Domenica 21 marzo è il primo giorno di primavera ed è la giornata Mondiale della Poesia: in questa data il Comune di Camaiore scoprirà la statua dedicata all'eminente poeta Francesco Belluomini, fondatore nel 1981 del Premio Letterario Camaiore, giunto quest’anno alla XXXIII edizione.

La statua verrà inaugurata con una cerimonia informale alla presenza della moglie Rosanna Lupi - la quale è succeduta a Belluomini alla presidenza del Premio -, della figlia Raffaella e, per quanto riguarda l’Amministrazione comunale, del Sindaco Alessandro Del Dotto,  dell’Assessore Gabriele Baldaccini e del Presidente del Consiglio Comunale Andrea Favilla.
La statua verrà posta a dimora nel “Parco dei Bambini e della Poesia – Francesco Belluomini” in via Gigliotti a Lido di Camaiore, attualmente chiuso per le normative anti-Covid, che verrà ulteriormente arricchito con l’incisione sulle panchine delle opere del compianto poeta.
La statua, raffigurante la testa del poeta scomparso nel 2017, è opera del celebre scultore Marco Orsucci e della illustre poetessa Paola Lucarini.

Continuano le pubblicazioni postume delle opere di Belluomini: nelle scorse settimane è stata pubblicata l’opera “Il mercato delle idee. Endecasillabi narranti” (Di Felice Edizioni), con prefazione di Vincenzo Guarracino e postfazione di Federico Migliorati, raffigurante in copertina un dipinto del Maestro Giuseppe Lippi.

Le poesie di Belluomini sono state inoltre oggetto, in questi giorni, della approfondita analisi del noto filosofo Marco Ciaurro nel saggio “Francesco Belluomini e il movimento del pensiero poetico” uscito sul numero di marzo della rivista internazionale universitaria “Metodo”.