E’ stato pubblicato l’avviso pubblico per l’invito alla presentazione di “manifestazioni d’interesse” e relative proposte di previsioni ed interventi urbanistici per la formazione della Piano Operativo comunale
Le manifestazioni d’interesse oggetto dell’avviso riguardano il perseguimento di obiettivi specifici e l’applicazione delle disposizioni applicative riferiti a determinati “Ambiti” del territorio urbanizzato e del territorio rurale delle UTOE disciplinati dal nuovo Piano Strutturale, orientati al conseguimento dei principi di sostenibilità indicati dalla nuova legge regionale (rigenerazione urbana, riqualificazione insediativa, recupero paesaggistico e ambientale, qualità dello spazio pubblico e dei servizi di cittadinanza, innovazione produttiva e sviluppo tecnologico, ecc.).
Il termine massimo per la presentazione delle manifestazioni di interesse è il 15 dicembre 2018.

Le manifestazioni di interesse, ovvero ipotesi e/o proposte di previsioni ed interventi urbanistici, dovranno soddisfare le condizioni di sostenibilità non solo ambientale ma anche sociale, assicurando, contemporaneamente, l’innalzamento della qualità degli assetti urbanistici e territoriali esistenti e la diffusione di nuovi elementi e contenuti di sviluppo economico e sociale della comunità di Camaiore, con particolare attenzione alla qualificazione degli spazi, delle attrezzature, dei servizi, delle infrastrutture pubbliche e di interesse generale o di pubblica utilità.

Martedì 9 ottobre è stato organizzato un incontro dedicato ai tecnici, alle ore 18,00 presso il centro Direzionale delle Bocchette, loc. Bocchette, Via dei Carpentieri, durante il quale verrà illustrato l’ “Avviso Pubblico” e le relative modalità per presentare le manifestazione di interesse finalizzate all’attuazione degli obiettivi ed indirizzi strategici del PS nella redazione del Piano Operativo.

“L’invito alla presentazione di manifestazioni di interesse - dichiara il Sindaco Alessandro Del Dotto - è un passaggio importante per il futuro urbanistico di Camaiore: un appello che facciamo a chi intende sviluppare progetti propri e, per questo, si prende carico della realizzazione di quelli che servono alla comunità. Archiviamo l’epoca del territorio lottizzato per soddisfare fame immobiliarista e incassi di oneri, parlando invece a chi ha davvero bisogno di una casa, di una valorizzazione del proprio patrimonio o di aprire e far lavorare la propria azienda. Lo facciamo con un occhio rivolto alla trasparenza, alla partecipazione e anche alla redistribuzione dei vantaggi e delle possibilità di sviluppo del territorio, secondo una dimensione di sostenibilità.”

"Dopo le assemblee che abbiamo fatto in tutte le zone del Comune - le parole dell’Assessore all’Urbanistica Simone Leo - , si apre una fase ulteriore di partecipazione per costruire il nuovo piano operativo insieme a tutti i nostri concittadini. È importante ascoltare, raccogliere idee e proposte perché stiamo scrivendo il futuro di Camaiore e abbiamo una responsabilità che va ben oltre la vita dell'attuale Amministrazione".