Grandi rinnovamenti nei Nidi d’infanzia comunali di Camaiore. Sono state infatti indette dall’Amministrazione comunale delle gare per i servizi che hanno apportato considerevoli migliorie sia all’ambiente educativo interno che esterno, sia a livello pedagogico-didattico. Tutte queste novità verranno messe in atto, e comunicate alle famiglie, nell’arco delle prossime settimane. 

I nidi d'infanzia del Comune di Camaiore - già eccellenza educativa ed innovativa, tra i quali infatti è presente la prima struttura scolastica italiana riconosciuta dalla rete “Senza zaino” - potenziano così l'offerta formativa alle tante famiglie che usufruiscono dei servizi 0-3. Verranno implementati in tutti i giardini gli arredi esterni ed interni - con pedane, ponti tibetani, casette, guardanuvole (tutti realizzati in materiali sicuri ed ecocompatibili) - valorizzando maggiormente l'importanza dell'educazione all'aperto, da sempre parte integrante del progetto pedagogico e che, in questo periodo di pandemia, è stata ancor più importante. 

Tali arredi completeranno il restyling degli allestimenti nei giardini che l’Amministrazione comunale aveva iniziato nel corso dell’ultimo anno didattico, introducendo nei tre Nidi d’infanzia importanti elementi per la didattica all’aperto particolarmente graditi ai bambini. Per coinvolgere in maniera fattiva le famiglie nell’azione educativa proposta dall’Ente verranno attivati abbonamenti a riviste specializzate nel settore, nelle quali saranno affrontate, da parte di esperti, tematiche utili ai genitori e agli educatori. Inoltre verranno attivati nuovi percorsi di sostegno alla genitorialità che andranno ad incrementare la qualità del progetto educativo-didattico.

Importantissima novità rappresenta invece l’introduzione di un'applicazione scaricabile sullo smartphone che consentirà ai genitori di visualizzare in chiaro il menù giornaliero, capire le filiere e le cotture degli alimenti consumati all’interno delle mense. Collegato al capitolo mensa è un importante progetto che riguarda il recupero dei pasti non consumati e ai fini della solidarietà sociale donati, attraverso convenzioni, alle Misercordie e alle parrocchie. 

“Tutte queste migliorie didattiche - dichiara l’Assessore Sandra Galeotti - sono il frutto di un progetto complessivo pensato e iniziato dieci anni fa insieme alla Coordinatrice pedagogica Dott.ssa Anna Montanaro e all’Ufficio Pubblica Istruzione del Comune. Abbiamo mappato i bisogni e le richieste delle famiglie cercando di rispondere fattivamente con i servizi offerti. Siamo molti soddisfatti di offrire alla cittadinanza non solo servizi essenziali ma realtà educative di estrema qualità”.   

Tourist information office Opening times
Toggle Bar