Siglato il nuovo accordo territoriale per la definizione dei contratti di locazione a canone concordato, di quelli transitori e di quelli per studenti universitari nel Comune di Camaiore, atto che entrerà in vigore dal prossimo 28 ottobre. Alla presenza dell’Assessore alle Politiche sociali Anna Graziani, del responsabile dell’Ufficio Casa del Comune di Camaiore, le principali organizzazioni di categoria dei proprietari immobiliari (UPPI, CONFEDILIZIA, ASPPI) e degli inquilini (SUNIA, SICET, UNIAT, UGL CASA e UNIONE INQUILINI) hanno sottoscritto un documento atteso da tempo (il precedente era in vigore addirittura dal 1999) che pone all’avanguardia l’amministrazione, essendo, a oggi, Camaiore il primo comune ad aggiornare il regolamento.

La principale novità dell’accordo prevede che per vedersi riconosciute le agevolazioni fiscali sarà necessario disporre di un’attestazione da parte di una delle organizzazioni sindacali firmatarie dell’accordo che certifichi la corrispondenza del contenuto economico e normativo del contratto all'accordo stesso. Inoltre sarà data particolarmente rilevanza allo stato dell'immobile oggetto del contratto attraverso il controllo delle certificazioni.

L’accordo territoriale fornisce strumenti operativi più attuali per promuovere l’utilizzo dei contratti a canone concordato, favorire locazione di immobili oggi sfitti, ridurre le irregolarità e stimolare interventi di miglioramento dello stato di conservazione degli immobili nel rispetto delle norme sulla sicurezza e sul risparmio energetico. Stipulando un contratto di locazione abitativa, a fronte di un canone di affitto “calmierato”, si può accedere a importanti agevolazioni fiscali sul reddito da locazione, sulle aliquote IMU applicate e sul canone dell’inquilino in base alla sua fascia di reddito. In particolare per l’IMU viene applicata un’aliquota agevolata del 4 per mille rispetto a quella canonica del 10,6 per mille. A questo si affianca l’esenzione totale della TASI per inquilino e locatore. Il nuovo accordo prevede inoltre una diversa suddivisione delle zone del Comune, rivede completamente i valori al metro quadro e il sistema di calcolo della superficie convenzionale (introducendo la possibilità di affittare porzioni di immobile) e incentiva la locazione in presenza di immobile arredato. 

“Oggi concludiamo un proficuo percorso di lavoro e confronto con le organizzazioni sindacali per arrivare a un accordo che ha come suo principale obiettivo il sostegno a diverse categorie come i giovani, che intendono intraprendere il proprio percorso di vita, le fasce più deboli della popolazione e i proprietari di case che hanno difficoltà a metterle a reddito. Introducendo elementi di garanzia e controllo, il documento ha anche l’ambizione di stimolare il mercato delle locazioni che vede tanti immobili sfitti sul territorio”, le parole dell’Assessore Graziani.

Dati molto positivi dopo i primi giorni di servizio porta a porta esteso a tutto il territorio comunale: la percentuale di rifiuti differenziati si attesta poco sopra l’80%. Un risultato eccezionale considerando che i dati prima del 30 settembre registravano livelli inferiori al 50%. “Siamo ancora in una fase di messa a punto del servizio. Stiamo raccogliendo le segnalazioni e migliorando quotidianamente precisione e puntualità dei ritiri - le parole del Sindaco Del Dotto e dell’Assessore all’Ambiente Pescaglini - Nonostante ciò i dati che abbiamo sono davvero eccezionali e per questo dobbiamo ringraziare i cittadini che hanno saputo interpretare questo passaggio come un’occasione ed ERSU che ha dimostrato sul campo una capacità operativa superiore alle attese”.

In particolare vi è un dato che sottolinea come l’estensione totale del porta a porta fosse l’unica strada percorribile per raggiungere gli obiettivi di legge, la qualità del rifiuto differenziato, l’efficienza economica del servizio e soprattutto la cura dell’ambiente: la produzione di RUR (rifiuto indifferenziato che viene conferito in discarica) si attesta intorno alle 54 tonnellate in questi primi giorni. Nello stesso periodo del 2018 erano state 242 le tonnellate. Un calo di 188 tonnellate che corrispondono a un taglio del 75% che ha ricadute positive anche in termini economici. Il risparmio settimanale supera abbondantemente i 25.000,00 € con un costo per il conferimento poco inferiore agli 8.000,00 € (dodici mesi fa questa voce pesava per la settimana di riferimento 35.670,00 €).

