Si è tenuta, nella serata di mercoledì 13 novembre, l’Assemblea di Zona 1 che aveva all’ordine del giorno la discussione del progetto di riqualificazione di piazza XXIX maggio.

L’assemblea ha concluso un lungo percorso partecipativo, raccogliendo istanze e osservazioni che confluiranno, se accoglibili, nel progetto esecutivo, ultimo atto propedeutico alla procedura della gara d’appalto.

Nella fase di progettazione preliminare, nel giugno 2018, si erano già tenute una prima assemblea di zona e due incontri con i commercianti per discutere delle prospettive dell’area. Successivamente si è aperta la lunga fase istruttoria che ha visto un profondo iter conoscitivo della storia della piazza che ha coinvolto anche la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Lucca e Massa Carrara in collaborazione con la Dottoressa Marzia Bonato dell’Ufficio Musei del Comune di Camaiore, lo storico Luca Santini, i progettisti e la responsabile del procedimento Architetto Manuela Riccomini. Da questo studio è nata l’idea progettuale di recuperare l’antica disposizione a quadri della pavimentazione che comunque manterrà un passaggio carrabile.

Infine, a cavallo dell’approvazione del progetto definitivo, un atto tecnico necessario per la stipula del mutuo, sono stati riconvocati, con specifici appuntamenti, consiglieri comunali e forze politiche di maggioranza, portatori d’interesse e di nuovo il Centro Commerciale Naturale Città di Camaiore, per un totale di oltre 20 ore di incontri spalmati su 7 incontri pubblici tra 2018 e 2019 e altrettante riunioni interlocutorie con le delegazioni e le rappresentanze di categoria.

Tanti gli interventi che si sono succeduti in particolare sulle prospettive di sviluppo del centro storico della città, sulla rete di parcheggi che vedrà, già prima dell’inizio dei lavori sulla piazza, l’ampliamento dell’area di sosta al Palasport con oltre 40 stalli gratuiti a supporto della rete commerciale e di servizi presenti nella zona. La discussione ha inoltre approfondito la tematica dei materiali che saranno utilizzati (nel dettaglio sarà usata la pietra di Matraia, in continuità con via Vittorio Emanuele) e la valorizzazione delle antiche mura del castello di Camaiore, presenti sotto il piano stradale.

Mercoledì 13 novembre 2019 alle ore 21.00, presso la Sala Bianco Bianchi in via delle Muretta 99, si terrà l'assemblea di Zona 1 (Camaiore e Pedona). All'ordine del giorno è prevista la presentazione del progetto di riqualificazione di piazza XXIX maggio per accogliere eventuali osservazioni e suggerimenti. All'assemblea sarà presente il Vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici Marcello Pierucci insieme ai progettisti dell’intervento e al responsabile del procedimento Architetto Manuela Riccomini.

Per informazioni contattare il garante di zona 1, scrivendo all'e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

È partito negli scorsi giorni il nuovo censimento della popolazione e degli edifici nei comuni di Camaiore, Forte dei Marmi, Massarosa, Pietrasanta e Stazzema. Si tratta della nuova forma di censimento attivato dall’ISTAT che viene svolto a campione su un numero limitato di famiglie: quest’anno il numero di nuclei censiti saranno 469 nel Comune di Camaiore, 700 nel Comune di Forte dei Marmi, 348 nel Comune di Massarosa, 339 nel Comune di Pietrasanta e 217 nel Comune di Stazzema.

Le famiglie coinvolte sono state avvisate con lettera personalizzata mentre per una parte del censimento, che riguarda alcune zone individuate dall’ISTAT saranno i rilevatori a contattare direttamente i nuclei familiari. Tutte le operazioni di censimento dovranno concludersi entro e non oltre il 20 dicembre 2019. Il Presidente dell’Unione dei Comuni della Versilia, ente che coordina le azioni censuarie, invita i cittadini a collaborare per un rapido ed efficace svolgimento della rilevazione.

Per una maggiore sicurezza e trasparente l’elenco dei rilevatori sul territorio è pubblicato sul sito dell’Unione dei Comuni della Versilia. I rilevatori inoltre sono muniti di cartellino di riconoscimento ed è possibile richiedere in ogni occasione di presentare il documento di identità.

I cittadini potranno usufruire di diverse modalità di compilazione dei questionari, sia provvedendo autonomamente sul portale indicato dall’ISTAT nella lettera ricevuta, sia recandosi presso gli Uffici Anagrafe e Statistica dei comuni, sia attendendo di essere contattati dai rilevatori incaricato, comunicando ai comuni i propri recapiti telefonici.

I dati raccolto sono tutelati dal segreto statistico e saranno diffusi dall’ISTAT in forma aggregata, garantendo l’anonimato e il rispetto della privacy.

Partecipare attivamente al censimento, oltre che un obbligo di legge, è un importante atto con cui il cittadino collabora con le istituzioni al fine di promuovere una maggior conoscenza delle informazioni riguardanti la popolazione e il territorio.

