AVVISO PUBBLICO FINALIZZATO AL SOSTEGNO DELL’OFFERTA DI SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA (3-36 MESI) - ANNO EDUCATIVO 2019/2020. POR FSE 2014-2020

Vista la L.R. 32/02 «Testo unico della normativa della Regione Toscana in materia di educazione, istruzione, orientamento, formazione professionale e lavoro» ed il relativo Regolamento e successive modifiche ed integrazioni;

Visto il Piano di Indirizzo Generale Integrato della L.R. 32/2002, approvato con deliberazione C.R.T. n.32 del 17/04/2012;

Vista la Decisione della Commissione C (2014) n. 9913 del 12.12.2014 che approva il programma operativo “Regione Toscana - Programma Operativo Fondo Sociale Europeo 2014-2020” per il sostegno del Fondo Sociale Europeo nell’ambito dell’obiettivo “investimenti a favore della crescita e dell’occupazione” per la Regione Toscana in Italia;

Vista la deliberazione della Giunta Regionale n. 17 del 12.01.2015 con il quale è stato preso atto del testo del Programma Operativo Regionale FSE 2014-2020 così come approvato dalla Commissione Europea con la sopra citata decisione;

Vista la Deliberazione della Giunta Regionale n. 197 del 02.03.2015 e successive modificazioni, con la quale è stato approvato il Provvedimento Attuativo di Dettaglio (PAD) del Programma Operativo Regione FSE 2014-2020; Visto il Decreto Dirigenziale n° 5405 del 9 aprile 2019 con il quale la Regione Toscana Settore Educazione e Istruzione ha approvato, nell’ambito del “POR Obiettivo “ICO” FSE 2014-2020 – Attività B.2.1.2.A., l’ avviso pubblico finalizzato al sostegno dell’offerta di servizi per la prima infanzia (3-36 mesi). Anno educativo 2019/2020;

Visto il successivo Decreto Dirigenziale n. 13503 del 09/08/2019 con il quale la Regione Toscana ha modificato le procedure di gestione e rendicontazione dei contributi stabilite nel DD precedente;

SI INFORMA 

A seguito dei finanziamenti del FSE 2014 – 2020 e al Programma Operativo Regionale, la Regione Toscana ha emanato un avviso finalizzato a promuovere e sostenere nel territorio regionale della Toscana nell’anno educativo 2019/2020 l’accoglienza dei bambini nei servizi educativi per la prima infanzia (3-36 mesi) di cui al D.P.G.R. 41/r 2013, anche in ottica di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

L’investimento sulla prima infanzia rappresenta per la Regione Toscana un’area di attenzione particolarmente importante che, coerentemente con quanto sostenuto dalla Raccomandazione della Commissione Europea “Investire nell’infanzia per rompere il circolo vizioso dello svantaggio sociale (2013/112/UE), si sviluppa con servizi di educazione ed accoglienza per l’infanzia di qualitù e di tipo universalistico. Inoltre, trattandosi di un avviso che vede quali beneficiari ultimi i nuclei familiari con minori, intende da un lato assicurare le migliori condizioni educative e di socializzazione dei bambini, dall’altro assicurare quelle condizioni necessarie a favorire la partecipazione dei membri responsabili di cura, ed in paarticolare alle donne, al mercato del lavoro, così come stabilito nella raccomandazione (2008/867/CE) della Commissione sull’inclusione attiva.

Il presente avviso regionale rientra nell’ambito di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.

DESTINATARI

I destinatari sono i bambini in età utile per la frequenza di servizi per la prima infanzia in possesso dei seguenti requisiti:

· Essere residenti in un comune della Toscana;
· Essere collocati in lista di attesa per i servizi educativi a titolarità comunale per l’a. e. 2019-2020 alla data del 1 ottobre 2019;
· Essere iscritto ad un servizio educativo per la prima infanzia (3-36 mesi) privato accreditato che, per l’a. e. 2019/2020, abbia manifestato interesse a partecipare al Bando regionale di cui trattasi;
· Possedere un ISEE, in corso di validità, per prestazioni agevolate rivolte a minorenni inferiore ad € 50.000,00. L’ammontare dell’ISEE dovrà essere dichiarato nella domanda di partecipazione al progetto regionale.

IMPORTO DEL CONTRIBUTO ECONOMICO

Il contributo regionale verrà erogato ai servizi educativi privati accreditati e convenzionati con l’amministrazione comunale per l’anno educativo 2019-2020 (settembre–giugno oppure ottobre-luglio) e consentirà alle famiglie di pagare una tariffa uguale o superiore all’importo massimo della tariffa prevista, a parità di condizioni economiche del richiedente, per la medesima tipologia di servizio a titolarità comunale e per lo stesso orario di frequenza del servizio.

L’importo massimo dell’eventuale contributo economico non potrà superare mensilmente € 370,90 e potrà essere erogato per un massimo di 10 mesi di frequenza.

