Si chiama LUMIT, Lucca Migration Task Force, il progetto che mette a disposizione degli Uffici di Prefettura, Questura e comuni della provincia di Lucca un gruppo di operatori specializzati per facilitare lo svolgimento dei servizi amministrativi rivolti alla popolazione immigrata. Il progetto interamente finanziato dal Ministero dell’interno con il Fondo asilo migrazione integrazione dell’Unione Europea (Fami - Capacity building) è promosso dalla Prefettura di Lucca in partnership con la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, il consorzio Co&So e la Cooperativa sociale Odissea.

Dopo l’avvio dei servizi in Prefettura e Questura è attivo da qualche settimana anche a Camaiore uno sportello informativo rivolto a tutti i cittadini del territorio provenienti da paesi extra europei. Lo sportello è aperto il lunedì, dalle 9.00 alle 13.00, presso la sede della Misericordia di Camaiore in via del Mattatoio 1. Inoltre, per facilitare l’accesso ai servizi dei cittadini delle donne di origine marocchina tutti i venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00, a partire dal 13 settembre sarà presente presso la sede del Servizio sociale in viale Oberdan, 28, una mediatrice di lingua araba. Entrambe i servizi sono affidati da operatori della cooperativa sociale Odissea.

L’obiettivo generale del progetto è infatti quello di consolidare il percorso di integrazione degli immigrati agevolando la comprensione delle leggi e del contesto culturale italiano e il rapporto con gli uffici pubblici.

“Ci dotiamo di uno strumento importante per promuovere l'integrazione degli immigrati nella comunità dove vivono e lavorano ogni giorno – il commento dell’Assessore al Sociale Anna Graziani - Si tratta di un processo necessario per evitare che si creino fenomeni di marginalità dovuti alla difficoltà di interfacciarsi con tutti quegli aspetti di vita quotidiana in cui è fondamentale il rapporto con gli enti pubblici, ma anche con le leggi e la cultura italiana. In questo modo intendiamo evitare che le persone si chiudano alla loro dimensione pubblica, con tutte le problematiche che ne derivano”.

Per maggiori informazioni si può contattare l’Ufficio Immigrazione della Prefettura di Lucca, telefono: 0583/424492, e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.