Sito ufficiale del Comune di Camaiore Sito ufficiale del Comune di Camaiore

Musei - Civico Museo Archeologico

   

Uffici Online

Sei in: Home >> Uffici OnLine >> Musei - Civico Museo Archeologico


Musei - Civico Museo Archeologico

Dirigente:

Settore 1 - Servizi Generali e Attività Promozionali

Dott. Michele Parenti
segretariogenerale.ufficio@comune.camaiore.lu.it

Musei - Civico Museo Archeologico

Responsabile:

Dott. Bonato Marzia

Telefono:

0584 986335-367

Fax:

0584 986345

Indirizzo:

Palazzo Tori-Massoni, Piazza Francigena 55041 Camaiore (LU)

Email:

museo@comune.camaiore.lu.it

Orario Uffici:
Ufficio Musei
da Lun. a Ven.: 9:00 - 13:00
Mar. e Mer.: 15:00 - 18:00

il Civico Museo Archeologico di Camaiore, posto in Piazza Francigena, è stato oggetto nel corso di questi anni di un lungo lavoro di ristrutturazione, adeguamento funzionale e allestimento (fondi PAR FAS 2007-2013 “Interventi di tutela, valorizzazione e promozione del patrimonio culturale”) allo scopo di rendere visibili e di valorizzare le numerose testimonianze archeologiche e storiche di questo territorio che documentano una continuità insediativa dalla Preistoria al Medioevo fino all’età protoindustriale. L’approccio didattico scelto per l’allestimento museale permette inoltre di guidare il visitatore sia dal punto di vista metodologico dell’approccio all’archeologia e alla ricerca scientifica, sia dal punto di vista dell’inquadramento della storia locale che viene inserita nell’ambito dell’evoluzione culturale europea e mediterranea. L’utilizzo di “postazioni tattili, che permettono di toccare con mano numerose riproduzioni di materiali archeologici fornendo un’esperienza diversa e un approccio più diretto con l’archeologia, di “postazioni sperimentali” che permettono al visitatore di interagire ancora di più con i materiali esposti e di “sperimentare” alcune tecniche utilizzate dall’uomo nel passato e di “postazioni sonore e olfattive”, consente di coinvolgere emotivamente e in modo attivo ogni tipo di visitatore. Sono inoltre presenti lungo il percorso filmati di archeologia sperimentale sulle tecniche antiche, animazioni su alcune strutture archeologiche musealizzate all’interno del percorso espositivo e postazioni touch screen per approfondimento di particolari tematiche. 

Il percorso, organizzato in 13 sale, è posto al piano rialzato e al piano seminterrato di Palazzo Tori Massoni, edificio storico di età rinascimentale. Le indagini archeologiche compiute nel 2009 in occasione dei lavori di ripristino del piano seminterrato hanno rilevato la presenza di tre abitazioni medievali, di cui rimane visibile lungo il percorso una porzione di muro restaurato, cui si associano reperti medievali e rinascimentali presenti nelle vetrine delle sale dedicate al Medioevo e Rinascimento.

ORARIO PROVVISORIO DI APERTURA:

dal 10 Settembre al 20 Giugno:

mar-merc-giov-ven ore 9.00-13.00 SOLO SU PRENOTAZIONE

sabato e domenica ore 11:00-19:00

dal 21 Giugno al 9 Settembre:

mar-mer-giov-ven ore 10.00-13.00 SOLO SU PRENOTAZIONE

venerdì ore 18:00-23:00

sabato ore 10:00-13:00 e 18:00-23:00

domenica ore 16:00-20:00

Lunedì chiuso

Per prenotazioni e visite guidate telefonare alla reception del museo (0584 986366) o telefonare/inviare e-mail all'Ufficio Musei



TARIFFE



Biglietto intero: 4 Euro

Biglietto ridotto: 2 Euro
per ragazzi dai 6 ai 18 anni, persone oltre i 65 anni, studenti universitari, residenti nel Comune di Camaiore, over 50 che accompagnano ragazzi dai 6 ai 18 anni, possessori Carnet Versilia Musei e possessori Edumusei Card

Biglietto per gruppi superiori a 8 persone: 3 Euro

Biglietto gratuito: bambini fino a 5 anni, scolaresche del territorio comunale con 2 accompagnatori, portatori di handicap con accompagnatore, guide turistiche autorizzate che accompagnano gruppi, membri ICOM.

