La Giunta Comunale ha deliberato nella seduta di mercoledì 2 settembre 2020, in merito al differimento dei termini di pagamento per atti e procedure del servizio “Edilizia Privata” al 31 dicembre 2020. Sono quindi sospesi dal 23 febbraio scorso i termini di versamento di rate e quote dovute all’Amministrazione Comunale a titolo di contributo di costruzione, di sanzioni amministrative, di oblazione, di monetizzazione, di dotazioni o altri versamenti richiesti per atti e procedimenti che hanno avuto scadenza in questo arco temporale, differendoli al 31 dicembre 2020. Per usufruire di questa dilazione il beneficiario dovrà presentare agli uffici preposti istanza motivata e, qualora necessaria, apposita estensione della garanzia di pari durata della proroga.

La misura si aggiunge al corposo pacchetto di aiuti a famiglie e attività produttive già presentato in questi mesi dall’Amministrazione Comunale per una cifra complessiva che supera i due milioni di euro. Ne fanno parte lo stop ai pagamenti dei servizi scolastici per il periodo di chiusura, il potenziamento del fondo di agevolazione / esenzione per la TARI e il differimento delle scadenze alla seconda parte dell’anno (30 settembre, 15 novembre e 31 dicembre 2020), il potenziamento dei fondi destinati al sociale, gli ingenti investimenti destinati al patrimonio scolastico, all’adeguamento degli arredi e degli spazi, l’esenzione del pagamento della tassa per l’occupazione del suolo pubblico da inizio a fine emergenza e la possibilità di ampliare gratuitamente gli spazi per le attività commerciali, l’esenzione dei pagamenti per canoni e concessioni comunali maturati da inizio a fine emergenza, la deroga agli orari estivi per le attività edili e i cantieri, le agevolazioni per abbonamenti e tariffe dei parcheggi a pagamento, e, infine, il blocco delle tariffe e riduzione della parte variabile della TARI per le categorie economiche che hanno subìto danni a causa del periodo di lockdown in misura del 30% per le attività di carattere annuale e del 13% per quelle stagionali.

“In questi mesi la nostra principale preoccupazione è stata quella di mettere in campo competenze e idee al servizio di cittadini e attività produttive per affrontare questa fase drammatica. I Comuni non hanno la forza di intervento dello Stato, ma credo che si possa esser soddisfatti del lavoro svolto, pur nella consapevolezza di poter sempre ampliare le maglie di questo pacchetto di aiuti e rimanendo aperti a idee e sollecitazioni del mondo produttivo”, le parole del Sindaco Alessandro Del Dotto.

“Gli oneri di urbanizzazione nel corso degli ultimi anni sono decisamente diminuiti, in linea con l’andamento del comparto edilizio, ma rimangono comunque un’entrata importante per le casse comunali. Ciononostante abbiamo deciso che oggi la priorità è quella di aiutare cittadini e mondo produttivo concedendo questa possibilità in più di dilazione che si affianca e rafforza quelle già previste dal nostro ente”, il commento dell’Assessore al Governo del Territorio Simone Leo.

“Mi confronto quotidianamente con la realtà delle attività commerciali e turistiche che è fatta di piccoli e grandi problemi a cui tentiamo di dare risposta - ha dichiarato l’Assessore al Commercio Gabriele Baldaccini - La misura approvata oggi sicuramente, concede un po’ di sollievo potendo riprogrammare i propri pagamenti su un periodo più ampio.”