L’attribuzione del contributo economico è subordinata all’effettiva frequenza dei bambini nei servizi e può essere corrisposta alla struttura educativa per intero a fronte di frequenza del minore iscritto, di almeno 5 giorni nell’arco del mese. Qualora il minore dovesse frequentare un numero inferiore di giorni nell’arco del mese di riferimento, il contributo può essere riconosciuto esclusivamente per assenze dovute a malattia certificate dal medico; le assenze per malattia possono essere riconosciute fino ad un massimo di due mensilità, anche non continuative, per tutto l’anno educativo.

La misura effettiva del contributo da erogare sarà determinata dall’ammontare del budget assegnato dalla Regione Toscana al Comune di Camaiore. Il contributo sarà erogato dal Comune ai soggetti gestori dei servizi educativi alla prima infanzia (3-36 mesi) privati accreditati e convenzionati con l’Amministrazione Comunale.

TERMINE E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Per la domanda di partecipazione al presente bando occorre compilare l’apposita modulistica (ALLEGATO B) che dovrà essere consegnata a partire dal 02.10.2019 ed entro le ore 12:30 dell’11.10.2019 unitamente alla copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità del genitore/tutore richiedente, al Protocollo Generale, P.zza San Bernardino 1, Camaiore. L’Ufficio Protocollo è aperto all’utenza dal lunedì al venerdì con orario 8.30-12.30 e lunedì e mercoledì pomeriggio 14.30-17.00.

Le famiglie interessate non possono fare domanda in più Comuni della Provincia contemporaneamente, pena esclusione dal Bando. Responsabile del Procedimento è la dott.ssa Anna Maria Montanaro, responsabile dell’ufficio Servizi Scolastici.

ESITO

A conclusione dell’istruttoria delle domande pervenute entro i termini previsti dal presente bando l’amministrazione comunale provvederà alla stesura di una graduatoria secondo il punteggio ottenuto nelle graduatorie per l’accesso ai servizi per la prima infanzia comunali, con priorità ai residenti nel Comune di Camaiore. A parità di punteggio si procederà secondo i criteri stabiliti dal regolamento dei Servizi alla prima infanzia (art. 13), ovvero precederà il bambino più grande d’età. L’accesso alla struttura prescelta sarà subordinata alla disponibilità dei posti convenzionati con le strutture educative. Ai richiedenti del contributo economico verranno successivamente comunicate la tempistica e le modalità relative alla sua erogazione.

L’assegnazione del contributo economico comporta la cancellazione dalla lista di attesa comunale e la conseguente perdita dell’anzianità di iscrizione.

DISPOSIZIONI FINALI

Per tutto quanto non previsto dal presente avviso si farà riferimento al Decreto della Regione Toscana n. 13503 del 09/08/2019 e successivi atti.

INFORMATIVA ai sensi degli articoli 13 e 14 del GDPR 2016/679 e della normativa nazionale

Il Comune di Camaiore, in qualità di titolare, tratterà i dati personali conferiti, con modalità prevalentemente informatiche e telematiche, per le finalità previste dal Regolamento (UE) 2016/679 (RGPD), in particolare per l'esecuzione dei propri compiti di interesse pubblico o comunque connessi all'esercizio dei propri pubblici poteri, ivi incluse le finalità di archiviazione, di ricerca storica e di analisi per scopi statistici.

Il conferimento dei dati è obbligatorio e il loro mancato inserimento non consente di procedere con l'elaborazione dell'istanza e/o la fornitura del servizio. I dati saranno trattati per tutto il tempo necessario all'erogazione della prestazione o del servizio e, successivamente alla comunicazione della cessazione dell'attività del titolare o del responsabile o della intervenuta revoca dell'incarico del RPD, i dati saranno conservati in conformità alle norme sulla conservazione della documentazione amministrativa.

I dati non saranno comunicati a terzi né diffusi, se non nei casi specificamente previsti dal diritto nazionale o dell'Unione europea o qualora indicato nell'informativa dettagliata. Gli interessati hanno il diritto di chiedere al titolare del trattamento l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del RGPD).

L'apposita istanza all'Autorità è presentata contattando il Responsabile della protezione dei dati presso il Comune di Camaiore, Dott. Andrea Giorgi, tel. 0584.986227, email Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein! . Gli interessati, ricorrendone i presupposti, hanno, altresì, il diritto di proporre reclamo al Garante quale autorità di controllo secondo le procedure previste.

INFORMAZIONI SULL’AVVISO

Il presente avviso è reperibile sul sito del Comune al seguente indirizzo: www.comune.camaiore.lu.it Informazioni possono essere richieste al Comune – Ufficio Servizi scolastici (tel. 0584/986338-986205- 986246-986262)

 

 

Touristeninformationsbüro Öffnungszeiten
Toggle Bar