 


IL PERCORSO ESPOSITIVO

Il percorso inizia al piano rialzato con tre sale introduttive: la prima è dedicata alle numerose discipline specialistiche cui si avvale l’Archeologia per ricostruire il nostro passato (Paleobotanica e Paleoclimatologia, Metodi di datazione, Scienze della Terra, Paleontologia e Archeozoologia, Paleoantropologia, Genetica), con la possibilità di toccare riproduzioni di pollini, reperti paleontologici, campioni geologici e litologici, ricostruzioni fisiognomiche dei volti di uomo di Neanderthal e Australopiteco.


La seconda sala illustra la storia dell’evoluzione umana (da Ardiphitecus a Homo Sapiens) e presenta una ricostruzione in dimensioni reali di Lucy,  l'Australopiteca di 3 milioni e 200 mila anni fa. Sono poi presenti calchi dei crani dai più antichi ominini fino alle forme più moderne, delle riproduzioni dei primi strumenti in pietra e il calco di una delle prime sepolture neandertaliane.


La terza sala è costituita da un corridoio che conduce verso il vano scale dove viene approfondita la geologia del territorio di Camaiore con un video che illustra la struttura del globo terrestre, la deriva dei continenti, la storia geologica del Mediterraneo occidentale, le origini delle Alpi Apuane, la storia geologica della Toscana occidentale, mentre una cartina del Mediterraneo di 22.000 anni fa approfondisce l’ultima fase glaciale in Europa.


Da un piccolo terrazzo con balaustra in vetro posto al termine del corridoio si può avere un primo sguardo sul mondo della Preistoria che attende il visitatore al piano seminterrato, mentre un grande pannello cronologico riassume le tappe della storia umana dalla Preistoria all’età Rinascimentale consentendo al visitatore di avere un costante punto di riferimento, utile a memorizzare i periodi storici illustrati nelle varie sale.


Scendendo al piano inferiore vengono illustrate in tre sale successive le varie fasi della Preistoria a partire dalla prima frequentazione umana in Versilia, con la ricostruzione in dimensioni reali di due Neandertal, padre e figlio, sulla base dei ritrovamenti della Buca del Tasso di Camaiore. Viene quindi presentata, attraverso riproduzioni di strumenti da toccare, la tecnologia di scheggiatura della selce nel corso del Paleolitico, la nascita dell’arte, di cui è presente la ricostruzione di una porzione di Grotta Chauvet e le sepolture del Paleolitico superiore (riproduzione della sepoltura del giovane di Grotta Paglicci). Una grande vetrina documenta la frequentazione nel Paleolitico di Grotta all’Onda, con reperti della cultura musteriana in selce e diaspro e numerosi resti ossei di animali, soprattutto di orso speleo e successivamente con strumenti delle ultime fasi del Paleolitico superiore. Sono presenti tre piccole vetrine con reperti del Paleolitico inferiore e medio del territorio lucchese (Arsina), del Paleolitico superiore finale da Foce di Gello (Pescaglia) e alcuni strumenti paleolitici e neolitici/eneolitici recuperati dalle sabbie del Lago di Massaciuccoli.


La sala dedicata al Mesolitico e al Neolitico illustra su un lato la neolitizzazione del Vicino Oriente e dell’Europa sud-orientale, con riproduzioni di vasi in ceramica, strumenti in ossidiana e pietra levigata, statuine delle dee madri. Dall’altro lato si approfondisce invece il Mesolitico italiano, con focus sull’area nord appenninica e con l’esposizione di alcuni strumenti dal riparo di Isola Santa in Garfagnana e si continua con lo sviluppo del Neolitico in Italia dalle fasi più antiche a quelle finali sempre con numerose riproduzioni di manufatti archeologici da abitati e sepolture. Nella vetrina sono esposti i reperti provenienti dalle fasi del Neolitico finale di Grotta all’Onda, tra cui numerose ceramiche, strumenti in selce e ossidiana, ornamenti in osso e conchiglia, oltre al calco di una porzione dell’area di scavo.


