È pubblicata sul sito del Comune di Camaiore, nella sezione Uffici Online -> Ufficio Casa, la graduatoria definitiva dell'anno 2019 per l'accesso ai contributi per l'integrazione al canone d'affitto (L. 431/98). Per tutelare la privacy e i dati personali, la graduatoria è pubblicata con le seguenti modalità: iniziali del nome e numero di protocollo della domanda presentata. Per ulteriori informazioni telefonare all'Ufficio Casa - Emergenza Abitativa ai numeri 0584 986341 - 986321.

SCARICA LA GRADUATORIA

Sono convocate le assemblee delle zone 1 e 5 al fine di procedere alla nuova elezione dei rispettivi garanti e vicegaranti a seguito delle dimissioni dei precedenti in carica.

L’assemblea di zona 5 (Pontemazzori, Nocchi e Torcigliano) è programmata per martedì 28 gennaio 2020, alle ore 21.00, presso la Sala Parrocchiale di Pontemazzori.

L’assemblea di zona 1 (Camaiore e Pedona) è fissata per giovedì 30 gennaio 2020, alle ore 21.00, presso la Sala Bianco Bianchi in via delle Muretta 99.

Per votare è sufficiente aver compiuto il sedicesimo anno di età ed essere residente nella zona di competenza. Le Assemblee di zona sono lo strumento privilegiato della partecipazione territoriale e rappresentano il luogo dell'ascolto e dell'interlocuzione fra cittadini, categorie e Amministrazione. Ai Garanti è assegnato il compito di coordinare i lavori dell'assemblea in termini di organizzazione, proposta e relazione fra gli attori. Questa figura rimane in carica per l’intero mandato amministrativo e non può essere nominato per più di due mandati consecutivi.

Alle assemblee saranno presenti rappresentanti dell’Amministrazione Comunale. Il testo completo del Regolamento per la Partecipazione è consultabile sul sito istituzionale del Comune di Camaiore, blocco tematico “Governo cittadino”, nella sezione “Statuti e Regolamenti”. Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – telefono 0584 986365 - 986220.

Si è tenuta nella mattina di sabato 19 gennaio 2020 la premiazione del concorso “Una casa, un presepe”, legato alla valorizzazione delle natività realizzate presso le abitazioni domestiche, e dell’iniziativa “Percorso dei presepi”. A presenziare alla cerimonia il Sindaco Alessandro Del Dotto, i Consiglieri comunali Nicola Rombi e Andrea Boccardo e i rappresentanti dell’Associazione Tappeti di Segatura Camaiore, Massimiliano Turba e Renzo Domenici, co-organizzatori del percorso dei presepi. Per i premi si ringraziano sentitamente la Gioielleria Stefani e la Gioielleria Tabarrani.

La commissione del concorso “Una casa, un presepe”, formata dal Consigliere Comunale Nicola Rombi, dal Parroco di Capezzano Pianore Don Andrea Ghiselli e dal Professor Franco Benassi ha decretato i vincitori delle tre categorie:

CATEGORIA GRANDI DIMENSIONI

  1. Matteucci Massimiliano
  2. Maggi Sirio
  3. Bergamini Valente

CATEGORIA MEDIE DIMENSIONI

  1. Pardini Paolo
  2. Mugnaini Ferdinando
  3. (ex-aqueo) Carmassi Daniela
    (ex-aqueo) Merlo Maria Incoronata

premio speciale Scuola – Scuola Primaria Frati

premio speciale Legame con il Territorio – Da Prato Carlo

premio speciale Legame con il Territorio – Giusti Pardini Maya

premio speciale originalità – Raffaelli Danila

CATEGORIA PICCOLE DIMENSIONI

  1. (ex-aqueo) Bianchini Sofia
    (ex-aqueo) Bovecchi Joele
  2. Pellegrinetti Claudia
  3. Matteucci Edoardo

premio speciale originalità – Bruno Pellegrinetti

premio speciale ambientazione – Meniconi Bianca

Per il percorso dei presepi, la vittoria è andata al presepe della Chiesa di Montebello, seguito da quello della Chiesa Collegiata e di Lido di Camaiore presso la Pizzeria Da Michele. Menzioni speciali per le natività di Casoli, del Pianorino e di Capezzano Pianore. In questo caso la commissione era formata da Don Gabriele Di Blasi e dal consigliere Andrea Boccardo.

La Giunta Comunale ha deliberato la creazione di un fondo di 5000,00 € per l’erogazione di un contributo a copertura del pagamento della TARI 2019 per esercizi di vendita al minuto situati nelle Seimiglia, a Nocchi, Pontemazzori, Torcigliano, Pieve, Marignana, Casoli, Metato, Greppolungo, Pedona, Monteggiori, Santa Lucia, Montemagno e La Culla. La misura è estesa anche gli esercizi di somministrazione ubicati a un’altitudine superiore ai 250 metri sul livello del mare. La riduzione è pari al 25% della cifra corrisposta.

Altra fattispecie in cui verrà erogato il contributo è quella dei titolari di esercizi di vicinato annessi ad esercizi di somministrazione di alimenti e bevande nelle frazioni sopracitate - in questo caso il contributo sarà del 25% sul 50% del tributo - e agli esercizi congiunti di vendita al minuto e di somministrazione se ubicati a un’altitudine superiore ai 250 metri sul livello del mare.

Per accedere al contributo gli esercenti dovranno dichiarare di essere titolari di attività di vendita al minuto (anche in aggiunta a esercizio di somministrazione di alimenti e bevande) in una delle zone sopracitate; di non avere alcuna pendenza nei confronti del Comune di Camaiore e di poter produrre idonea documentazione a dimostrazione dell’avvenuto pagamento della TARI 2019.

Sono disponibili i moduli per la richiesta di contributo alla pagina Richiesta di contributo TARI 2019 per esercizi di vendita nelle frazioni. La scadenza è fissata per il 20 marzo 2020.

In occasione del Giorno della Memoria 2020, il Gruppo Scout Capezzano 1, con il patrocinio del Comune di Camaiore, organizza un incontro per ricordare la storia delle Aquile Randagie, gli scout che si ribellarono al fascismo, in programma sabato 25 gennaio alle ore 20.30 presso la  Parrocchia di Capezzano Pianore.
Durante la serata, a ingresso libero, è previsto un momento di approfondimento storico con testimonianze, contributi multimediali ...e qualche provocazione per il presente,  a cura di Emanuele Locatelli, scout, divulgatore della storia delle Aquile Randagie e curatore di diverse pubblicazioni in materia.

Nel 1928 Mussolini dichiara soppresso lo scautismo, ma alcuni scout di Milano e Monza decidono di continuare le attività clandestinamente. Quella delle Aquile Randagie è la storia di una Resistenza durata 17 anni. Una testimonianza di coraggio e fedeltà all’ideale che desta ammirazione e interroga sulla Libertà. Nel 1943 le Aquile Randagie contribuirono
a fondare l’OSCAR, un’organizzazione che portò in salvo oltre 2.000 persone perseguitate dal regime, aiutandole ad espatriare in Svizzera. Dopo la Liberazione, in molti si spesero per la rinascita dello scautismo in Italia.

Le celebrazioni del Giorno della Memoria da parte del Comune di Camaiore proseguiranno con due incontri dedicati agli studenti del I.I.S. Chini-Michelangelo di Lido di Camaiore dal titolo “Sant’Anna di Stazzema. Memoria e Giustizia”, in programma nel mese di febbraio.

Sottocategorie

Ufficio informazioni turistiche Orario di apertura
Toggle Bar