Proseguono i lavori di riqualificazione di Piazza XXIX Maggio a Camaiore, entrati nella seconda fase di lavorazione. Da giovedì 25 febbraio cambia la viabilità nell’area di cantiere per permettere i lavori di scavo relativi all’adeguamento dei sottoservizi. Il passaggio dei veicoli verrà spostato, durante questa fase, nella parte pedonale della piazza, restando permesso l’accesso da via della Fossetta e per via IV Novembre. Questa fase andrà avanti fino all’inizio di aprile, salvo imprevisti, per poi proseguire con la pavimentazione del tratto compreso tra via Vittorio Emanuele e il Palazzo Littorio.

Parallelamente alle lavorazioni riguardanti i sottoservizi, proseguono anche i rilievi archeologici a cura del Civico Museo Archeologico. Il lavoro della responsabile dott.ssa Marzia Bonato e della dott.ssa Anna Bove sta permettendo l’affioramento di parte delle murature in pietra relative alla cinta muraria medievale che circondava l'antico borgo di Camaiore, costruita a partire dal 1374 e distrutta alla fine dell'800. Gli scavi stanno facendo venire alla luce brevi tratti ben conservati delle murature, così da permettere di ricostruire l'allineamento lungo la piazza, come già emerso dalle rilevazioni del 2019 eseguiti dal Museo tramite cinque saggi archeologici preventivi su richiesta della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara. In particolare all'incrocio con viale Oberdan è stata rinvenuta una piccola parte del bastione angolare della cinta muraria e un tratto delle mura che proseguivano lungo il viale. Al centro della Piazza, in corrispondenza di via Vittorio Emanuele, è stato poi messo in luce ciò che rimane del basamento in marmo della Porta Genovese, antico ingresso della città, a fianco dell'antica chiavica a volta realizzata in mattoncini. Durante i lavori sono, inoltre, stati recuperati frammenti di ceramiche post-medievali e moderne (dal '400 al '700 circa) e alcuni materiali in metallo: i reperti sono stati portati al Civico Museo Archeologico di Camaiore per la pulizia e lo studio.

“È la Via dell’Orto” torna dopo l’annullamento dell’edizione 2020 causato dall’emergenza Covid-19. La rassegna si svolgerà tra il 29 e il 30 maggio 2021, invece che nella tradizionale datazione del mese di aprile, rispettando tutte le disposizione sanitarie contro la diffusione di Covid-19. La decisione di far slittare la manifestazione di circa un mese è stata presa per dare maggiore visibilità alla rassegna e per avere un numero più consistente di aderenti. 

“È la Via dell’Orto: festa degli orti, delle sementi, delle erbe e delle erbarie” è una manifestazione organizzata annualmente dal Comune di Camaiore. La manifestazione, inoltre, fa parte del circuito delle “manifestazioni amiche” al quale hanno aderito le principali mostre mercato del giardinaggio e dell’orticoltura italiana tra le quali: “Verdemura” e “Murabilia” di Lucca, “Harborea” di Livorno, “Franciacorta in fiore”, “Florealfest” di Udine e “Orticolario” di Como.

L’orto rappresenta una delle passione di eccellenza dei camaioresi, dediti da sempre all’agricoltura, in virtù della particolare vocazione geografica/morfologica del territorio di Camaiore. È’ possibile degustare prodotti enogastronomici tipici locali e acquistare i prodotti ortofrutticoli delle aziende locali nel mercato a km zero.

“Siamo contenti - dichiara Nicola Rombi, consigliere delegato per “È la via dell’Orto” - del ritorno della manifestazione dopo lo stop imposto lo scorso anno. Purtroppo non abbiamo ancora certezza sulla realizzazione del concorso ma la nostra intenzione è di riuscire ad organizzarlo”.

“La scelta di spostare la manifestazione - afferma l’Assessore al Turismo Gabriele Baldaccini - è dovuta soprattutto alla necessità di realizzare un evento con più certezze possibili. Visto il momento di grande instabilità sul piano dei contagi, preferiamo avere un quadro più chiaro e proporre una “festa degli orti” all’altezza delle aspettative”

Compie 40 anni il prestigioso Premio Letterario Camaiore - Francesco Belluomini, giunto alla XXXIII edizione, rinnovando il tradizionale appuntamento con la poesia, arte di casa a Camaiore, intitolato alla memoria del compianto fondatore.