Nella sala dedicata all’Età dei metalli su un lato vengono illustrate le principali civiltà dell’area mediterranea e del Vicino Oriente, con particolare rilievo per la prima fusione dei metalli ele prime forme di scrittura, mentre sull’altro lato si segue l’evoluzione dell’Eneolitico e dell’Età del Bronzo italiana con riproduzioni di numerosi vasi e oggetti in osso, pietra e selce e alcuni calchi delle statue stele della Lunigiana. Particolare rilievo è dato all’Eneolitico della Toscana nord-occidentale con la riproduzione 3D del cranio con segni di trapanazione della Grotta delle Pianacce e con i reperti del corredo funerario della sepoltura in inghiottitoio carsico di Buca del Corno. Sono esposti anche alcuni reperti ceramici dell’età del Bronzo dei Ripari di Candalla, mentre sono stati in parte riprodotti i materiali in bronzo del ripostiglio di Colle alle Banche, conservati al Museo Blanc di Viareggio.


La sala successiva è dedicata al passaggio dall’età del ferro all’età classica, in cui vengono approfonditi i rapporti tra il mondo orientale e il mondo greco ed etrusco, le varie popolazioni italiche, il fiorire della civiltà della Magna Grecia, con approfondimenti sul tema della navigazione (viene esposto un modello di imbarcazione etrusca e di due spaccati di scafo) e del simposio. Nella parte locale si illustra dapprima la cultura villanoviana a Pisa e poi la presenza etrusca in Versilia con l’esposizione dei reperti provenienti dall’emporio di San Rocchino e da piccoli insediamenti presenti nel territorio di Camaiore, oltre a numerose riproduzioni in bucchero e ceramica da insediamenti e sepolture e la riproduzione in 3D del cippo di Vado conservato al Museo di Villa Guinigi a Lucca. Viene poi ricostruita la presenza dei Liguri apuani nel territorio con l’esposizione di numerosi reperti in metallo e frammenti di anfore greco-italiche provenienti da recuperi occasionali.


La sala dedicata al mondo romano presenta approfondimenti sulla centuriazione, con un rilievo tattile della pianta di Luni, sulla architettura e ingegneria con due plastici che ricostruiscono le varie tipologie di acquedotti e la distribuzione dell’acqua nelle città. A livello locale vengono esposti i numerosi materiali provenienti dall’impianto oleario dell’Acquarella, oltre a monete e anfore rinvenute nel territorio, mentre una serie di riproduzioni illustrano il tema dei commerci nel mondo romano, con particolare focus sui rinvenimenti del Portus pisanus e  delle navi di Pisa e sulle altre testimonianze del territorio, come la villa e l’edifico con mosaico di Massaciuccoli.


Un corridoio con quattro nicchie laterali presenta approfondimenti sui culti, sulla domus romana e sul termopolium, mentre per l’ambito locale sono esposte un’epigrafe funeraria romana proveniente da Lombrici e un rifacimento in marmo della decorazione del sarcofago romano di III sec. d.C. conservato nella Pieve di Camaiore.


Segue una sezione dedicata al mondo tardo-antico, con la riproduzione di una porzione di mosaico e le sue fasi di lavorazione, di una piccola fornace per il vetro, di anfore e ceramiche in terra sigillata africana e con l’esposizione dei reperti (ceramiche, vetri e monete) provenienti dalle fasi più tarde della frequentazione della fattoria dell’Acquarella. Con il passaggio all’età altomedievale viene illustrata la presenza longobarda sul territorio, la nascita delle prime pievi e il fenomeno dell’incastellamento, con particolare rilievo agli scavi compiuti in Piazza Francigena che hanno rilevato la presenza di una chiesa databile al IX secolo d.C. ( di cui è esposto un rilievo tattile) e di un’area di sepoltura utilizzata fino al XIV secolo (dal cranio di una sepoltura è stata eseguita la ricostruzione del volto di una donna).


