Sabato 23 settembre verrà celebrato a Camaiore il 73° anniversario della Liberazione della Versilia con una sfilata di mezzi storici e militari per le vie del centro storico e una cerimonia rievocativa presso il Parco della Rimembranza.

Dalle 9,30 i mezzi, compreso un carro armato dell’epoca, sfileranno per le vie del centro cittadino sostando in Piazza Romboni dove, alle 10,00, verrà celebrata una cerimonia in onore dei caduti della II Guerra Mondiale.

L’evento fa parte della rievocazione della Liberazione della Versilia che si svolge, con un campo base attrezzato, dal 22 al 24 settembre a Forte dei Marmi sul Viale Italico - lungomare di Ponente (zona Luna Park).

 

In occasione della manifestazione denominata “Francigena Tuscany Marathon” che si svolgerà domenica 24 settembre in Camaiore (LU) e Frazioni, per consentire il regolare svolgimento della stessa, il montaggio e lo smontaggio delle attrezzature necessarie, come da richiesta depositata agli atti del Comando della Polizia Municipale, sono presi i seguenti provvedimenti sulla viabilità per tutti i veicoli, anche i veicoli dei residenti e autorizzati, nel tratto interessato dalla manifestazione nelle seguenti strade e piazze:

Camaiore capoluogo

  • Dalle ore 07,30 alle 10,30 e comunque fino al termine della manifestazione del giorno 24/09/2017, in:
    1. Via Badia, nel tratto compreso tra la Piazza Romboni/Via Tabarrani e la Via Andreuccetti, escluse, con
      • Istituzione del divieto di transito e del divieto di sosta con rimozione coatta ambo i lati - escluso il parcheggio ivi posto
    2. Piazza Romboni/Via Tabarrani all’intersezione con la Via Badia, direzione di marcia mare – monti, con
      • Istituzione del preavviso e della direzione obbligatoria a sinistra e destra - direzione di marcia – rispettivamente per Via Tabarrani e Lucca
    3. Via Andreuccetti all’intersezione con la Via Badia, direzione di marcia Pietrasanta – Lucca, con
      • Istituzione del preavviso e della direzione obbligatoria a sinistra, direzione di marcia Vado
    4. Via Badia all’intersezione con la Via Andreuccetti, direzione di marcia monti – mare, con
      • Istituzione del preavviso e della direzione obbligatoria a destra, direzione di marcia – Vado
    5. Via Badia, nel tratto compreso tra la Via Andreuccetti e la Via Madonna della Pietà, con
      • Istituzione del divieto di transito al momento del passaggio dei partecipanti alla gara
    6. Via Gusceri all’intersezione con la Via Verdina/Toti, direzione di marcia Vado - Camaiore, con
      • Istituzione del preavviso e della direzione obbligatoria a sinistra e destra – rispettivamente, direzione di marcia monti e mare, su Via Verdina

Valpromaro

  • Dalle ore 07,00 alle 19,00 e comunque fino al termine della manifestazione, del giorno 24/09/2017, in:
    1. Via Vecchia Provinciale e la Piazza San Martino, con
      • Istituzione del divieto di transito e del divieto di sosta con rimozione coatta, ambo i lati/tutta la Piazza;
    2. Via Provinciale Est all’intersezione con la Via Vecchia Provinciale, con 
      • Istituzione del preavviso e della direzione obbligatoria a diritto, direzione di marcia Camaiore - Lucca;
    3. Via Provinciale Est all’intersezione con la Via Vecchia Provinciale, con Istituzione del preavviso e della direzione obbligatoria a diritto, direzione di marcia Lucca – Camaiore

 

Si è svolta sabato 16 settembre la Serata Finale del XXIX Premio Letterario Camaiore che ha visto vincitrice Silvia Venuti con l’opera “Sulla soglia della trasparenza” edita da Interlinea.
Durante la serata sono stati premiati anche A contendersi l’edizione 2017, oltre al vincitore/vincitrice, gli altri quattro finalisti individuati dalla Giuria Tecnica del Premio: Lucetta Frisa - “Nell'intimo del mondo. Antologia 1970-2014” (Puntoacapo), Francesco Scarabicchi - “Il prato bianco” (Einaudi), Stefano Simoncelli - “Prove del diluvio” (Italic Pequod) e Alberto Toni - “Il dolore” (Samuele).

