Quando l’Amministratrice Chiara Raffaelli è entrata per la prima volta dentro Pluriservizi, l’azienda era in grande difficoltà economica. Un’azienda sull’orlo del baratro economico. Cinque anni dopo Pluriservizi guadagna circa 400.000 euro l’anno, nonostante la riduzione dei corrispettivi che il Comune di Camaiore paga all’azienda per la gestione del Palasport e il settore multe. Dal 2017 al 2021 il patrimonio netto è passato da circa 530.000 euro ad uno di 1.500.000. Il cambio di rotta è stato possibile grazie ad un’attenta analisi, una conseguente riduzione dei costi di gestione, una complessiva riorganizzazione del personale nei vari settori e all’ampliamento dei servizi di ogni settore con conseguente aumento di fatturato.

In questi anni è stato possibile aumentare di oltre il 50% l'orario di apertura al pubblico delle tre farmacie comunali, con lo stesso organico e con un minor ricorso alle assunzioni stagionali, insieme ad un’adeguata turnazione e la gestione della banca ore. Così facendo, riducendo il costo del personale di circa 70.000 euro (pari all'8%), Pluriservizi è riuscita a tenere aperte le tre farmacie dalle 8.00 alle 20.00, creando due punti di riferimento (la Farmacia 3 a Camaiore e la Farmacia 2 a Lido) aperte con lo stesso orario 365 giorni l'anno. Il fatturato delle farmacie è passato da circa 4.400.000 a 5.400.000 euro, crescendo di oltre il 20%.

Variazioni 2021-2020

- Farmacia 3: +15%

- Farmacia 2: +13%

- Farmacia 1: +4%

La farmacia 3 è stata spostata in via Roma, in un locale più ampio e funzionale nel quale è stato possibile sviluppare anche la produzione galenica e l’offerta di nuovi servizi (ECG, Holter, servizio infermieristico, Open Day per la prevenzione).

Capitolo Palasport. L’impianto sportivo è sempre stato visto come il buco nero dell'azienda senza coglierne le potenzialità in termini di servizi. I primi anni di gestione sono stati caratterizzati da continui interventi d'urgenza legati ad una mancanza di pianificazione degli interventi di manutenzione. Poi sono stati pianificati interventi volti al completo rinnovamento. Oggi il Palasport ha un nuovo volto. Il piano vasca è stato completamente rinnovato (rivestimenti, attaccapanni, panchine, blocchi di partenza) con teli di copertura delle vasche per il mantenimento della temperatura e quindi con una riduzione dei costi energetici. Gli spogliatoi sono ristrutturati, dalle docce agli impianti di areazione ai rivestimenti e i controsoffitti, fino ai cancelletti di ingresso al piano vasca, alle vasche lavapiedi e agli armadietti portaoggetti. Negli spazi comuni c’è una nuova reception, nuovi impianti e nuovi controsoffitti. Ristrutturazione della palestra pesi e sostituzione di tutte le attrezzature. Nella parte esterna invece ci sono nuove attrezzature per il fitness, un campo da calcetto-tennis ripristinato, la realizzazione di due campi da padel e nuove aree verdi con gazebi e tavoli per accogliere i cittadini. Infine è stata fatta l’impermeabilizzazione completa della copertura della piscina con rimozione dei pannelli solari.

Ma è cambiata anche l’offerta sportiva e non solo:

  • servizio di fisioterapia; 
  • campus estivo multidisciplinare partito nel 2018 e che nel 2021 ha ospitato oltre 250 bambini, di cui circa 50 con disabilità in un contesto pienamente inclusivo;
  • nuovi corsi fitness sia in acqua che in palestra;
  • scuola nuoto con una precisa identità. 

I cimiteri hanno visto la realizzazione di nuove strutture, manutenzioni diffuse ed una nuova organizzazione delle pulizie del verde. Insomma l’azienda si è consolidata ed ha investito tanto: circa un milione in 5 anni gli investimenti nei vari settori.

“Quando sono entrata – dichiara l’Amministratrice Chiara Raffaelli - l’azienda stava accumulando da anni perdite consistenti, non investiva. I dipendenti erano tutti sul piede di guerra, i sindacati minacciavano scioperi e chiedevano a gran voce di essere ascoltati. Anche i rapporti con le associazioni sportive al Palasport erano difficili. C’è voluto un grande lavoro per mettere tutto in ordine ma ora possiamo dire che ce l’abbiamo fatta. Pluriservizi oggi è in salute e può pensare di offrire sempre maggiori servizi alla cittadinanza. Ci tengo a ringraziare il Sindaco e l’Assessore alle partecipate Simone Leo che mi hanno permesso di lavorare in piena libertà e in particolare voglio ringraziare i dipendenti di Pluriservizi che hanno creduto in me e mi hanno supportata permettendo all'azienda di crescere e rinnovarsi”.

“È stato fatto un grandissimo lavoro di risanamento e di rilancio – commenta l’Assessore alle partecipate Simone Leo – che permette di guardare al futuro dell’azienda in termini di costante crescita dei servizi a favore dei cittadini. Delle tre farmacie comunali presenti sul territorio, quella su cui c’è ancora da lavorare per un cambio di passo è la 1. Per questo abbiamo previsto nel Piano Operativo uno spostamento, se la Pluriservizi lo vorrà, all’interno dell’ex-cinema di via del Fortino a Lido di Camaiore, attraverso una convenzione con la proprietà. Chiara Raffaelli, che ringrazio, è una risorsa di questa città perché ha competenze, passione civile e visione.”

Logo comune

Comune di Camaiore

 

Contatti

Piazza S. Bernardino da Siena, 1
55041 Camaiore (LU)
Centralino: (+39) 05849861
Fax: 0584 986264
Numero Verde: 800 015689
P.IVA 00190560466
PEC Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!

Segnalazioni URP:
0584986202
0584986259
Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!

Numeri Utili

Comune di Camaiore: 800 015689
Servizio Whatsapp Comune di Camaiore:
+39 328 9893221 - Iscriviti - Cancellati
Polizia Municipale: 0584 986700
Citelum Segnalazione Guasti - Pubblica Illuminazione e semafori: 800 978447
Gaia Segnalazione Guasti - Servizio Idrico:
800 234567
Numero Verde ERSU 800 942540
sitoweb: www.ersu.it
Segnalazioni Varchi Zona Traffico Limitato:
800 277332
Servizio RadioTaxi: 0584 986986


 

Touristeninformationsbüro Öffnungszeiten
Toggle Bar