Di cosa si tratta

Il Regolamento comunale per la manomissione di marciapiedi, strade e piazze comunali, vicinali, di uso pubblico, a seguito della esecuzione di opere edili o stradali ha lo scopo di disciplinare i compiti di tutela delle strade comunali e di uso pubblico, mantenendole in perfetto stato di efficienza e sicurezza, regolamentando le fasi preparatorie e lavorative per la posa in opera delle tubature principali, secondarie, di allacciamento alle utenze private per la fornitura di acqua, gas metano, fognature, posa cavi elettrici e telefonici, quant'altro possa ritenersi di servizio pubblico o di pubblico interesse, il posizionamento in quota, la manutenzione e la sicurezza di chiusini, griglie, solette di copertura, pozzetti stradali a qualsiasi uso adibiti, nonché per la realizzazione e manutenzione di marciapiedi.

Le norme si applicano anche per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dei servizi esistenti.

A cosa devo fare attenzione

Chiunque intenda effettuare lavori di scavo che interessino la pavimentazione del suolo pubblico o d'uso pubblico nel territorio comunale, per ogni e qualsiasi posa in opera di tubazioni, condotte, cavi, ecc sia di interesse pubblico che privato, dovrà sempre presentare apposita istanza di autorizzazione per ogni singolo lavoro, contenente obbligatoriamente la seguente documentazione:

  1. istanza di autorizzazione, con i seguenti contenuti:
    1. dati del richiedente;
    2. motivazioni per le quali si rende necessario l'intervento;
    3. esatta localizzazione dell'intervento e indirizzo, comprensiva di geolocalizzazione con coordinate WGS 84;
    4. tipo di pavimentazione esistente nei tratti oggetto di intervento;
    5. elementi identificativi dell'impresa incaricata dei lavori ed estremi del legale rappresentante;
    6. dati indicativi del Direttore Tecnico dell'impresa responsabile del cantiere;
    7. dati identificativi del Responsabile della Sicurezza, nel caso la normativa vigente ne richieda la presenza;
    8. dati del Progettista o del tecnico incaricato della Direzione Lavori;
    9. altre eventuale informazioni necessarie alla realizzazione delle opere.
  2. elaborati grafici completi di planimetrie e sezioni quotate in ogni singola parte, comprensiva di quota di posa delle nuove tubazioni, in numero ed in scala tali da individuare chiaramente l'opera da eseguire e le caratteristiche dimensionali dello scavo in modo che sia sempre individuabile con precisione nel tempo l'area d'intervento, la larghezza della carreggiata, dei marciapiedi e di ogni area interessata deve sempre essere indicata;
  3. elaborato fotografico dell'area oggetto di intervento, sia di dettaglio che generale;
  4. estratto di mappa catastale e/o aerofotogrammetrico in opportuna scala dell'area interessata all'intervento con sopra riportato il tracciato della manomissione;
  5. eventuali particolari costruttivi delle opere da realizzare, sia interrate che in elevazione;
  6. relazione tecnico descrittiva dell'intervento;
  7. ricevuta versamento diritti di segreteria;
  8. In caso di tipologia di scavo minitrincea, art. 18 R.M.S. e con macchina spingitubo ( No-DIG ), art. 19 R.M.S., o altre tipologie non previste dal presente regolamento potranno essere richiesti elaborati aggiuntivi.

Gli elaborati previsti al punto precedente, dovranno essere adeguati al grado di complessità ed alle dimensioni dell’oggetto di istanza.

In caso di necessità di Nulla Osta, autorizzazione o atto di assenso altrimenti denominato di competenza di altri Enti, è dovere dell'istante curarsi del conseguimento degli stessi, a propria cura, responsabilità e spese; tali atti dovranno essere sempre allegati all'istanza, ove si sia resonecessario chiederli. L'autorizzazione è inefficace sino a quando l'interessato non abbia conseguito tutti i necessari titoli.

E’ ammessa una domanda unica per più manomissioni nel caso di singoli interventiprogrammati e da eseguire in sequenza nella stessa strada da parte dello stesso richiedente.

