Continuano le operazioni di spegnimento e bonifica dell’incendio del Monte Prana.
Nella serata di ieri si sono riattivati alcuni focolai e questa mattina sono è stato necessario l’utilizzo di due elicotteri dell’antincendio regionale. Le prime stime parlano di circa 80 ettari andati in fumo, 70 di pascolo e 10 di bosco rado.
In questi tre giorni si sono alternati oltre 100 operatori tra squadre della Regione Toscana, personale della Protezione Civile Comunale, dell’Unione dei Comuni e Vigili del Fuoco. Il costo per la comunità è di oltre 400.000 euro la maggior parte imputabile all’utilizzo dei mezzi aerei (un Canadair, tre elicotteri nella giornata di Ferragosto e due impiegati oggi).

Questa mattina si è tenuto un incontro tra l’Amministrazione Comunale, il Comando di Polizia Municipale di Camaiore e il Comandante Provinciale dei Carabinieri Forestali Tenente Colonnello Stefano Cipriani per fare un punto della situazione.

Si richiede alla popolazione di segnalare ogni elemento utile per le indagini. Sarà inoltre organizzato entro la prima quindicina di settembre, un incontro con gli abitanti delle frazioni collinari al fine di sensibilizzare sul tema degli incendi boschivi e su come la collaborazione tra istituzioni e abitanti possa favorire la prevenzione dei roghi.