È stato pubblicato oggi il bando di concorso che dà il via ufficiale alla rincorsa per designare il successore di Ottavio Rossani, vincitore dell’edizione 2020 con  “La luna negli occhi” (Nino Aragno Editore). Il bando del concorso e la scheda di partecipazione sono reperibili alla pagina Bando di partecipazione XXXIII Premio Letterario Camaiore - Francesco Belluomini.

Sotto la guida della Presidente Rosanna Lupi, la Giuria Tecnica prenderà in esame le opere in lingua italiana di autori viventi pubblicate nel periodo compreso tra il 1° aprile 2020 e il 31 marzo 2021. Le case editrici o gli autori interessati devono far pervenire copia di ogni pubblicazione entro e non oltre il 31 maggio 2021 presso gli indirizzi indicati nel bando di concorso.

La giuria tecnica è presieduta da Rosanna Lupi, succeduta nel 2017 al marito Francesco Belluomini, fondatore del premio nel 1981. Ad affiancare la presidente in giuria saranno Michele Brancale, Corrado Calabrò, Emilio Coco, Vincenzo Guarracino, Paola Lucarini e Renato Minore. Ogni componente della Giuria Tecnica indicherà alla Presidente Lupi tre autori di libri di poesia nella rosa dei concorrenti, un autore per il premio “Camaiore Proposta - Vittorio Grotti” e uno per il “Premio Internazionale”. Verranno inoltre designati, su indicazione della Presidente, il Premio Speciale e le menzioni.

Seguirà riunione collegiale della Giuria Tecnica, che si terrà nel mese di giugno 2021, nella quale saranno selezionati i cinque autori finalisti e designati i vincitori del Premio Internazionale e il giovane per il Camaiore-Proposta. I 50 giudici popolari – che comprendono i sette studenti futuri vincitori della quindicesima rassegna “La Poesia dei Ragazzi”- avranno tutta l’estate per leggere e approfondire i cinque libri finalisti, prima della decisione finale come vuole la tradizione consolidata e democratica del ‘Camaiore - Francesco Belluomini’. Dopodiché formuleranno le proprie preferenze su scheda che sarà consegnata personalmente in busta sigillata durante la serata finale programmata per il 25 settembre 2021. Lo spoglio dei risultati e la proclamazione del vincitore avverrà in tempo reale.

La Giunta comunale, mercoledì 17 febbraio, ha approvato la manifestazione d’interesse per la realizzazione di rappresentazioni cinematografiche e altri eventi presso il parco di Bussoladomani per l’estate 2021. La rassegna all'aperto seguirà la struttura della scorsa estate, con un programma di 30 spettacoli da svolgersi tra l’8 luglio e il 22 agosto. Inoltre sono previsti maggiori margini per eventi collaterali per chi organizzerà gli eventi.

“Visto il successo dello scorso anno - dichiara l’Assessore alle attività produttive e turismo Gabriele Baldaccini - è di nostro assoluto interesse riproporre una manifestazione che valorizzi l’area e abbia tutte le caratteristiche per diventare un importante appuntamento estivo. Siamo sicuri che, data la purtroppo prolungata chiusura delle nostre sale, le arene all’aperto stimoleranno ancora di più la voglia di tornare a godere del grande cinema e degli eventi multimediali che affiancheranno la programmazione principale”

“Dopo il grande successo dell’estate scorsa auspichiamo in un’altra ottima edizione provando a migliorarla ulteriormente” commenta il sindaco Alessandro Del Dotto.

In occasione del “37° Rally di Carnevale”, in programma domenica 14 febbraio, ci saranno modifiche sulla viabilità interessata dal passaggio delle vetture partecipanti alla gara. Interessate le frazioni collinari di Orbicciano, Santa Maria Albiano e Pedona. Le modifiche alla viabilità comunale saranno le seguenti:

