Presentazione Piano Strutturale

Il Consiglio Comunale ha approvato nella seduta del 16 marzo 2018 il Nuovo Piano Strutturale. Dopo l’adozione avvenuta a fine 2016 e il lungo lavoro della 3a Commissione Consiliare permanente, l’aula ha votato il provvedimento finale e ha discusso le osservazioni presentate dai cittadini.

L’atto permette sin da subito misure a sostegno del comparto dell’edilizia grazie alla possibilità di sbloccare previsioni edificatorie inserite nel vecchio piano. Questo perché il Piano Strutturale approvato contiene l’aggiornamento delle mappe del rischio idrogeologico che, alla luce degli interventi di contrasto al dissesto degli ultimi anni, libera da vincoli diverse aree, in particolare nelle zone di Capezzano Pianore e Lido di Camaiore. Nel dettaglio si sbloccano previsioni per nuove edificazioni con il classico intervento di realizzazione residenziale con parcheggio pubblico e aree verde o interventi per investimenti produttivi che possono essere volano per nuovi posti di lavoro. I tecnici potranno già presentare le pratiche così da avviare la fase istruttoria da parte degli uffici e rimandare dopo l’entrata in vigore del piano (prevista per l’estate, quando saranno svolti gli ultimi adempimenti burocratici), il rilascio dei titoli edilizi. L’aggiornamento delle mappe ha anche permesso di circoscrivere quelle zone dove invece il rischio è ancora presente e che saranno tutelate all'interno del Piano Operativo.

L’idea centrale che ha accompagnato questo lavoro è la predisposizione del Piano Strutturale come un Piano Strategico che possa regolare per i prossimi 15-20 anni lo sviluppo del territorio e delle attività umane. A questo obiettivo si arriva dopo un lungo iter partecipativo che ha visto cittadini e tecnici dare il loro prezioso contributo. Base di partenza è la Carta del Patrimonio territoriale che racchiude le invarianti strutturali, ovvero quei valori ambientali, culturali e paesaggistici che vanno salvaguardati e difesi. Altro passaggio fondamentale è stato la definizione del limite urbano oltre cui non è prevista nuova edificazione a meno di progetti che portino a un sostanziale miglioramento della vita cittadina. In particolare nella frazione di Capezzano Pianore questo è aspetto è di fondamentale importanza per dare forza alla scelta dell’Amministrazione Comunale che immagina per la frazione un centro urbano con piazze pedonali e nuovi parcheggi, attualmente in zone oltre il limite urbano. A questa idea si accompagna l’abbandono del corridoio della Variante Sarzanese, in considerazione degli interventi di messa in sicurezza sull'asse e il miglioramento della viabilità interna. Altre scelte riguardano la conferma del corridoio per la Variante Aurelia e l’ulteriore sviluppo dell’Area Industriale delle Bocchette, dove delocalizzare altre attività adesso in zone poco adatte. Per il centro storico di Camaiore c’è la previsione della valorizzazione delle mura storiche e del Parco Urbano della Badia che unirà il complesso con il nucleo urbano. Un tema di grande importanza è rivestito dalla viabilità di disimpegno del centro storico che permetterà di regolare il traffico in quella zona. Nelle Seimiglia, grazie all’ottimo lavoro dell’Assemblea di Zona, si è potuto inserire l’idea di un futuro sviluppo di un’area di edilizia residenziale sociale con progetti di autocostruzione nella frazione di Orbicciano, nei pressi della Biblioteca Comunale.

Al Piano Strutturale si affiancherà nei prossimi mesi la variante al Regolamento Urbanistico vigente che prevede cambi d’uso legati alle richieste di prima casa e una serie di opzione di ampliamento che daranno risposte alle esigenze dei cittadini come la modifica dei metratura minima degli alloggi e la possibilità di realizzare una stanza in più per ogni unità immobiliare. Sarà inoltre possibile realizzare, oltre al garage, al vano termico, al forno e alla legnaia, locali pertinenziali ad uso ripostiglio per un massimo di 12 metri quadrati. Su questo fronte nelle prossime settimane la Commissione Consiliare inizierà ad esaminare le osservazioni presentate.

In questa pagina è possibile visualizzare le tavole, la delibera e gli allegati alla delibera.

Logo comune

Comune di Camaiore

 

Contatti

Piazza S. Bernardino da Siena, 1
55041 Camaiore (LU)
Centralino: (+39) 05849861
Fax: 0584 986264
Numero Verde: 800 015689
P.IVA 00190560466
PEC (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Numeri Utili

Comune di Camaiore: 800 015689
Polizia Municipale: 0584 986700
Citelum Segnalazione Guasti - Pubblica Illuminazione e semafori: 800 978447
Gaia Segnalazione Guasti - Servizio Idrico: 800 234567
Sea Whatsapp - Segnalazioni e informazioni raccolta rifiuti: 3357192666
Segnalazioni Varchi Zona Traffico Limitato: 800 277332

Seguici su

Seguici su Twitter  Seguici su Facebook  Seguici su YouTube