Dove: Camaiore – frazione di Monteggiori

Quando: XIII - XV secolo

 

6-2 Confini del Castello di Monteggiori

Il castello di Monteggiori occupava un'area identificabile con l'attuale abitato di Monteggiori, che si sviluppa con andamento est – ovest su un colle isolato.

La struttura del castello si conserva visibile nell'attuale impianto urbanistico.

Il percorso seguito dalle mura è facilmente intuibile osservando la planimetria di Monteggiori: sono ancora visibili tratti della cinta muraria sul versante settentrionale, mentre la maggior parte sono inglobati nei muri delle attuali case.

Il cassero, che era posto sullo sprone più avanzato verso occidente, è visibile in tutta la sua forma e mantiene conservato un tratto di circa 80 m, che segue l'andamento della roccia di base. All'interno del cassero si trovava la torre, a pianta quadrata e di grandi dimensioni.

L'unico accesso al castello di Monteggiori era costituito da una porta che mantiene intatta tuttora la sua forma originaria.

Infine, nel centro del paese si nota la piazzetta (arengo), dove si trova la chiesa, dedicata a Santo Stefano e citata già nel 1206.

Nessuna cronaca parla della distruzione del castello di Monteggiori, che infatti si alleò nel 1224 con il Comune di Lucca, evitando così di subire assedii e distruzioni. È per questa ragione che molte delle strutture fortificate si sono potute conservare nel tempo.

Il castello passa nelle mani di Castruccio Castracani nel XIV secolo, per poi diventare proprietà di Paolo Guinigi nel 1406.

Ufficio informazioni turistiche Orario di apertura
Toggle Bar