La Giunta comunale ha approvato la realizzazione dell’evento “Una valle di luce - Camaiore meta dispensatrice di serenità e di bellezza”, serie di incontri ambientati presso il Parco della Rimembranza di Camaiore tra il 25 giugno e il 23 luglio (massimo 25/30 posti a sedere). La durata di questi incontri sarà di circa un’ora. 

Tema: la volontà di ripercorrere alcuni momenti storici che vanno dagli anni '60 alla fine degli anni '90 del secolo scorso, i quali portarono lustro a tutta la Versilia. Periodi in cui il fermento artistico di personaggi eclettici di rilievo internazionale si toccava con mano per le strade di Camaiore e in alcune frazioni limitrofe. Da Murabito a Regattieri, da Lipchitz a Paladini e poi Guberti, dalle magnifiche parole di Garboli alle ricercate opere dei Saporetti e ancora Munzlinger, Mondadori, Jackson, Grotti, Beretta, Regattieri, Liberatore, Carrieri, Lemmetti e altri. Inoltre ripercorreremo in brevi pillole e racconti, durante tutti gli appuntamenti, la storia del Gruppo J.

Il calendario:

  • Venerdì 25 giugno, ore 18.00 - Il fermento artistico della Versilia tra gli anni ‘60 e gli anni ‘90 del secolo scorso, il ruolo di Camaiore e il Gruppo J, a cura di Franco Benassi
  • Venerdì 2 luglio, ore 18.00 - Harry Jackson, a cura di Antea Latini
  • Venerdì 9 luglio, ore 18.00 - Luciano Regattieri e Pietro Paladini, a cura di Franco Benassi
  • Venerdì 16 luglio, ore 18.00 - Adolfo Saporetti, a cura di Lodovico Gierut e Marilena Cheli Tomei
  • Venerdì 23 luglio, ore 18.00 - Rosario Murabito, a cura di Pierpaolo Dinelli

“Dopo un periodo così difficile - commenta il Consigliere comunale Nicola Rombi - è importante tornare ad incontrarsi nei parchi e nelle piazze, affinché il dialogo ed il confronto tra persone torni ad essere una priorità. Questa prima edizione di “Una Valle di Luce” offre la possibilità di riscoprire - attraverso alcuni esperti che ringrazio per la disponibilità - alcuni personaggi eclettici del mondo artistico e letterario che hanno gravitato in Camaiore e nelle sue frazioni tra gli anni ‘60 e gli anni ‘90 del secolo scorso. Avremo l'opportunità di conoscere le loro storie e il loro rapporto con il nostro territorio. Mi auguro che questi incontri possano proseguire nel tempo affinché divenga un appuntamento puntuale e ricorrente per dialogare di arte e di cultura. Ringrazio infine l'ufficio Cultura e l'Assessore Baldaccini per l'infinita disponibilità a sostenere questo evento”

“Ho sostenuto - dichiara l’Assessore al commercio e alla cultura Gabriele Baldaccini - molto volentieri questa iniziativa propostami dal Consigliere Rombi perché credo sia una piccola manifestazione che però ha tutte le potenzialità per poter crescere e in futuro ampliarsi. Il Parco della Rimembranza è uno spazio che abbiamo intenzione di valorizzare e ritengo che ben si adatti a proposte di valore come questa. L’arte e la cultura devono perciò poter tornare al centro delle piccole comunità come un traino importante per lo scambio di saperi, dandoci, come in questo caso, l’opportunità di conoscere sempre meglio quelle che sono le nostre radici storiche e artistiche”.

Tourist information office Opening times
Toggle Bar