Vicino al traguardo dei 20 mesi di vita il progetto “Una scelta in Comune” che prevede l’opportunità per i cittadini maggiorenni di dichiarare la propria volontà al consenso o al diniego sulla donazione di organi e tessuti, firmando un semplice modulo, al momento del rilascio o del rinnovo della carta di identità. Un ritmo di crescita costante che ha portato a oggi ad avere a Camaiore 953 consensi (con una percentuale che si assesta al 99,2% del totale delle dichiarazioni), sesto Comune in Toscana per numero totale dietro a Prato, Lucca, Calenzano, Capannori e Firenze.

Il Comune di Camaiore fu il quarto nella Regione a concedere questa possibilità ai propri cittadini nell’aprile del 2015; oggi sono addirittura 137 gli enti pubblici aderenti, a conferma del grande successo dell’iniziativa e della maturità raggiunta dai cittadini su questo argomento.

Ricordiamo che la dichiarazione resa è modificabile in qualsiasi momento: rivolgendosi all’Ufficio Anagrafe si potrà essere messi in contatto con gli enti preposti ad accogliere la volontà in un momento diverso da quello del rilascio o del rinnovo del documento di identità, la cui validità - lo ricordiamo - è di dieci anni. La legislazione italiana è quella che prevede la maggior tutela per i cittadini infatti farà fede l’ultima dichiarazione attestata in ordine cronologico anche se olografa.

Inorgoglisce essere il Sindaco di una città che dimostra questa sensibilità ai temi della solidarietà. Un bene fatto con riservatezza e verso tutti, senza distinzioni, a riprova del grande cuore di Camaiore, comunità che non dimentica mai chi è in difficoltà”, le parole del Sindaco Del Dotto.