Per ritirare materialmente l'autorizzazione, l'interessato, deve consegnare all'Ufficio competente una marca da bollo secondo norma di legge per ogni singola autorizzazione.

L’opera realizzata in assenza di titolo autorizzatorio o in difformità dall'autorizzazione è sanzionata ai sensi dell’art. 30 comma 1b del presente regolamento.

Termini e scadenze

Durata dell'autorizzazione

Le autorizzazioni rilasciate hanno una validità di 6 (sei) mesi dalla data di comunicazione del rilascio.

In caso di motivata e documentata necessità di inizio o prosecuzione dell'intervento oltre il termine previsto nell’autorizzazione, prima della scadenza del termine, l'interessato dovrà presentare apposita istanza di proroga, indirizzandola al Dirigente del Settore competente e al Sindaco.

Il Dirigente provvede espressamente a rispondere entro il termine di 30 (trenta) giorni dal ricevimento della richiesta.

Il mancato i termini sopra indicati, sia in fase di realizzazione che ad opera completata, configura fattispecie di grave inadempimento e rende la manomissione eseguita senza titolo, con conseguente applicazione delle sanzioni previste dal presente regolamento.

Interventi urgenti di manomissione

Per la esecuzione di lavori urgenti e interventi indifferibili, in presenza di pericoli, rischi o disagi per la pubblica e/o privata incolumità o per la sicurezza stradale, quali – a mero titolo esemplificativo – fughe di gas, guasti a linee elettriche, reti idriche e di comunicazione, l'interessato, tramite PEC - all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - ed entro e non oltre il primo giorno lavorativo successivo all'intervento, dovrà obbligatoriamente:

  1. dare distinta ed immediata comunicazione scritta sia all’ufficio competente che al Comando di Polizia Municipale per gli adempimenti di Legge, inoltrando, ove occorra, istanza per il rilascio urgente di eventuale ordinanza di chiusura totale della strada e/o di limitazione della circolazione stradale; sarà compito del Comando di Polizia Municipale trasmettere copia dell’ordinanza rilasciata all'ufficio competente;
  2. entro e non oltre i 5 (cinque) giorni successivi dalla data di comunicazione di intervento urgente, il concessionario dovrà presentare la seguente documentazione:
    1. esatta localizzazione dell'intervento e indirizzo, comprensiva di geolocalizzazione con coordinate WGS 84;
    2. Se necessario, eventuali elaborati grafici completi di planimetrie e sezioni quotate in ogni singola parte, in numero ed in scala tali da individuare chiaramente l'opera eseguita e le caratteristiche dimensionali dello scavo in modo che sia sempre individuabile con precisione nel tempo l'area d'intervento; la larghezza della carreggiata, dei marciapiedi e di ogni area interessata deve sempre essere indicata;
    3. elaborato fotografico dell'area oggetto di intervento, sia di dettaglio che generale;
    4. estratto di mappa catastale e/o aerofotogrammetrico in opportuna scala dell'area interessata all'intervento con sopra riportato il tracciato della manomissione;
    5. eventuali particolari costruttivi delle opere da realizzare, sia interrate che in elevazione;
    6. relazione tecnico descrittiva dell'intervento.

La procedura di urgenza avviata dal concessionario senza che sussistano i presupposti sopra specificati, ovvero la violazione di uno o più punti del presente articolo equivalgono alla realizzazione di una manomissione senza titolo, con conseguconseguente applicazione della sanzione pecuniaria dell'articolo 30 comma 1b del presente regolamento.