Risalendo le scale si torna al piano rialzato per visitare le ultime due sale dedicate all’epoca medievale e rinascimentale. Nella prima sala dopo aver dato rilievo all’importanza di Pisa per i traffici con i territori mediterranei tramite le ricostruzioni di strumenti per la navigazione e dei bacini ceramici di provenienza islamica, viene focalizzata l’importanza nel territorio di Camaiore della Via Francigena con le strutture adibite al culto e alla cura dei pellegrini e la presenza di numerosi castelli sparsi da cui provengono i reperti ceramici, in osso e metallo in esposizione. In particolare, il castello fortificato di Montecastrese è stato oggetto, oltre che di numerose campagne di scavo, anche di un complesso rilievo digitale tramite strumentazione 3D Laser Scanner che ha permesso di elaborare due modelli toccabili che riproducono sia la situazione visibile attualmente sia la ricostruzione virtuale del cassero. Sono inoltre esposti nella sala una serie di monete sia medievali che rinascimentali rinvenute sul territorio, un’epigrafe che riporta la data della costruzione della Collegiata di Camaiore, un lacerto di elemento architettonico dalla chiesa di Montebello, un capitello trecentesco dalla Badia di San Pietro, oltre alla ricostruzione 3D del bellissimo capitello della Chiesa di Gello il cui originale è esposto al Museo di Villa Guinigi.


Nell’ultima stanza dedicata al Rinascimento e all’età post-rinascimentale l’attenzione si focalizza su Camaiore e le risorse del territorio (dall’olio, alla canapa, al riso, alla seta, ai prodotti della montagna) e alla presenza nel centro del borgo di una fornace per la produzione della ceramica ingobbiata e graffita individuata dai recenti scavi archeologici. Nelle vetrine sono esposte numerose ceramiche rinvenute in vari edifici del centro storico, a partire dalla maiolica arcaica fino alle ceramiche di Montelupo, ceramiche savonesi a smalto berrettino, ceramiche marmorizzate, a taches noires e maculate, coprendo un arco cronologico che arriva fino alla fine del XVIII secolo.


 Al termine del percorso museale è possibile visitare anche il chiostro centrale, ristrutturato nell’ambito dei lavori di riqualificazione del Palazzo, dove sono presenti una postazione video e un touch-screen dedicato al tema delle incisioni rupestri. Si tratta di uno spazio multifunzionale per esposizioni temporanee, conferenze e presentazioni, oltre che utilizzabile per i laboratori didattici essendo in diretto collegamento con l’aula didattica posta sul lato opposto.





Notizie - Musei - Civico Museo Archeologico

Data

Notizia

22/06/2016

Grande afflusso leri 21/06/2016 al Museo archeologico per il laboratorio "Lavoriamo l'argilla" che apre il ciclo di incontri di "Estate al Museo". I 24 bambini presenti hanno affrontato con particolare interesse il viaggio attraverso le sale del museo alla scoperta della ceramica dalla Preistoria al Medioevo e hanno realizzato ciascuno un bellissimo vasetto da portare a casa.



                                 

07/06/2016

Estate al Museo e Notti dell'Archeologia
Il Civico Museo Archeologico di Camaiore sarà attivo durante l'estate con molte proposte, sopratutto per i più piccoli, ma non solo e parteciperà alla manifestazione Le Notti dell'Archeologia 2016 organizzata dalla Regione Toscana nel mese di Luglio con tante attività tutte gratuite!

Le attività didattiche sono a cura dell’Ufficio Musei e del Gruppo Archeologico di Camaiore.

Per informazioni e prenotazioni: museo@comune.camaiore.lu.it tel. 0584/986335-367, reception: 986366
Ingresso: Civico Museo Archeologico, Piazza Francigena, Camaiore




Giugno

Martedì 21 Giugno ore 9.30-12.30
Laboratorio didattico “Lavoriamo l’argilla” (per bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni, su prenotazione, a offerta libera) Si manipola l’argilla per la fabbricazione di vasetti in ceramica e di statuine animali e femminili; si sperimentano le varie tecniche di decorazione.
 
