In occasione del Giorno della Memoria 2018, il Comune di Camaiore ha organizzato una serie di eventi per commemorare le vittime dell’olocausto. Il tema che fa da fil rouge in questo 2018 è la soppressione dei disabili nella Germania nazista. L’intero programma è stato organizzato in collaborazione C.RE.A. Cooperativa sociale, l’Istituto storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea della Provincia di Lucca, l’Anffas Toscana, l’A.N.P.I., Amnesty International sezione italiana e l’Istituto Superiore Chini Michelangelo, con il patrocinio della Provincia di Lucca e della Regione Toscana.

Il programma si divide in due parti la prima nei giorni precedenti e in occasione della giornata, la seconda nella giornata del 2 febbraio.
Si inizia lunedì 22 gennaio, alle ore 11.00 presso l’Auditorium dell’Istituto Chini-Michelangelo di Lido di Camaiore con l’inaugurazione della mostra curata da ANffAS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazione) dal titolo “Perché non accada mai più. RICORDIAMO”. Interverrà Armando Sestani, operatore C.RE.A. e Vicepresidente dell’ISREC (Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea). La mostra sarà visitabile dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 14.00 fino al 2 febbraio.

Venerdì 26 gennaio, vigilia del Giorno della Memoria, si terrà presso il Centro Diurno Cimbilium (via Fanin 11 a Camaiore), una conferenza a cura della Cooperativa sociale C.RE.A. dal titolo “Vite indegne di essere vissute: Aktion T4 – un percorso di conoscenza”.

Venerdì 2 febbraio, dalle ore 09.00, il Cinema Borsalino ospiterà la proiezione riservata agli studenti dell’Istituto Chini-Michelangelo del film “Nebbia in agosto” di Kai Wessel che racconta la vera storia di Ernst Lossa, eugenizzato all’età di quattordici anni in un ospedale psichiatrico tedesco solo perché era un nomade. Interverrà nell’occasione il Prof. Michael Von Cranach, psichiatra bavarese che ha contribuito a portare alla luce le vicende del tragico Programma Aktion T4 messo in atto dai nazisti. L’Intervento del Prof. Von Cranach e la proiezione del film saranno replicati alla sera, alle ore 20.30, a favore dell’intera cittadinanza a biglietto d’ingresso ridotto.

Nel pomeriggio alle ore 16.00, presso la Sala Consiliare “Pierantonio Graziani” del Comune di Camaiore, verrà presentato il libro “Nel campo dei fiori recisi - Scampoli di olocausto” del poeta e scrittore Francesco Belluomini. Interverranno nell’occasione Rosanna Lupi, il critico letterario Marco Ciaurro, Fabio Pezzini in veste di medico psichiatra e l’attore Iacopo Vettori che interpreterà alcuni estratti del libro.

 

È stata presentata ieri nella cornice della Sala Macchi, all’interno del Santuario di Loreto, la 53° Tirreno - Adriatico. L’edizione 2018 della ”Corsa dei due mari” vedrà il suo prologo, come ormai dal 2015, sulle strade di Camaiore e della Versilia.

Prima tappa l’ormai collaudata cronosquadre “Lido - Lido” sul lungomare della Versilia, con partenza su viale Colombo, in prossimità di piazza Principe Umberto, e arrivo di fronte al Pontile. Il percorso di ventuno chilometri e cinquecento metri porterà gli atleti nei Comuni di Pietrasanta e Forte dei Marmi dove è prevista una piccola modifica al consueto percorso: il giro di boa delle squadre verrà effettuato affrontando via Padre Ignazio da Carrara, , Via Mazzini, via Canova e di nuovo viale Italico per tornare a Lido di Camaiore.

Le tre Amministrazioni comunali hanno recentemente firmato un protocollo d’intesa per cui Pietrasanta e Forte dei Marmi si impegnano a collaborare con il Comune di Camaiore per l’organizzazione e la buona riuscita della prima tappa della Tirreno-Adriatico per gli anni 2018, 2019 e 2020.

Il giorno successivo il quartiertappa si sposterà nel centro storico di Camaiore per la partenza della prima frazione in linea, la Camaiore - Follonica di 167 km. Il gruppo affronterà la salita di Montemagno dove è piazzato l’unico Gpm di giornata prima di discendere il Monte Pitoro verso Massarosa e lasciare la zona in direzione della Provincia di Pisa.