Si informa infine che esclusivamente per l’utenza delle seconde case è stata attivata in piazza Marta Abba (nella zona che porta all’ingresso dell’autostrada) un’isola ecologica automatizzata, utilizzabile seguendo una procedura di registrazione sul display.

Il Consiglio Comunale di Camaiore è convocato in seduta ordinaria nella Sala Consiliare “Pierantonio Graziani” per il giorno di giovedì 17 ottobre p.v. alle ore 19.00  per trattare i seguenti argomenti:
 
1. Approvazione del processo verbale sintetico della seduta consiliare tenutasi il 20 maggio 2019.
2. Comunicazioni, richiesta di informazioni e dichiarazioni (art. 26 del Regolamento sul Funzionamento del Consiglio Comunale).
3. Interrogazioni ed Interpellanze.
4. Intervento “Realizzazione Parcheggio Via Fonda” – Progetto definitivo – Approvazione con adozione di variante urbanistica ed apposizione vincolo preordinato all’esproprio.
5. Strada vicinale denominata “Del Pianello” in Camaiore loc. la Culla – Progetto di tracciato alternativo vicinale di uso pubblico per il collegamento con la strada vicinale degli Acuti – proprietà RESTUR s.r.l.
6. Regolamento sul Funzionamento del Consiglio Comunale. Modifica artt. 3, 13, 14, 17, 19, 26, 36 e 40. Approvazione.
7. Accordo di distretto florovivaistico interprovinciale Lucca-Pistoia adeguato alla L.R. n. 17/2017.
8. Convenzione per l’esercizio associato delle funzioni in materia di accoglienza e informazione turistica nell’ambito Versilia – Approvazione.
9. Lavori di somma urgenza per realizzazione di segnaletica orizzontale - verticale e cartellonistica di sicurezza presso l’area del Mercato Ortofrutticolo sito in via Italica a Lido di Camaiore. Riconoscimento della spesa. - Approvazione.
10. Ordine del giorno “per esprimere condanna per l’offensiva militare turca contro la popolazione curda in Siria e per chiedere la condanna di tale operazione da parte del Governo Italiano” presentato dal Sindaco, dal Presidente del Consiglio e dai Gruppi Consiliari di Maggioranza. 

 Per la predetta seduta consiliare la conclusione dei lavori è prevista per le ore 24.00.

 

Sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019 si terrà la XII° edizione della Festa Pic. Il centro storico di Camaiore ospiterà la manifestazione principe per la valorizzazione del peperoncino in tutte le sue sfaccettature. Il “Pic” è organizzato dal Comune di Camaiore e dell’Accademia Italiana del Peperoncino ed è gemellata con la storica manifestazione di Diamante, in Calabria, che da oltre vent’anni celebra le qualità del gusto piccante. In piazza San Bernardino, Mr Pic dell’Azienda Carmazzi curerà l’allestimento di una straordinaria esposizione con oltre cento varietà di peperoncini.

Saranno tantissimi gli espositori che presenteranno i loro prodotti, a cui si uniranno i commercianti del centro storico grazie alla collaborazione del Centro Commerciale Naturale Camaiore Centro che addobberà le vetrine e le strade del centro storico. Nell’occasione bar, gelaterie, pasticcerie, pizzerie e ristoranti, offriranno menu degustazione e piatti tipici della gastronomia camaiorese reinterpretati in stile piccante.

Novità 2019, il concorso fotografico “Scatto Pic” destinato a chiunque voglia dedicare al peperoncino la propria passione per le foto. Per partecipare sarà sufficiente inviare la propria foto e i propri contatti entro venerdì 11 ottobre in una delle seguenti modalità: all’indirizzo mail Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser., tramite i profili social dell’ente o pubblicandola su Instagram indicando l’hashtag #scattopiccamaiore. Il vincitore sarà contattato per essere invitato alla premiazione che si terrà nel corso della manifestazione.

Il programma di show cooking in piazza San Bernardino, introdotto e moderato dal presentatore Andrea Montaresi, vedrà sabato pomeriggio l’appuntamento “Classico? No, Pic!”. Ai fornelli lo chef Franco Mazzei, volto noto del programma RAI “La prova del cuoco”, che rivisiterà i grandi classici della tavola al cospetto di sua maestà il peperoncino, accompagnato dai colleghi della Federazione Italiana Cuochi. Ad affiancarlo Andrea Elmi, enologo di Coldiretti, esperto di food pairing che proporrà abbinamenti e curiosità. A margine spazio anche all’Agenda per la qualità del cibo, progetto promosso dal Comune di Camaiore in collaborazione con il Tavolo di lavoro di indirizzo permanente sull’agricoltura e Comunità Interattive. Accompagnamento musicale a cura degli artisti del VocalLab.