A fare gli onori di casa, il Sindaco Alessandro Del Dotto e la Presidente del Premio Rosanna Lupi, alla testa della Giuria Tecnica formata da Corrado Calabrò, Emilio Coco, Vincenzo Guarracino, Paola Lucarini,  Mario Santagostini e Renato Minore.

Durante la cerimonia sono stati premiati anche i vincitori delle altre sezioni del Premio:
Premio Camaiore Proposta “Vittorio Grotti” a Mathias Pds con “Fra il silenzio e il rumore” (Campanotto), Premio Speciale 2017 a Paolo Valesio con “Il servo rosso” (Puntoacapo), Menzione Speciale 2017 Poesia Italiana a Rodolfo Di Biasio  con “Mute voci mute” (Ghenomena), Luigia Sorrentino con “Inizio e fine” (Stampa) e Norma Stramucci con “G. Apollinaire – Traduzione da Calligrammes” (Arcipelago itaca).

Il vincitore del Premio Internazionale 2017 è il poeta portoghese Nuno Jùdice con l’opera “Formule di vita luce inesplicabile” (Kolibris), a cui è stata donata, oltre al premio principale, una pregiata pipa dal Salmaso Pipa Club e un’opera d’arte del Maestro Giuseppe Lippi.

La vincitrice Silvia Venuti

  

Il Sindaco Alessandro Del Dotto, la Presidente Rosanna Lupi e la Giuria

 

Stefano Simoncelli

 

Lucetta Frisa

 

Alberto Toni

 

Francesco Scarabicchi

Il vincitore del Premio Internazione Nuno Jùdice

  

Il vincitore del Premio Camaiore Proposta “Vittorio Grotti”  Mathias Pds

La Menzione Speciale Norma Stramucci

 

 

Venerdì 22 settembre 2017, alle ore 9.30 presso la Sala Convegni del Porto di Marina di Pisa, si terrà la cerimonia ufficiale di sottoscrizione della Carta e consegna della Bandiera del Santuario Pelagos ai comuni di Camaiore, Pisa e Pietrasanta.

La cerimonia vedrà presenti l’On. Silvia Velo, Sottosegretario del Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, l’Assessore Ambiente Regione Toscana Federica Fratoni, il Comandante CV(CP) Mario Valente Capo Ufficio “Aree Marine Protette” RAM, il Sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto, il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi e il Vice Sindaco di Pietrasanta Daniele Mazzoni.

L’evento sarà aperto dai saluti istituzionali, proseguirà poi con la Proiezione di una sezione del film "Il Re del Mare" e dall’illustrazione delle principali specie di cetacei e tartarughe presenti nell'area marina Pelagos, a cui seguirà la conferenza “Il Santuario dei cetacei “Pelagos””.

Alle 12.30  salperà l’imbarcazione della Capitaneria di Porto sulla quale avverrà la firma della Carta di partenariato da parte del Sindaco Del Dotto, del Sindaco Filippeschi e del Vice Sindaco Mazzoni, ai quali sarà consegnata la bandiera dei Santuari di Pelagos di cui potranno fregiarsi i Comuni di Camaiore, Pisa e Pietrasanta.

L'Accordo Pelagos per il Santuario dei mammiferi marini nel Mediterraneo è stato sottoscritto dalla Francia, l'Italia e il Principato di Monaco e si prefigge di promuovere azioni concertate e armonizzate tra i tre paesi firmatari per la protezione dei cetacei e dei loro habitat contro tutte le eventuali cause di disturbo: inquinamento, rumore, cattura e ferite accidentali, turbativa, ecc.. L’idea di istituire un Santuario nel bacino corso-ligure-provenzale nasce dalla constatazione che questa zona è frequentata da una popolazione relativamente numerosa di mammiferi marini, attirati da un'elevata produttività primaria.

Istituito allo scopo di proteggere i mammiferi marini da tutte le cause di turbativa originate dalle attività umane, il Santuario deve quindi conciliare lo sviluppo armonioso delle attività socio-economiche con la necessaria salvaguardia degli habitat e delle specie che vivono in essi.