Le famiglie che hanno ricevuto la comunicazione ufficiale dell’Istat relativa alla compilazione del questionario per il CENSIMENTO PERMANENTE DELLA POPOLAZIONE e che non hanno provveduto alla compilazione on line, dovranno attendere il passaggio del rilevatore incaricato dal Comune presso la propria abitazione.


Qualora non si verifichi la possibilità dell’intervista presso l’abitazione, i cittadini potranno rivolgersi al Centro Comunale di Rilevazione (CCR) istituito presso l’Ufficio Anagrafe del Comune di Camaiore telefonando a partire dal 12 novembre al n. 0584986307 nei giorni di martedì, giovedì e venerdì dalle 9.30 alle 13.30 per prendere un appuntamento finalizzato alla compilazione del questionario direttamente in ufficio.
Si consiglia di prendere preventivo appuntamento per evitare lunghe attese.

L’Ufficio Anagrafe di Camaiore e Lido inizieranno a ricevere il pubblico per la compilazione dei questionari a partire da martedì 19 novembre nei giorni e negli orari seguenti:
>Ufficio Anagrafe di CAMAIORE
Via XX Settembre 38

  • martedì dalle 14.30 alle 16.30
  • giovedì dalle 14.30 alle 16.30
  • sabato dalle 10 alle 12

Ufficio Anagrafe di LIDO
c/o Villa Emilia, Via Gigliotti 18

  • giovedì dalle 15 alle 17

Venerdì 25 ottobre si è tenuta la seconda delle assemblee territoriali sul nuovo Piano Operativo. Nell'occasione sono state presentate le scelte più significative per Capezzano Pianore, Monteggiori, Santa Lucia e La Culla. Su Capezzano Pianore è stata confermata la scelta strategica di considerarla, come già fatto in sede di Piano Strutturale, come una vera e propria città. Ciò significa dotare Capezzano di più spazi e servizi pubblici e di nuove funzioni. Di qui la scelta di:

  • in seguito alla realizzazione di tre grandi parcheggi in zone adiacenti, promuovere la pedonalizzazione di piazza degli Alpini;
  • pedonalizzare la piazza Romboni garantendo che i posti auto persi possano essere ricavati in adiacenza alla via Acquarella;
  • acquisire al patrimonio pubblico l'area archeologica dell'Acquarella, collegandola con proposte di perequazione urbanistica in altre zone al fine di realizzare un parco tematico e valorizzare finalmente i resti della fattoria romana;
  • consentire il cambio di destinazione d'uso di Villa Le Pianore, per permettere l’insediamento di una struttura turistico - ricettiva di pregio, valorizzando l’edificio storico e il parco con opportune forme di convenzionamento con il Comune che ne garantiscano un utilizzo anche pubblico;
  • una nuova strada di collegamento tra la Villa Le Pianore, le attrezzature sportive e la SR439 Sarzanese, implementando le funzioni sportive con la realizzazione di una nuova struttura polivalente;
  • la realizzazione di un nuovo parco pubblico nel tessuto edificato di Capezzano Pianore.

Altra sfida è la progettazione della via Italica come asse di collegamento non solo carrabile ma anche per la mobilità debole, realizzando una pista ciclabile in sede propria nei tratti in cui è possibile e lavorando sulla pavimentazione e dell'arredo urbano laddove la soluzione sia far convivere macchine e biciclette, il tutto realizzando nuovi parcheggi. In questo contesto verranno migliorati i collegamenti con la stazione da valorizzare come polo di scambio auto/bici.

A Monteggiori, La Culla e Santa Lucia è prevista la realizzazione di nuove aree di sosta, la valorizzazione dei sentieri e dei percorsi ciclabili e pedonali, in connessione anche con la valorizzazione del patrimonio della Via Francigena.

Durante il dibattito si è anche parlato della necessità di valorizzare il mercato ortofrutticolo e l'attività imprenditoriale agricola anche aiutando forme di integrazione del reddito di tipo turistico ricettivo, assieme alla necessità di dare risposte alle famiglie attraverso ampi spazi di intervento sull'edificato residenziale esistente.

Nel corso dell'Assemblea il Garante di zona Giuseppe Maggiorelli ha presentato un documento, elaborato da molti cittadini, fatto di proposte e idee, la maggior parte delle quali già recepite in sede di elaborazione del Piano Strutturale e Operativo. Il documento sarà un utile contributo per l'Amministrazione comunale alle scelte di pianificazione territoriale.

Lunedì 21 ottobre alle ore 21.00, presso il Chiostro della Chiesa di San Lazzaro loc. Frati, si terrà l'assemblea di Zona 1 (Camaiore, Pedona).

All'ordine del giorno:

  • Presentazione del progetto relativo ai marciapiedi di via Stadio (Loc. Frati).
  • Varie ed eventuali.

All'assemblea sarà presente un rappresentante dell'amministrazione comunale.

Per informazioni contattare il garante di zona 1, scrivendo all'e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ATTENZIONE VIGILANZA METEO GIALLO Leggi di più
Toggle Bar