ANELLO N. 2

MONTEBELLO - S. LUCIA  MONTEGGIORI – MONTEBELLO

Grado di difficoltà CAI: T=turistico

Km 6,5

Tempo di percorrenza 2, 3 ore circa.

Percorso su strade e sentieri

Quota massima metri 250

Quota iniziale - metri 100 (Montebello chiesa)

Quota massima - metri 250 (S. Lucia)

PERCORSO: inizia dalla chiesetta di Santa Margherita e S. Carlo di Montebello l’antica Montemorli (quota m 100), fino al XVI secolo intitolata a San Martino e già esistente nel XIII secolo. Proseguire lungo la strada asfaltata che ci porta alla deviazione di Via Colli di Versona che prosegue su tratto ombroso in asfalto ma in forte salita. Dopo alcune risvolte si arriva al B&B della Cappella, ora ci accompagna un tratto in saliscendi che ci permette di raggiungere la località di Varicella (l’antica Vallicella), un piccolo abitato che si trova poco dopo la deviazione della Via privata di Contra. Un breve tratto pianeggiante ci conduce alla Sorgente di Fontanaviva, ricordata nell’anno 1361, che rappresentò il termine che delimitava le comunità di Camaiore e Santa Lucia nonchè confine di stato che separava il territorio del Granducato di Toscana e la Repubblica di Lucca. Si attraversa ora il piccolo ruscello da dove inizia il sentiero in salita della Via di Santa Lucia, che superato un tratto di pineta, ci porta sulla via di Belvedere. Dopo aver percorso un breve tratto di strada asfaltata, si svolta, nei pressi di una ottocentesca marginetta, a sinistra sulla via di Miramare, si segue quindi un sentiero pianeggiante che ci consente di raggiungere, prima il cimitero, poi immettendoci sulla destra, la strada in salita, ma breve, che ci porta fino alla chiesa e piazzetta panoramica di Santa Lucia (quota m 250). Santa Lucia denominata in antico Vegliatoia, toponimo che ne attesta la sua posizione dominante e la funzione di sorveglianza del territorio circostante. Della chiesa si ha notizia sin dal 1234 mentre dell’antico borgo se ne parla nel 1264. Dal piccolo piazzaletto, posto nei pressi del sacro edificio, si può ammirare uno dei più suggestivi panorami sulla pianura versiliese e la sua costa, fino ad intravedere le isole dell’arcipelago toscano e la Liguria. Il tracciato prosegue verso il parcheggio, posto più in basso, dove si trova sulla sinistra il sentiero della Via di Poggio. Preso il sentiero, recentemente risistemato (parte sterrato e parte sentiero) e una volta superata la deviazione per Capezzano, si arriva sulla strada asfaltata di Monteggiori. Prima di proseguire, si consiglia una visita di questo suggestivo borgo castello (quota m 265) arroccato su di una altura incastellata sin dal XIII secolo è che fu possedimento dei nobili di Bozzano e Montemagno. Nel 1224, il castello di Monteggiori, venne concesso come avamposto difensivo e di controllo, al Comune di Lucca per fronteggiare lo scontro bellico tra le forze comunali e i ribelli feudatari di Corvaia e Vallecchia. Dell’area fortificata, dove costruirono i loro palazzi Castruccio Castracani e Paolo Guinigi, signore di Lucca nel XV secolo, si possono ancora scorgere parte delle mura castellane e della rocca oltre che della porta di accesso al castello. Da Monteggiori l’itinerario prosegue in direzione Montebello ,seguendo per un tratto di circa km la strada asfaltata comunale che incontra sulla destra dopo aver superato la deviazione per Santa Lucia, il sentiero di Santa Margherita. L’antico tracciato su mulattiera ancora ben conservata si inoltra in una zona boscosa che ci riporta fino al punto di partenza nei pressi della Chiesa di Montebello.         

PUNTI DI INTERESSE

CHIESA DI S. MARTINO DI MONTEMORLI (l’antica Montemorli), già esistente nell’anno 1217 ma completamente rimaneggiata nell'ottocento. Dal XVI secolo è dedicata a Santa Margherita

SORGENTE DI FONTANAVIVA,  citata sin dall’anno 1361, rappresentava l’antico confine tra i Comuni di Camaiore e Santa Lucia.

BORGO DI SANTA LUCIA, antico borgo citato nel XIII secolo con il nome di “Vegghiatoia o Vegliatoia”.

MONTEGGIORI CASTELLO, citato sin dall'anno 1224, del quale oggi sono visibili i resti di alcuni tratti della cinta muraria e la porta di accesso. Vi costruirono i loro palazzi Castruccio Castrcani e Paolo Guinigi.

Logo comune

Comune di Camaiore

 

Contatti

Piazza S. Bernardino da Siena, 1
55041 Camaiore (LU)
Centralino: (+39) 05849861
Fax: 0584 986264
Numero Verde: 800 015689
P.IVA 00190560466
PEC (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Numeri Utili

Comune di Camaiore 800 015689
Polizia Municipale 0584 986700
Citelum Segnalazione Guasti - Pubblica Illuminazione e semafori 800 978447
Gaia Segnalazione Guasti - Servizio Idrico 800 234567
Sea Whatsapp - Segnalazioni e informazioni raccolta rifiuti 3357192666
Segnalazioni Varchi Zona Traffico Limitato (servizio di prossima attivazione)

Seguici su

Seguici su Twitter  Seguici su Facebook  Seguici su YouTube