Inaugura il 21 agosto negli spazi della Galleria Europa a Lido di Camaiore la personale Hydropolis mechanical Fishes del maestro Paolo Ceccon. Sarà visitabile fino al 27 agosto prossimo. 

"Nato ad Albenga nel 1973, Paolo Ceccon è cresciuto con i colori del mare negli occhi e le sue fascinazioni nel cuore.  Sia durante gli anni di studio all'Istituto d'arte di Imperia, dove si è diplomato come Maestro d'arte, che subito dopo, ha volto la sua ricerca artistica ai miti del mare, rappresentandone le creature, le forme, le ombre e i colori. Durante una prima fase figurativa, ha realizzato tre mostre personali tra il 1997 e il 2001 a Villanova d'Albenga. Qui ha esplorato e ricreato l'universo che popola gli abissi in immagini al limite del surreale. 
In seguito a queste tre esibizioni, ha interrotto la sua attività pittorica, dedicandosi esclusivamente alla ricerca e allo studio di nuove forme per la sua espressione artistica, trovando nell'assemblaggio il suo medium ideale.  Dalla composizione di diversi materiali che recupera sullo spiaggia, ha costruito un esercito di Pesci meccanici (Mechanical Fishes), che sono la sua nuova firma di artista rinato". 

IMG-20180606-WA0005
IMG-20180606-WA0014

Martedì 21 agosto, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, si terrà - presso il Civico Museo Archeologico di Camaiore - il laboratorio didattico "Quando i pavimenti erano fatti con pietre colorate". Il laboratorio è rivolto a bambini e ragazzi (fascia d'età 6-13 anni) e la prenotazione è obbligatoria fino al raggiungimento di un massimo di 20 partecipanti. Il costo del biglietto è di 4,00 €.
 

Per informazioni e prenotazioni:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

0584 986335 (lun-ven)

0584 986366 (lun-dom)

Nei giorni scorsi il Sindaco Del Dotto ha firmato l’ordinanza numero 316/18 che contiene disposizioni in materia di disciplina del servizio pubblico di raccolta dei rifiuti differenziati. Il provvedimento ricorda puntualmente gli obblighi a cui sono chiamate le utenze domestiche e non, al fine di non vanificare gli sforzi economici e organizzativi intrapresi per raggiungere l’obiettivo Camaiore Rifiuti Zero

L’ordinanza riepiloga le zone e i relativi calendari, comunque reperibili a questo link, e raccoglie le variazioni che vi sono state negli ultimi mesi al servizio. Ricorda inoltre le modalità di piegamento degli imballaggi e di schiacciamento dei materiali in plastica per ridurre il volume dei rifiuti e gli orari di conferimento e rimozione dei contenitori. Il dispositivo prescrive le norme del corretto uso dei bidoni forniti in comodato a partire dall’obbligo di mantenerli nella propria resede o spazio di pertinenza e di riportarvi la propria Ragione Sociale, nominativo o identificativo. Solo per le utenze non domestiche che non potranno mantenere i bidoni nelle proprie pertinenze, sarà permesso fare richiesta scritta di deroga per far stazionare i contenitori in zona esterna adiacente all’attività o su spazi e aree pubbliche. La richiesta dovrà essere presentata attraverso una domanda - debitamente motivata e successivamente verificata con un sopralluogo - da protocollare presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Camaiore. È previsto in questi casi il pagamento del corrispettivo relativo al regolamento COSAP. Infine si ricorda la possibilità per le utenze domestiche “non residenti” (o a seguito di richiesta di deroga delle residenti) potranno conferire i propri rifiuti in forma differenziata alle isole ecologiche informatizzate installate sul territorio comunale, attraverso un apposito badge.

In questi giorni partirà una campagna di controlli serrati al fine di limitare i fenomeni dell’abbandono indiscriminato di rifiuti e del non corretto conferimento del rifiuto differenziato per cui saranno messi in campo agenti della Polizia Municipale, anche in borghese, e le telecamere fisse e mobili. Si ricorda che le sanzioni per l’abbandono dei rifiuti vanno dalle 100,00 € alle 310,00 € secondo l’infrazione commessa, e che raddoppiano nel caso in cui la trasgressione sia commessa da un’attività commerciale, artigianale o agricola.

Scarica l'ordinanza:

 

Negli spazi della Galleria Europa dal 12 al 19 agosto 2018 si potrà visitare la mostra collettiva Click Art, con fotografie degli autori Sandro Gemignani, Michela Benedetti, Carlo Cerri, Loredana Lippi, Paolo Pucci, Lara Stagi.