Il circus del ciclismo internazionale - confermata la presenza del tricampione del mondo Peter Sagan - arriverà già nei giorni precedenti per le operazioni preliminari, portando le diciotto squadre del World Tour sulle strade della Versilia. Si annunciano al via anche il vincitore del Giro d’Italia 2017 Tom Dumoulin, il vincitore della Parigi Roubaix 2017 Greg Van Avermaet e Fabio Aru, campione italiano e maglia gialla per due giorni al Tour dello scorso anno.

La ”Corsa dei due mari” si concluderà il 13 marzo a San Benedetto del Tronto dopo aver omaggiato la memoria di Michele Scarponi, lo sfortunato campione scomparso recentemente, con un arrivo nella sua città, Filottrano.

“La Tirreno Adriatico è una vetrina internazionale impareggiabile per promuovere Camaiore e la Versilia - il commento del Sindaco Del Dotto - e lo diciamo con risultati alla mano. Inoltre è diventato un appuntamento immancabile per i nostri cittadini e per i tanti appassionati che affollano il lungomare di Lido e il centro storico di Camaiore nei giorni di gara”.

È stata installata al Civico Museo Archeologico la mappa dei siti archeologici del Comune di Camaiore. Realizzata grazie al progetto "Verso un museo di qualità 2017-2018" della rete museale della Provincia di Lucca, l’installazione è stata finanziata congiuntamente dal Comune e dalla Regione Toscana.

La mappatura dei siti e la successiva impaginazione grafica è stata realizzata dalla responsabile dell’Ufficio Musei Marzia Bonato assieme agli architetti Sakasegawa, Volpe e De Leo e con la collaborazione di Luca Santini.

Sul pannello sono riportate le ubicazioni di 8 chiese medievali, 14 castelli sempre di epoca medievale, e 32 siti di rilevanza archeologica di epoche comprese tra il Paleolitico e l’età moderna.

La maggior parte dei siti sono compresi nei tracciati di Camaiore Antiqua, i 15 percorsi che abbracciano tutto il territorio comunale disegnati sul percorso dei vecchi sentieri che collegavano i vari siti di interesse.

Pannello-mappa-siti-definitivapiccola

 

 

 

 

I siti

Chiese medievali

  • Badia di San Pietro
  • Chiesa di S. Biagio a Lombrici
  • Chiesa di San Jacopo al Passo del Lucese
  • Chiesa di S. Lorenzo a Orbicciano
  • Chiesa di Santa Maria Assunta
  • Convento di Gello
  • Chiesa di San Michele
  • Pieve di Camaiore

Castelli medievali

  • Albiano
  • Fibbialla
  • Gombitelli
  • Greppolungo
  • La Penna
  • Montebello
  • Montecastrese
  • Monteggiori
  • Montemagno
  • Orbicciano
  • Pedona
  • Peralla
  • Rotaio
  • Castrum Ruggeri

Siti archeologici

  • Paleolitico e Neolitico
    • Buca del Tasso
    • Grotta all’Onda
    • Grotta di Ripradina
  • Eneolitico
    • Buca del Corno
    • Grotta di Penna Buia
    • Grotte della Penna
    • Grotta delle Pianacce
    • Grotta del Tambugione
    • Grotta del Tanaccio
  • Età del Bronzo e Età di Ferro
    • Bollogno
    • La Fornace Dati
    • Grotta di Torcigliano
    • Lombrici all’Arancio
    • Riparo dell’Ansa
    • Ripari di Candalla
    • Ripostiglio di Colle le Banche
  • Età Etrusca
    • Acquarella
    • Marignana
    • Monte Riglione
    • Muracci
    • Villa Mansi
  • Età ellenistica (Liguri-Apuani)
    • Campo all’Orzo
    • Castellaccio
    • Grotta della Fibula
    • Monte Gabberi
    • Monte Rondinaio
    • Monte Vallimona
    • Pianacce di Vincè
    • Necropoli di Vado
    • Torricella
  • Età Romana
    • Grotta di Ripradina
    • Fattoria romana dell’Acquarella
  • Età medievale
    • Pianacce di Vincè
    • Area cimiteriale di Piazza Diaz e Piazza Francigena
  • Datazione non definibile (Liguri Apuani/Medioevo)
    • Rocca dei Pennati di Greppolungo

Quarto appuntamento con la stagione del Teatro dell’Olivo con “Il seduttore”, scritta di Diego Fabbri per la regia Alessio Pizzech in scena giovedì 18 gennaio alle ore 21. Sul palcoscenico volti noti al grande pubblico come Roberto Alpi, Laura Lattuada, Agnese Nano e Isabel Russinova.