Domenica mattina show cooking dal titolo “Dalla terra al web – cucinare tra km zero e social”. Ai fornelli vedremo Consuelo Tognetti, food blogger del blog “I biscotti della zia”, accompagnata da Marco Guidi, fotografo di food per “Fotografiche”, Serena Puosi, travel blogger autrice del blog “Mercoledì tutta la settimana” e Simona Perseo biologa-nutrizionista della trasmissione TV “La salute vien mangiando”. Il food pairing avrà come tema “La birra al peperoncino” con Massimo Gay (responsabile CIA Confederazione Italiana Agricoltori della Versilia ).

Domenica pomeriggio si terrà la premiazione del Personaggio Pic 2019, nome che sarà svelato nei prossimi giorni. Il riconoscimento è conferito annualmente dal Consiglio dei Saggi dell’Accademia del Peperoncino: il nome designato riceverà prodotti enogastronomici pari al suo peso, offerti da Mr Pic, Conad City Camaiore, Salumificio Triglia e dai produttori calabresi presenti alla manifestazione. I vincitori delle precedenti edizioni sono stati: Maria Amelia Monti (2017), Dario Cecchini (2016), Roy Paci (2015) Mago Silvan (2014), Gene Gnocchi (2013), Giuseppe Cruciani (2012), Vittorio Sgarbi (2011), Edoardo Raspelli (2010), Ciro Vestita (2009) e Giovanni Rana (2008).

A conclusione si terrà il brindisi finale con lo show cooking “Buon compleanno Conte” che celebra i cento anni del cocktail Negroni, rivisto in chiave piccante a cura di Filippo Mori del Club del Negroni.

L’Amministrazione Comunale ringrazia gli sponsor che hanno reso possibile l’organizzazione dell’evento: Mr Pic, Conad City Camaiore e Salumificio Triglia.

Da Milena Vukotic a Lucia Poli, da Mascia Musy a Angela Finocchiaro, da Andrea Delogu ad Ascanio Celestini. La nuova stagione del Teatro dell’Olivo è scandita da grandi interpreti, tutti alle prese con testi contemporanei. Commedie e drammi americani o nostrani si alternano con trasposizioni di film o romanzi, costruendo un grande e sfaccettato affresco per riflettere sul nostro presente. 

La stagione nasce, come sempre, dalla collaborazione fra l’amministrazione comunale e Fondazione Toscana Spettacolo onlus, la rete teatrale che contribuisce a programmare oltre sessanta teatri in tutta la regione, riconosciuta, anche nel 2019, come primo circuito multidisciplinare dal Mibact. Una sinergia che ha portato ottimi risultati: anche nella stagione scorsa sono ulteriormente aumentati gli abbonamenti venduti, si è giunti a 124 tessere sottoscritte (+ 13%). Anche la media di spettatori è la più alta registrata negli ultimi cinque anni: 188 persone a sera, pari ai ¾ della capienza della sala.

INFO SU BIGLIETTI E ABBONAMENTI

 
Confermate tutte le iniziative di promozione: Carta dello Spettatore FTS, che offre vantaggi come il biglietto ridotto in tutti i teatri del circuito, eccetto quello in cui viene sottoscritta; Biglietto futuro, riduzioni per under 30; Carta studente della Toscana, biglietto a 8 euro per gli studenti universitari in possesso della carta; Buon compleanno a teatro, che regala il biglietto nel giorno del compleanno; Biglietto sospeso, che consente di offrire uno spettacolo a chi vive un momento di difficoltà; Diventa storyteller, per pubblicare le proprie recensioni e commenti alla serata sul sito toscanaspettacolo.it.
 
Ad aprire la stagione – domenica 3 novembre, ore 21 come per tutti gli spettacoli – un’esilarante Angela Finocchiaro che porta in scena HO PERSO IL FILO. Un’eroina pasticciona e anticonvenzionale parte per un viaggio, si perde, tentenna ma poi combatte fino all’ultimo il suo spaventoso Minotauro. Uno spettacolo che si avvale di più linguaggi espressivi grazie anche agli straordinari danzatori guidati dall’inventiva di Hervé Koubi, uno dei più talentuosi coreografi sulla scena internazionale.
 
Con COSÌ LONTANO COSÌ TICINOmartedì 26 novembre – va in scena una tragicomica storia sull’immigrazione italiana in Svizzera negli anni Settanta. È uno spettacolo finalista al premio InBox, scritto e diretto da Davide Marranchelli, che lo interpreta al fianco di Stefano Panzeri. Incarnano due sventurati, sempre vissuti come clandestini, che covano un sentimento di rivalsa verso una comunità che li esclude. La loro vendetta sarà esemplare: dopo una rapina fallita a metà, decidono di rapire Mina. 
 