Martedì 28 Giugno ore 9.30-12.30
Laboratorio didattico “Scriviamo come gli antichi” (per bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni, su prenotazione, a offerta libera)  Si confrontano i primi alfabeti e si sperimentano esempi di scrittura greca, etrusca e romana.
 

Luglio
 
Sabato 2 Luglio  ore 18.00-20.00/21.00- 23.00 (Notti dell’Archeologia 2016)     
Apertura gratuita del museo con visite guidate
 
Venerdì 8 Luglio ore 17.30-20.00 (Notti dell’Archeologia 2016)
Laboratorio didattico "M'illumino nel tempo: il viaggio della luce fra preistoria e medioevo" (per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni, su prenotazione, gratuito)
Si  ripercorre il tema della luce e dell'accensione del fuoco a partire dalla preistoria fino al Medioevo. Si sperimenta la fabbricazione delle prime lucerne preistoriche, le lucerne in argilla di età classica fino alle candele in cera di epoca medievale.
 
Sabato 9 Luglio ore 18.00 (Notti dell’Archeologia 2016)
Inaugurazione della mostra temporanea “Nel segno dei Liguri Apuani” a cura del Gruppo Archeologico di Camaiore (aperta dal 9 luglio all’11 settembre 2016)
Mostra documentaria e fotografica dedicata alla presenza sul territorio di Camaiore e della Versilia della popolazione dei Liguri Apuani dalla fine del IV secolo a.C.. fino alla conquista romana, con particolare riguardo al tema delle incisioni rupestri di pennati e alla loro continuità nel tempo.

Venerdì 15 Luglio ore 17.30-20.00 (Notti dell’Archeologia 2016)Laboratorio didattico "Dall'alfa alla zeta: la scrittura attraverso i secoli" (per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni, su prenotazione, gratuito)
Si ripercorre la storia della scrittura dall'antichità fino all'età medievale e alla scoperta della stampa. Si sperimentano esempi di scrittura etrusca, romana e medievale e si utilizza un vero torchio per la stampa con i caratteri mobili.

 
Venerdì 22 Luglio ore 17.30-20.00 (Notti dell’Archeologia 2016)
Laboratorio didattico "Chef nel passato: dal primo pane alla cucina medievale"
(per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni, su prenotazione, gratuito)
Si sperimentano i primi metodi di macinazione del pane per la preparazione di focacce preistoriche, per poi provare a realizzare semplici ricette della cucina romana e medievale.
 
Sabato 23 e Domenica 24 Luglio ore 17.00 (Notti dell’Archeologia 2016)
 Escursione alle incisioni rupestri di Greppolungo (Camaiore)a cura del Gruppo Archeologico di Camaiore (su prenotazione, a offerta libera)
 
Venerdì 29 Luglio ore 21.00 (Notti dell’Archeologia 2016)
Conferenza "Il nome di Camaiore: toponomastica, viabilità e cognomi"  a cura del Gruppo Archeologico di Camaiore
 
Agosto
Martedì 2 agosto ore 9.30-12.30
Laboratorio ludico-didattico “Scavando…scavando” (per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni, su prenotazione, a offerta libera). Un divertente gioco da tavolo per futuri archeologi che permetterà di scoprire importanti reperti della Versilia e imparare la tecnica dello scavo stratigrafico.
 
Domenica 21 Agosto ore 17.30
Caccia al tesoro archeologica (per bambini e famiglie, su prenotazione, a offerta libera). Un divertente gioco a squadre che permetterà di scoprire gli importanti reperti archeologici del museo e del territorio di Camaiore dalla preistoria al medioevo.
 
Martedì 23 Agosto ore ore 9.30-12.30
Laboratorio didattico “Facciamo gli archeologi” (per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni, su prenotazione, a offerta libera). Si imparano le tecniche dello scavo archeologico e si sperimenta “sul campo” come lavorano gli archeologi.
 



