È stato presentato questa mattina, nella cornice dell’UNA Hotel Versilia, il Nuovo Piano Strutturale del Comune di Camaiore che sarà adottato dal Consiglio Comunale nel mese di dicembre. L’idea centrale che ha accompagnato questo lavoro è la predisposizione del Piano Strutturale come un Piano Strategico che possa regolare per i prossimi 15-20 anni lo sviluppo del territorio e delle attività umane. A questo obiettivo si arriva dopo un lungo iter partecipativo che ha visto cittadini e tecnici dare il loro prezioso contributo. Base di partenza è la Carta del Patrimonio territoriale che racchiude le invarianti strutturali, ovvero quei valori ambientali, culturali e paesaggistici che vanno salvaguardati e difesi. Altro passaggio fondamentale è stato la definizione del limite urbano oltre cui non è prevista nuova edificazione a meno di progetti che portino a un sostanziale miglioramento della vita cittadina. In particolare nella frazione di Capezzano Pianore questo è aspetto è di fondamentale importanza per dare forza alla scelta dell’Amministrazione Comunale che immagina per la frazione un centro urbano con piazze pedonali e nuovi parcheggi, attualmente in zone oltre il limite urbano. A questa idea si accompagna l’abbandono del corridoio della Variante Sarzanese, in considerazione degli interventi di messa in sicurezza sull’asse e il miglioramento della viabilità interna. Altre scelte riguardano la conferma del corridoio per la Variante Aurelia e l’ulteriore sviluppo dell’Area Industriale delle Bocchette, dove delocalizzare altre attività adesso in zone poco adatte. Per il centro storico di Camaiore c’è la previsione della valorizzazione delle mura storiche e del Parco Urbano della Badia che unirà il complesso con il nucleo urbano. Un tema di grande importanza è rivestito dalla viabilità di disimpegno del centro storico che permetterà di regolare il traffico in quella zona. Nelle Seimiglia, grazie all’ottimo lavoro dell’Assemblea di Zona, si è potuto inserire l’idea di un futuro sviluppo di un’area di edilizia residenziale sociale con progetti di autocostruzione nella frazione di Orbicciano, nei pressi della Biblioteca Comunale.

All’adozione del Piano seguirà la fase delle osservazioni, prima dell’approvazione definitiva. Per accelerare i tempi, dato che il Piano Operativo (ex Regolamento Urbanistico) sarà materia del prossimo mandato amministrativo, è stata approntata una Variante al Regolamento vigente che darà da subito nuove opportunità in linea con le scelte strategiche che sottendono al Piano Strutturale i cui punti cardine sono la rigenerazione urbana e nella riqualificazione del patrimonio edilizio esistente. Tra le tante citiamo la possibilità di realizzare una stanza in più per ogni unità immobiliare e la diminuzione del taglio minimo per unità abitativa.

Abbiamo scelto di redigere un Nuovo Piano Strutturale perché una buona parte degli effetti delle vecchie regolamentazioni urbanistiche erano esaurite e per intervenire su una delle problematiche centrali del nostro quotidiano ovvero il fatto che nel recente passato l’urbanizzazione non ha seguito di pari passo lo sviluppo. Dobbiamo quindi tornare a riaffermare caratteri ambientali quali sicurezza idrogeologica e lotta all’inquinamento del mare dovuto, ormai lo sappiamo, alla velocissima urbanizzazione di Lido e al mancato adeguamento dei servizi”, le parole del Sindaco Del Dotto.

Voglio ringraziare gli uffici comunali, gli enti coinvolti, la Commissione Consiliare V e anche tecnici e cittadini che hanno fornito il loro contributo: il Nuovo Piano Strutturale è un’occasione per tutti per immaginare il futuro di Camaiore e della Versilia, visto che ormai molti temi si giocano su un palcoscenico più ampio di quello locale. Questo contributo non si deve fermare nella fase delle osservazioni da cui ci aspettiamo anche idee di carattere generale”, un sunto dell’intervento dell’Assessore all’Urbanistica Leo.

Il lavoro della Commissione, e in generale quello di redazione del Piano Strutturale, è stato contraddistinto dalle parole “trasparenza” e “partecipazione”. Scelte apparentemente piccole come quella di organizzare le sedute in un luogo pubblico e non al chiuso degli uffici o di fare sopralluoghi tra la gente, danno la misura di una scelta che tutti, Sindaco, Assessori e Commissari hanno sentito come necessaria di fronte alla città. E la risposta di tecnici e cittadini è stata importante vista la partecipazione alle sedute”, il commento del Presidente della Va Comissione Consiliare Permanente, Favilla.

Logo comune

Comune di Camaiore

 

Contatti

Piazza S. Bernardino da Siena, 1
55041 Camaiore (LU)
Centralino: (+39) 05849861
Fax: 0584 986264
Numero Verde: 800 015689
P.IVA 00190560466
PEC (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Numeri Utili

Comune di Camaiore: 800 015689
Polizia Municipale: 0584 986700
Citelum Segnalazione Guasti - Pubblica Illuminazione e semafori: 800 978447
Gaia Segnalazione Guasti - Servizio Idrico: 800 234567
Sea Whatsapp - Segnalazioni e informazioni raccolta rifiuti: 3357192666
Segnalazioni Varchi Zona Traffico Limitato: 800 277332

Seguici su

Seguici su Twitter  Seguici su Facebook  Seguici su YouTube


 

ATTENZIONE VIGILANZA METEO GIALLO Leggi di più
Toggle Bar