Dal film di Pupi Avati del 1986 arriva in teatro, lunedì 23 dicembre, REGALO DI NATALE. Quattro amici si incontrano, dopo dieci anni che non si vedono, con l’idea di “spennare” un avvocato ricco e ingenuo, che sembra pure trovare consolazione nel perdere. In realtà è il presunto “pollo” a trovarsi di fronte quattro uomini che nella vita hanno giocato col destino e che, in un modo o nell’altro, hanno perso. Ora, la storia si sposta al 2008, in piena recessione, e la portano in scena cinque ottimi attori fra cui spiccano Gigio Alberti, Filippo Dini e Giovanni Esposito. 
 
La grande Milena Vukotic è la protagonista di UN AUTUNNO DI FUOCO, una commedia dolce e graffiante di Eric Coble, in scena mercoledì 15 gennaio. Reso celebre a Broadway nel 2014, il testo si apre con un’anziana barricata in casa mentre un intruso si infila dalla finestra. In realtà, però, si tratta di una resa dei conti fra la donna, un’artista quasi ottantenne, e la sua famiglia, per stabilire dove trascorrerà i suoi ultimi anni di vita. Diretto da Marcello Cotugno, lo spettacolo vede in scena anche Maximilian Nisi, molto attivo in teatro, cinema e tv. 
 
A seguire, mercoledì 12 febbraio, LA CASA DI FAMIGLIA. È una commedia scritta nel 2011 dal quartetto di artisti del Teatro Golden, capitanato dall’attore Augusto Fornari, che nel 2017 l’ha portata anche al cinema e adesso firma la regia dello spettacolo. È la storia di quattro fratelli accomunati da una sola cosa: la casa di famiglia dove sono nati e dove hanno trascorso la loro infanzia. Il pasticcio inizia quando uno di loro, che ha urgente bisogno di soldi, convoca gli altri e annuncia di aver ricevuto un’offerta milionaria per vendere la proprietà. 
 
Un’attrice impegnata come Mascia Musy porta in scena, con Francesco Argirò, PREGHIERA PER CERNOBYL (lunedì 24 febbraio). Lo spettacolo – diretto da Massimo Luconi – porta in teatro l’omonimo testo della giornalista Premio Nobel Svetlana Aleksievic da cui è stata tratta anche la recente serie tv della Hbo. Narrando la tragedia nucleare, l’autrice condensa tutto il dramma, lo smarrimento e il senso di morte di un popolo, e nello stesso tempo la grande forza dell'amore fra due persone. 
 
In cartellone anche, Lucia Poli, che venerdì 6 marzo porta in scena ANIMALESSE: STORIE DI ANIMALI IN PROSA, IN POESIA, IN MUSICA. La straordinaria capacità dell’attrice di alternare abilmente il giocoso, il satirico, il sussurrato e il grottesco, rende questo spettacolo un brillante atto unico in cui, grazie ad un originale monologo accompagnato dalla fisarmonica della giovane musicista Rita Tumminia, prendono la parola e si raccontano le femmine di varie specie animali. In scena, testi di Stefano Benni, Aldo Palazzeschi, Patricia Highsmith e Leonora Carrington.
 
La celebre conduttrice Andrea Delogu porta in scena, insieme al marito Francesco Montanari (Nastro d’Argento come migliore attore nel 2015) IL GIOCATTOLAIO (domenica 15 marzo). È un intenso thriller psicologico scritto dall’attore e autore americano Gardner McKay nel 1993. Una giovane psicologa di Los Angeles, sta indagando su un terribile malvivente, quando uno sconosciuto si introduce in casa sua. Che sia proprio lui il noto criminale? Tra i due nasce presto un rapporto ambiguo, dove i ruoli di vittima e carnefice si confondono continuamente. 
 
Chiude la stagione, giovedì 26 marzo, Ascanio Celestini con RADIO CLANDESTINA i 20 anni di radio clandestina. Roma, le Fosse Ardeatine, la Memoria. Uno spettacolo di culto, che nel 2000 consacrò l’unicità dell’artista raccontando la lotta partigiana a Roma. «L’eccidio delle Fosse Ardeatine e l’azione di via Rasella che lo precedette – dice l’artista – sono parte di una storia raccontata “al contrario”. Partendo dai materiali pubblicati nel libro di Alessandro Portelli L’ordine è già stato eseguito, do voce a quella parte orale della storia che ancora racconta quei giorni in maniera viva, diretta e non rovesciata».

Sous-catégories