Comunicazioni di inizio e di fine della manomissione

In caso di lavori di grande estensione e di durata superiore al singolo giorno lavorativo:

  • A mezzo PEC - all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - il soggetto titolare dell’autorizzazione alla manomissione stradale è obbligato a comunicare all'ufficio competente l'inizio lavori, perentoriamente, almeno 7 (sette) giorni prima di dare corso all'opera, trasmettendo una comunicazione con i seguenti contenuti essenziali:
    1. estremi dell’autorizzazione;
    2. data di inizio lavori;
    3. numero della relativa eventuale ordinanza rilasciata dal Comando di Polizia Municipale;

Ed in caso di variazione rispetto a quanto indicato nella domanda autorizzativa:

  1. elementi identificativi dell'impresa incaricata dei lavori ed estremi del legale rappresentante;
  2. dati indicativi del Direttore Tecnico dell'impresa responsabile del cantiere;
  3. dati identificativi del Responsabile della Sicurezza, nel caso la normativa vigente ne richieda la presenza;

A mezzo PEC - all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - , il soggetto titolare dell’autorizzazione alla manomissione stradale è obbligato a comunicare all'ufficio competente la fine lavori entro e non oltre 3 (tre) giorni dopo la fine dell'opera, trasmettendo una comunicazione con i seguenti contenuti essenziali:

  1. gli estremi dell’autorizzazione;
  2. data fine lavori;
  3. elaborato fotografico dell'area interessata dai lavori.
In caso di lavori di modesta consistenza e durata di un singolo giorno lavorativo, sarà possibile inviare una singola comunicazione di inizio e fine lavori a mezzo PEC - all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Cauzioni

Il soggetto interessato alla manomissione, prima del ritiro del titolo, deve procedere al versamento di una cauzione incondizionata in favore del Comune, anche presso istituti finanziari terzi, calcolata sulla base dei seguenti importi unitari, partendo da un importo minimo di 500,00 €:

  1. euro 100,00 (cento/00) per metro lineare/quadrato.
  2. in caso di intervento in borghi storici o centri storici o zone pedonali/ciclabili: valore indicato del Comune per importo unitario compreso fra euro 100,00 (cento/00) ed euro 250,00 (duecentocinquanta/00) al metro lineare/quadrato.
In seguito alla valutazione delle caratteristiche tecniche e della estensione degli interventi di ripristino conseguenti ad eventuali danni, l’Ufficio competente potrà indicare un diverso
importo da versare a titolo di cauzione.

Le cauzioni sopra elencate saranno svincolate in favore dei titolari di autorizzazioni a partire dal sesto mese successivo alla comunicazione di fine lavori e secondo le procedure previste nel vigente regolamento contabile di questo Ente e dalla legge vigente.

In caso di istanze di autorizzazione presentate da Enti di Gestione di Reti di Servizi Pubblici locali o nazionali, si applicano i seguenti criteri:

  1. dovrà essere presentata apposita cauzione a garanzia della regolare esecuzione delle opere, pari a Euro 50.000,00 ( cinquantamila/00 ) per ogni anno solare;
  2. in caso di interventi di notevoli estensioni e dimensioni e/o realizzazione di opere ritenute di particolare rilevanza dall'Ufficio comunale competente, prima dell’inizio lavori, gli interessati dovranno costituire ulteriore cauzione, aggiuntiva e non alternativa a quella della precedente lettera;
  3. di importo non inferiore al 10,00% (dieci per cento ) dell’importo dei lavori da eseguire.

Le suddette cauzioni potranno essere costituite secondo quanto previste nel regolamento contabile di questo Ente, anche mediante polizza fideiussoria bancaria e/o assicurativa, automaticamente rinnovabile di anno in anno su dichiarazione del concessionario.

Il mancato versamento della cauzione e la sua mancata trasmissione all'Ufficio competente comporterà:

  1. la sospensione del rilascio delle autorizzazioni alla manomissione richieste ma non ancora ritirate;
  2. la cessazione di efficacia delle autorizzazioni rilasciate, fatta eccezione per i soli casi che rientrano negli Interventi urgenti di manomissione.

Modulistica online


Regolamento comunale per la manomissione di marciapiedi, strade e piazze comunali, vicinali, di uso pubblico, a seguito della esecuzione di opere edili o stradali

Approvato con deliberazione del C.C. n° 12 del 16.03.2018 esecutiva il 22/04/2018

Per informazioni

Ufficio Manutenzioni Strade

Tel: 0584 986 252 - 0584 986 630 Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.