L’originalità del Santuario Pelagos per i mammiferi marini del Mediterraneo è insita nel fatto che esso costituisce un ambito di gestione tripartita in un territorio costiero e di altura che si configura come "ecosistema di grandi dimensioni" di notevole interesse scientifico, socio-economico, culturale ed educativo. In termini molto generali, l'insieme del Santuario può essere considerato come una subunità biogeografica distinta del Grande Ecosistema Marino (LME – Large Marine Ecosystem) del Mediterraneo.

 

Si è appena conclusa la serata finale del XXIX Premio Letterario Camaiore: la vittoria è andata a Silvia Venuti con l’opera “Sulla soglia della trasparenza” edita da Interlinea. Il responso è arrivato al termine dello spoglio delle schede consegnate a inizio serata dai cinquanta membri della Giuria Popolare, tratto distintivo e fiore all’occhiello di questa manifestazione, presenti in sala insieme a un numeroso pubblico.

A contendersi l’edizione 2017, oltre al vincitore/vincitrice, gli altri quattro finalisti individuati dalla Giuria Tecnica del Premio: Lucetta Frisa - “Nell'intimo del mondo. Antologia 1970-2014” (Puntoacapo), Francesco Scarabicchi - “Il prato bianco” (Einaudi), Stefano Simoncelli - “Prove del diluvio” (Italic Pequod) e Alberto Toni - “Il dolore” (Samuele).

La serata è stata presentata dal giornalista RAI Alberto Severi e impreziosita dalle letture dell'attrice Alessia Innocenti, interprete delle poesie premiate, indiscusse protagoniste della serata; a fare gli onori di casa, il Sindaco Alessandro Del Dotto e la Presidente del Premio Rosanna Lupi, alla testa della Giuria Tecnica formata da Corrado Calabrò, Emilio Coco, Vincenzo Guarracino, Paola Lucarini,  Mario Santagostini e Renato Minore.

Momenti di commozione sono stati vissuti durante la serata, per ricordare la memoria del  compianto Fondatore del Premio Francesco Belluomini recentemente scomparso: il Sindaco Alessandro Del Dotto e l’Amministrazione Comunale hanno regalato una targa alla Presidente del Premio, nonché vedova, Rosanna Lupi. Un toccante omaggio è stato riservato dagli amici dello scomparso Belluomini, che ne hanno onorato la memoria con un momento a lui dedicato.

Durante la cerimonia sono stati premiati anche i vincitori delle altre sezioni del Premio:

Premio Camaiore Proposta “Vittorio Grotti”
Mathias Pds - “Fra il silenzio e il rumore” (Campanotto)

Premio Speciale 2017
Paolo Valesio - “Il servo rosso” (Puntoacapo)

Menzione Speciale 2017 Poesia Italiana
Rodolfo Di Biasio - “Mute voci mute” (Ghenomena)

Luigia Sorrentino - “Inizio e fine” (Stampa)
Norma Stramucci - “G. Apollinaire – Traduzione da Calligrammes” (Arcipelago itaca)

Il vincitore del Premio Internazionale 2017 è il poeta portoghese Nuno Jùdice con l’opera “Formule di vita luce inesplicabile” (Kolibris), a cui è stata donata, oltre al premio principale, una pregiata pipa dal Salmaso Pipa Club e un’opera d’arte del Maestro Giuseppe Lippi.

Sottocategorie

Logo comune

Comune di Camaiore

 

Contatti

Piazza S. Bernardino da Siena, 1
55041 Camaiore (LU)
Centralino: (+39) 05849861
Fax: 0584 986264
Numero Verde: 800 015689
P.IVA 00190560466
PEC (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Numeri Utili

Comune di Camaiore 800 015689
Polizia Municipale 0584 986700
Citelum Segnalazione Guasti - Pubblica Illuminazione e semafori 800 978447
Gaia Segnalazione Guasti - Servizio Idrico 800 234567
Sea Whatsapp - Segnalazioni e informazioni raccolta rifiuti 3357192666
Segnalazioni Varchi Zona Traffico Limitato (servizio di prossima attivazione)

Seguici su

Seguici su Twitter  Seguici su Facebook  Seguici su YouTube