sinistra Unita Progetto Comune, di un membro del gruppo misto e l’astensione di Camaiore nel cuore, Forza Italia, Il Futuro nelle Radici, Lega e di un membro del gruppo misto. Si tratta del primo approdo in aula di un atto fondamentale per il futuro sviluppo urbanistico della città. La fase successiva è quella in cui i cittadini saranno di nuovo chiamati a dare il loro contributo attraverso lo strumento delle osservazioni che precede la definitiva approvazione prevista in autunno. Il Piano giunge a questa tappa dopo un corposo percorso partecipativo composto da ben dodici incontri pubblici, centoquarantacinque manifestazioni di interesse dei cittadini, diciannove riunioni della Commissione consiliare, visibili - per la prima volta - in diretta web e tuttora disponibili sul canale Youtube del Comune di Camaiore. 

Il Piano, atto che un tempo era chiamato regolamento urbanistico, definisce puntualmente cosa si potrà e non potrà fare sul territorio comunale a livello di sviluppo edilizio e opere pubbliche e ha avuto come bussola due direttrici fondamentali:

  • limitare il consumo di suolo,  ammettendo interventi di nuova edificazione solo nella direzione della sostenibilità ambientale e del miglioramento degli standard qualitativi della città,  in particolare per quanto riguarda la mobilità lenta e l’ampliamento delle aree verdi;
  • favorire il riuso del patrimonio edilizio esistente e la rigenerazione urbana, anche con ampliamenti edilizi, che possano rispondere a necessità di tipo sociale, come la prima casa o la nascita di un figlio, ambientale, attraverso il miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici, economiche, consentendo l'ammodernamento delle attività.

Uno degli strumenti più importanti sarà quello della perequazione ovvero la realizzazione di opere pubbliche in cambio della possibilità di realizzare interventi edilizi, opere che da oggi potranno essere realizzate in luoghi diversi da quelli del privato, aiutando così il Comune a realizzare progetti strategici per la città.

“La vocazione di questo nuovo Piano sta nel colmare le mancanze del vecchio strumento – il commento del Sindaco Alessandro Del Dotto - Parcheggi nelle frazioni; edilizia popolare; perequazione; nuovi insediamenti alberghieri; insediamento di nuove attività; sostegno agli artigiani edili; nuova mobilità ciclabile; investimenti su ristrutturazioni e ampliamenti; sblocco delle aree dismesse; tutela del commercio di vicinato; politiche per la prima casa: sono solo alcuni dei temi che, per essere realizzati, richiedevano una nuova disciplina urbanistica”.

“Questo percorso è stato vissuto con uno spirito “costituente” perché, al di là delle differenze di colore, commissari - prima - e consiglieri comunali poi, hanno compreso la responsabilità condivisa legata all’adozione di questo piano che disegna il futuro della città per i prossimi quindici anni. Voglio ringraziare per il lavoro svolto, l’Ufficio Pianificazione Territoriale (nelle persone del Dirigente Architetto Roberto Lucchesi, della responsabile Architetto Manola Bonari, di Antonella Venturini e Stefano Paolinelli), i professionisti esterni, primo fra tutti l'Architetto Fabrizio Cinquini, coordinatore del piano, e il Dottor Paolo Benedetti, assieme alla Dott.ssa Paola Ciregia, responsabile delle partecipazione e dell'informazione”, l’Assessore alla Pianificazione Territoriale Simone Leo.

Mercoledì 22 e giovedì 23 luglio il Consiglio Comunale di Camaiore è convocato, presso Una Hotel di Lido di Camaiore, per la presentazione e  la proposta di adozione del Piano Operativo a cui seguiranno le osservazioni dei cittadini e la definitiva approvazione in autunno.
L’evento è aperto alla cittadinanza, fino a esaurimento posti disponibili. Sarà possibile seguire la seduta in streaming sul sito istituzionale del Comune di Camaiore, nella sezione Consiglio Web presente in homepage.

Il Piano Operativo giunge alla sua adozione dopo un corposo percorso partecipativo composto da ben dodici incontri pubblici, centoquarantacinque manifestazioni di interesse dei cittadini, diciannove riunioni della Commissione consiliare, visibili - per la prima volta - in diretta web e tuttora disponibili sul canale Youtube del Comune di Camaiore https://www.youtube.com/c/comunedicamaiore1836

Il Consiglio Comunale si svolgerà in seduta ordinaria presso UNA Hotel (Viale Sergio Bernardini 335/337 Lido di Camaiore) mercoledì 22 luglio alle ore 20.00 con prosecuzione il giovedì 23 luglio alle ore 19.00.

Questi i punti in discussione durante la seduta:

  1. Approvazione del Processo Verbale Sintetico della Seduta Consiliare tenutasi il 5 maggio 2020.
  2. Adozione del Piano Operativo del Comune di Camaiore ai sensi dell’art. 19 della L.R.T. n. 65/2014 e contestuale adozione del rapporto ambientale di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) ai sensi degli artt. 8 e 24 delle L.R.T. n. 10/2010.
  3. Sostituzione nella Commissione Consiliare Permanente n. 6 del consigliere Iacopo Menchetti dimissionario.
  4. Mozione al fine di ottenere la sospensione/rinvio dell’incremento dell’aliquota provinciale del tributo per l’esercizio delle funzioni ambientali (TEFA) presentato dai consiglieri comunali Erra Riccardo, Micheli Riccardo, Mancini Marcello, Bertola Giampaolo.
  5. Organi collegiali di competenza del Consiglio Comunale ritenuti indispensabili per la realizzazione dei fini istituzionali dell'Amministrazione. individuazione - anno 2020.
  6. Approvazione atto ricognitivo dell’andamento esistente di una porzione del tracciato della via vicinale della Capanna in Camaiore fraz. Metato - dismissione e contestuale costituzione ex novo di servitù di uso pubblico.
  7. Mozione su tecnologia 5 G presentata dai consiglieri comunali Erra Riccardo, Micheli Riccardo, Mancini Marcello, Bertola Giampaolo.

La seduta di mercoledì 22 luglio 2020 sarà dedicata all’illustrazione del Piano Operativo mentre la seduta di giovedì 23 luglio 2020 sarà dedicata alla discussione e approvazione degli argomenti iscritti all’ordine del giorno.

Bureau d'information touristique Heures d'ouverture
Toggle Bar