17/05/2016


Il Civico Museo Archeologico di Camaiore, che ha appena aperto i battenti, sarà protagonista di Amico Museo, manifestazione organizzata dalla Regione Toscana e dall’International Council of Museum, che si tiene nel periodo 14 maggio - 5 giugno con le seguenti iniziative:

Sabato 21 maggio, in occasione della Notte dei Musei che si svolgerà in tutta Europa, il museo sarà aperto gratuitamente dalle ore 11.00 alle ore 19.00 e dalle ore 21.00 alle ore 23.00. Sarà possibile effettuare visite guidate gratuite dalle ore 11.00 alle ore 13.00, dalle ore 17.00 alle ore 19.00 e dalle ore 21.00 alle ore 23.00.
Domenica 29 maggio Lungo la via Francigena a Camaiore” :Visita guidata gratuita alla sezione medievale del museo e passeggiata guidata lungo la Via Francigena nel centro storico e nel territorio di Camaiore. Dalle ore 11.00 alle ore 13.00.
Sabato 4 giugno Civico Museo Archeologico di Camaiore, un museo accessibile a tutti”: Visite guidate gratuite per persone diversamente abili su prenotazione dalle ore 16.00 alle ore 19.00.

Il museo è un amico che non tradisce mai nel garantire, ogni volta, una scoperta e un'emozione.

Per informazioni: Civico Museo Archeologico, Piazza Francigena Camaiore
tel. 0584 986335-366-367 e-mail: museo@comune.camaiore.lu.it



 

11/05/2016



Documenti - Musei - Civico Museo Archeologico

Titolo Ordina dalla A alla Z Ordina dalla Z alla A

Data Ordine Cronologico Ordina cronologico inverso

Documenti

Estate al Museo e Notti dell'Archeologia

07/06/2016

PDFPDF 

Manifestazione Amico Museo 2016

11/05/2016

PDFPDF  WordWord 



Bandi e Concorsi - Musei - Civico Museo Archeologico

Bando/Concorso  Ordina dalla A alla Z Ordina dalla Z alla A

Data Inizio Ordine Cronologico Ordina cronologico inverso

Documenti

Nessun Bando o Concorso attualmente disponibile

   

1 Statuti e Regolamenti

1^ Commissione Consiliare

2^ Commissione Consiliare

3^ Commissione Consiliare

4^ Commissione Consiliare

5^ Commissione Consiliare

6^ Commissione Consiliare

Affari Generali

Ambiente

Archivio e Protocollo

Attività Produttive e Polizia Amm.va

Avvocatura e Servizi Legali

Bandi di Gara e Avvisi

Biblioteca

Casa

Contratti

Controllo di Gestione

Cultura

Demanio Marittimo

Edilizia Privata

Garante della Comunicazione

Gare LL.PP.

Lavori Pubblici

Mercato Ortofrutticolo

Musei - Civico Museo Archeologico

Musei - Museo di Arte Sacra

Nuove Tecnologie, Sistemi Informativi e Statistica

Opere Pubbliche Strategiche

Paesaggistica - Piano Utilizzo Arenili - ZoneB2

Partecipazione

Patrimonio Immobiliare ed Espropri

Piani Attuativi

Pianificazione Territoriale

Piano Strutturale

Polizia Municipale

Protezione Civile

Provveditorato, Economato e Patr. Mobiliare

Pubblica Istruzione

Ragioneria

Segreteria Generale

Servizi Demografici

Sociale

Sport

Sportello Unico delle Attività Produttive

Suolo Pubbl., Pubblicità e Affissioni

Sviluppo Organizzativo

Toponomastica

Tributi

Turismo, Manifestazioni e Tempo Libero

Ufficio Comunicazione Istituzionale

Ufficio Notifiche

Ufficio Stampa

URP - Relazioni con il pubblico

Valutazione Ambientale Strategica (V.A.S.)

 Servizi Esterni

Difensore Civico

Galleria Europa

Pari Opportunita'

Sportello Informagiovani

Teatro dell'Olivo

Villa Le Pianore

 Al servizio del cittadino

Struttura organizzativa dell'ente Struttura organizzativa del Comune
Servizi Online Servizi On-Line
Ufficio Relazioni con il Pubblico URP Ufficio Relazioni con il pubblico
Link utili Link utili
Libro degli ospiti Libro degli ospiti


immagine di spaziatura

HOME - Amministrazione - Uffici Online - Bandi Attivi - Conoscere Camaiore - Ricerca - Informativa Cookie