  1. Frazione Orbicciano e Santa Maria Albiano:
    Dalle ore 06,00 alle ore 21,00, e comunque sino al termine della gara, con l’istituzione del divieto di sosta, in banchina e sulla carreggiata, su ambo i lati, in:
    • Via Seimiglia, nel tratto compreso tra l’intersezione con la Via Provinciale Est esclusa e Via Santa Maria - bivio per Fibbiano Montanino – comprese tutte le Vie/Traverse (Via Sostrada, Via Campo, Via Misigliano, Via Vergaglia, Via Villa Spada, Via Santa Maria salvo se altre) e piazze pubbliche e private.
    • Via Santa Maria, comprese tutte le Vie/Traverse (Borgata Patacchi, Via Pianacce, Borgata Stignano, Borgata Anticiana salvo se altre) e piazze pubbliche e private.
    • Via Benefizio , nel tratto compreso tra la Via Santa Maria fino al confine con il Comune di Pescaglia, comprese tutte le Vie/Traverse (Via Casciana e Via Canale salvo se altre) e piazze pubbliche e private.
  2. Frazione Orbicciano e Santa Maria Albiano
    Dalle ore 07,30 alle ore 11,15, e dalle ore 15,45 alle ore 20,00 - e comunque sino al transito dell’ultima vettura - con l’istituzione del divieto di transito, in entrambe le direzioni di marcia, in: Inoltre è previsto l’istituzione del preavviso e della direzione obbligatoria a diritto in entrambe le direzioni di marcia, previo Nulla Osta/Parere dell’Ente proprietario della strada (Provincia di Lucca), in:
    • Via Seimiglia, nel tratto compreso tra l’intersezione con la Via Provinciale Est esclusa e Via Santa Maria - bivio per Fibbiano Montanino – comprese tutte le Vie/Traverse (Via Sostrada, Via Campo,Via Misigliano, Via Vergaglia, Via Villa Spada, Via Santa Maria salvo se altre) e piazze pubbliche e private.
    • Via Santa Maria, comprese tutte le Vie/Traverse (Borgata Patacchi, Via Pianacce, Borgata Stignano, Borgata Anticiana salvo se altre) e piazze pubbliche e private.
    • Via Benefizio, nel tratto compreso tra la Via Santa Maria fino al confine con il Comune di Pescaglia, comprese tutte le Vie/traverse (Via Casciana e Via Canale salvo se altre) e piazze pubbliche e private.
    • Via Provinciale Est all’intersezione con la Via Seimiglia.
  3. Frazione Pedona
    Dalle ore 06,00 alle ore 21,00, e comunque sino al termine della gara, con l’istituzione del divieto di sosta, in banchina e sulla carreggiata, ambo i lati, in:
    • Via Marcello Lucchesi, nel tratto compreso tra Via Borgovecchio e la Via Carbonaia - escluse, comprese tutte le Vie/traverse (Via Salanetti, Via Monte Moneta salvo se altre) e piazze pubbliche e private.
    Dalle ore 08,00 alle ore 11,30, dalle ore 12,00 alle ore 15,00 e dalle 15,30 alle ore 20,00 con l’istituzione del divieto di transito, in entrambe le direzioni di marcia, in:
    • Via Marcello Lucchesi, nel tratto compreso tra Via Borgovecchio e la Via Carbonaia - escluse, comprese tutte le Vie/traverse (Via Salanetti, Via Monte Moneta salvo se altre) e piazze pubbliche e private. Esclusi i veicoli dei residenti di Via Marcello Lucchesi fino all’ingresso del fabbricato “ex forno”.
    L’istituzione del preavviso e della direzione obbligatoria a destra, direzione di marcia Via Borgovecchio – Via Carignoni - esclusi i veicoli dei residenti di Via Marcello Lucchesi fino all’ingresso del fabbricato “ex forno”, in:
    • Via Borgovecchio all’intersezione con la Via Marcello Lucchesi.
    L’istituzione del preavviso e della direzione obbligatoria a sinistra - direzione di marcia Via Marcello Lucchesi/ Via Carignoni – Via Borgovecchio – esclusi i veicoli dei residenti di Via Marcello Lucchesi fino all’ingresso del fabbricato “ex forno”in:
    • Via Marcello Lucchesi all’intersezione con la Via Borgovecchio.
    L’istituzione del preavviso e della direzione obbligatoria a sinistra - direzione di marcia Via Carbonaia – Piazza Battaglione Saluzzo/Via Antonelli, in:
    • Via Carbonaia all’intersezione con la Via Marcello Lucchesi.
    L’istituzione del preavviso e della direzione obbligatoria a diritto - direzione di marcia Via Antonelli, in:
    • Via Mille all’intersezione con la Via Marcello Lucchesi/Piazza Battaglione Saluzzo.
    L’istituzione delle direzioni obbligatorie, in entrambe le direzioni di marcia, secondo la viabilità in essere, su tutte le intersezioni interessate, in cui è stato istituito il divieto di transito.
Touristeninformationsbüro Öffnungszeiten
Toggle Bar