GALLERIA EUROPA, dal 12/08 al 19/08; INAUGURAZIONE: 12/08 h. 17.00; APERTO TUTTI I GIORNI h. 10.00 – 12.30 / 17.00 – 24.00

La mostra proposta da S.L. Photo (Sandro Gemignani – Lara Stagi) avrà come titolo “BLACK AND WHITE con UN TOCCO DI COLORE”, si svilupperà in tre blocchi che raccontano di istantanee principalmente in bianco e nero della Versilia e scorci delle zone limitrofe, che riflettono l’attaccamento alle radici, scatti di luoghi ormai abbandonati, per poi inserire al centro un tocco di colore, perché - come si dice - la vita non è tutto bianco e nero.

Michela Benedetti: classe '74, da sempre appassionata di fotografia solo negli ultimi dieci anni ne ha coltivato la passione con impegno. Ha all'attivo varie esposizioni e tre partecipazioni a Riomagno Foto Incontri. Due i lavori più importanti: “L'Essenza della Bellezza” e “Come in una favola”. Presenta, per la Galleria Europa, una composizione di fotografia naturalistica. Con Paolo Pucci ha dato vita a “Leaf Creations”.

Carlo Cerri dice di sé: “Ci sono dei posti che potrei sedermi qua e raccontartelo.... dirti i colori, i suoni, profumi ma non riuscirei con le parole quindi ti accompagno attraverso i miei occhi a scoprire questi posti magici.”;

Loredana Lippi dice di sé:”questa passione mi ha dato la possibilità di vincere diversi premi....anche internazionali e ho partecipato a diverse mostre collettive e personali”; “dovremmo avere tutti una finestra vista mare…il mare! sempre così uguale, sempre così diverso”.

Paolo Pucci: classe '68, nasce a Viareggio, per molti anni è militante in vari circoli fotografici in cui coltiva la sua innata passione per l'arte fotografica. All'attivo ha diverse mostre collettive, cinque partecipazioni a Riomagno Foto Incontri e nel 2017 presenta la sua prima personale “NOX URBIS CAMPUS MAIOR” omaggio a Camaiore, sua città d'adozione. Alla Galleria Europa presenta una ricerca fotografica di linee moderne ed antiche. Con Michela Benedetti ha dato vita a “Leaf Creation”.

04
03
02
05
01

Angela Chiantera, docente presso il Dipartimento di Scienze Dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin" all’Università di Bologna, presenta il suo saggio “Il laboratorio di scrittura a scuola”.

“Percorsi didattici per la primaria” è il sottotitolo del libro edito dalla Carocci Faber e scritto da Emanuela Cocever, Claudia Giunta e da Angela Chiantera. Sarà quest’ultima a presentarlo giovedì 9 agosto alle 21.15 presso la Biblioteca Comunale Michele Rosi, che negli ultimi anni ha più volte ospitato i suoi corsi di scrittura. 

Dal sito dell’editore – www.carocci.it:
Le principali modalità dello scrivere a scuola possono far apparire la scrittura come un’attività sottoposta a regole rigide, con il rischio che la preoccupazione di “scrivere bene” soffochi il collegamento fra esperienza e scrittura e faccia perdere significato a questa modalità espressiva. Ma per imparare a conoscere le innumerevoli possibilità di uso del codice scritto, bambine e bambini devono avere occasione di sperimentare i poteri della propria scrittura: espressivi, rielaborativi, relazionali, ludici. Le autrici, che fanno parte dell’Associazione bolognese Centotrecentoscritture ispirata al lavoro di Elisabeth Bing, nella prima parte propongono una riflessione sul curricolo di scrittura nella scuola primaria, nella seconda analizzano la funzione formativa del laboratorio di scrittura ideato dalla scrittrice francese, mentre nella terza descrivono un’esperienza pluriennale di attività di scrittura in classe, presentando un’ampia raccolta di materiali realizzati dai bambini in un’ottica di gradualità e continuità.

Sottocategorie

Logo comune

Comune di Camaiore

 

Contatti

Piazza S. Bernardino da Siena, 1
55041 Camaiore (LU)
Centralino: (+39) 05849861
Fax: 0584 986264
Numero Verde: 800 015689
P.IVA 00190560466
PEC (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Numeri Utili

Comune di Camaiore: 800 015689
Polizia Municipale: 0584 986700
Citelum Segnalazione Guasti - Pubblica Illuminazione e semafori: 800 978447
Gaia Segnalazione Guasti - Servizio Idrico: 800 234567
Sea Whatsapp - Segnalazioni e informazioni raccolta rifiuti: 3357192666
Segnalazioni Varchi Zona Traffico Limitato: 800 277332

Seguici su

Seguici su Twitter  Seguici su Facebook  Seguici su YouTube