“Il seduttore” è un’opera di Diego Fabbri scritta nel 1951 e appartenente al gruppo delle commedie, a differenza degli altri suoi scritti teatrali (circa quaranta) appartenenti a drammi religiosi, morali e della coscienza. Nel 1954 il regista Franco Rossi ne fece un film con protagonista Alberto Sordi. Eugenio (interpretato da Roberto Alpi), il seduttore del titolo, gestisce un’agenzia di viaggi ed è sposato con Norma (Isabel Russinova), ma intrattiene due relazioni extraconiugali: la prima con Wilma (Laura Lattuada), la seconda con Alina (Agnese Nano), segretaria presso l’agenzia. Tre donne, tre luoghi e tre modi di vivere una relazione sentimentale totalmente differenti. Norma è alla ricerca di un amore fedele, ma insegue qualcosa che ormai è finito; Wilma è impegnata in una guerra costante e radicale con Eugenio in cui carne e sensualità diventano privilegiato campo di battaglia; infi ne Alina, proiettata in un sogno di fuga dalla realtà, in un gioco di emozioni eccitante e leggero. Comprendiamo dal procedere della pièce che la storia di Eugenio “il seduttore” è legata, seppure indirettamente, alla perdita del figlio avuto da Norma, la cui presenza in scena è restituita dall’immagine di una bicicletta e dal suono ostinato del suo campanello. Da questa trama di tradimenti si dipana una serie di situazioni in cui Eugenio scivola ripetutamente tra Wilma, Alina e Norma, promettendo a ognuna amore sincero e viaggi lontani in geografi e a dir poco immaginarie. Con perfido cinismo fa in modo che le tre donne si incontrino in un Caffè, imbastendo un gioco rocambolesco di equivoci e situazioni tragicomiche. Il tutto per divertirsi nel vederle parlare assieme, inconsapevoli, dello stesso uomo. L’epilogo è sorprendente...

Per acquistare i biglietti

Ticket point ufficiale presso la Cartoleria L’Arcobaleno (via Vittorio Emanuele 228, nelle vicinanze del teatro - telefono 0584 981771; orario lunedì - sabato 8:30 - 12:30 e 15:30 - 19:30, 21.00 nelle sere di recita; provvisto di POS);

Circuito BoxOffice - https://www.boxol.it/it/event/il-seduttore/233194 e punti vendita presenti in tutta la Toscana, call-center 055.210804;

Prezzi

platea e palchi centrali € 21,00 intero | € 18,00 ridotto studenti, under 25, over 65, soci Coop; palchi laterali e loggione € 14,00 intero | € 12,00 ridotto studenti, under 25, over 65, soci Coop.

Per ulteriori informazioni su biglietti e attività, potete rivolgervi a: Ufficio Cultura del Comune di Camaiore 0584.986356 / 334 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Crediti

“Il seduttore”

di Diego Fabbri
regia di Alessio Pizzech
con Roberto Alpi, Laura Lattuada, Agnese Nano, Isabel Russinova
produzione Laros
durata: 1h 45’

Si è tenuta questa mattina la cerimonia di intitolazione della Sala Studio della Biblioteca Comunale “Michele Rosi” alla memoria di Paolo Cecchini, storico bibliotecario scomparso prematuramente un anno fa. Il Sindaco Del Dotto ha ringraziato la famiglia, rappresentata dalla sorella Saura, per le donazioni fatte alla Biblioteca, comprendenti quadri e volumi dal grande valore storico, assumendosi l’impegno di inserire nel bilancio di previsione 2019, nuovi interventi di adeguamento degli spazi che sono stati aperti nel marzo scorso in conseguenza allo spostamento dell’Ufficio Anagrafe e Stato Civile nei nuovi locali in via XX settembre. 

Logo comune

Comune di Camaiore

 

Contatti

Piazza S. Bernardino da Siena, 1
55041 Camaiore (LU)
Centralino: (+39) 05849861
Fax: 0584 986264
Numero Verde: 800 015689
P.IVA 00190560466
PEC (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Numeri Utili

Comune di Camaiore: 800 015689
Polizia Municipale: 0584 986700
Citelum Segnalazione Guasti - Pubblica Illuminazione e semafori: 800 978447
Gaia Segnalazione Guasti - Servizio Idrico: 800 234567
Sea Whatsapp - Segnalazioni e informazioni raccolta rifiuti: 3357192666
Segnalazioni Varchi Zona Traffico Limitato: 800 277332

Seguici su

Seguici su Twitter  Seguici su Facebook  Seguici su YouTube