Dal 27 aprile rimozione del lavarone sulla spiaggia

Si è tenuto nella mattinata di mercoledì 15 aprile il tavolo di lavoro tra Amministrazione Comunale ed ERSU per la gestione dei servizi speciali promossi nel corso dell’emergenza Covid-19 e per riprogrammare le modalità di svolgimento di queste attività una volta che saranno rimosse le limitazioni agli spostamenti. Alla riunione hanno partecipato il Sindaco Del Dotto, il Direttore Generale di ERSU Bresciani Gatti e i responsabili dell’Ufficio Ambiente del Comune di Camaiore.

Il primo punto in agenda è stato la rimozione del lavarone sulla spiaggia di Lido di Camaiore: Comune e azienda hanno concordato di procedere a partire da lunedì 27 aprile. Il responsabile del servizio Architetto Riccomini prenderà contatto con i balneari per concordare la tabella di marcia e le varie misure di sicurezza.

Si è discusso inoltre dei due servizi attivati nel periodo emergenziale con l’obiettivo di diminuire le occasioni di spostamento dei cittadini. Nel dettaglio, consegna dei kit e ritiro del verde a domicilio.

Per quanto riguarda la consegna dei kit, in moltissimi casi le richieste sono arrivate da parte di cittadini che non avevano effettivamente esaurito la dotazione, ma che le avevano inoltrate solo in via preventiva. Questa situazione ha contribuito a concentrare un numero di richieste non gestibile con la tipologia di servizio che era stata predisposta.

Le richieste fin qui pervenute verranno via via evase fino alla rimozione delle limitazioni agli spostamenti. Da quel momento, se non si sarà ricevuta risposta dal gestore, le richieste saranno trasferite agli infopoint dove si potrà ritirare il proprio kit. Il nuovo sistema di distribuzione utilizzerà vari centri sul territorio, sulla falsariga di quelli predisposti nel settembre scorso.

In caso di assoluta urgenza, ci si potrà comunque recare presso l’infopoint di viale Oberdan, il sabato dalle 8:30 alle 13:30, dove si potranno ritirare le tipologie di sacchi che mancano.

Il ritiro del verde a domicilio, infine, proseguirà con le attuali modalità fintanto che non saranno ultimati i preparativi per l’apertura del centro di raccolta in località Duccini, area dove poi sarà possibile conferire gratuitamente il verde secondo regole che saranno comunicate all’approssimarsi della scadenza.