Il Sindaco Del Dotto ha inviato una lettera al Dirigente responsabile dei Rapporti con le Istituzioni Locali TIM e alla Prefettura di Lucca per segnalare i tanti disservizi che stanno vivendo le famiglie e le imprese delle frazioni di Valpromaro, Migliano, Santa Maria Albiano, Orbicciano e Fibbialla, alle prese da molti giorni con problemi alla linea fissa telefonica.

“Un disservizio grave, che non si risolve malgrado le continue segnalazioni e solleciti dei cittadini. A oltre una settimana dal presentarsi dell'interruzione, permangono isolate numerose utenze private, l'ufficio postale, il poliambulatorio, diverse attività commerciali, che in un momento di così acuta emergenza e nella necessità di dover limitare spostamenti e contatti, si trovano a non poter contare su un servizio essenziale come il telefono. Essenziale una volta di più proprio nei paesi sopra ricordati, per i quali la linea fissa rappresenta l'unica reale possibilità di collegamento telefonico, dal momento che il segnale mobile non garantisce una copertura sufficiente”, le parole del Sindaco Del Dotto.

Il Sindaco chiede inoltre la risoluzione immediata del guasto e la possibilità di valutare forme di storno delle scadenze tariffarie, vista l’impossibilità impossibilità per l'utenza di usufruire del servizio insostituibile per un periodo così lungo e in una contingenza tanto particolare.

Il Comune di Camaiore ha indetto un avviso pubblico per l’erogazione di carte prepagate per l’acquisto di alimenti e beni di prima necessità destinate alle famiglie residenti che si trovano in situazione di fragilità economica a causa delle ricadute derivanti dalle misure restrittive imposte per il contenimento della diffusione del virus COVID-19. 
L’ammontare complessivo del servizio è di 30.000€ e avranno priorità, in sede di richiesta, coloro che non hanno usufruito di alcuna delle misure di sostegno economico previste dal ”Decreto Cura Italia” e coloro che non siano destinatari di altro sostegno pubblico, compresi R.E.I. e Reddito di Cittadinanza. 

La richiesta può essere presentata da un solo componente dei nuclei familiari che abbiano subito sostanziale variazione della situazione economico-finanziaria dovuta alle ripercussioni economiche della pandemia da Covid-19, quali riduzione o perdita del lavoro, cassa integrazione o altre situazioni che vanno a incidere sulle capacità di far fronte alle necessità primarie.  
I richiedenti non dovranno inoltre avere  disponibilità di contante o giacenza bancaria/postale superiore a 5.000€ al 1 novembre 2020 e non dovranno avere redditi derivanti da canoni di locazione.

Ogni nucleo familiare potrà ricevere carte prepagate per un valore complessivo di 150€ per il primo componente e 50€ aggiuntive per ogni altro componente fino a un massimo di 300€, spendibili in attività convenzionate entro il 31/12/2021.

La domanda, il cui modulo in forma di autocertificazione è reperibile alla pagina Erogazione di carte prepagate per l’acquisto di alimenti e beni di prima necessità per famiglie in grave difficoltà a causa dell\'emergenza epidemiologica da virus COVID-19., potrà essere presentata da un solo componente per nucleo familiare tramite e-mail (a uno dei seguenti indirizzi: Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!, Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!, Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!) oppure a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Camaiore il lunedì e mercoledì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.00, il martedì e  giovedì dalle  08.30 alle  12.30, il venerdì dalle 08.30 alle 13.00.
La domanda dovrà essere presentata entro e non oltre il  10 dicembre 2020 corredata da copia del documento d'identità del richiedente.

“Abbiamo anticipato le misure previste dal Governo - le parole dell’assessora al Sociale Anna Graziani - grazie alla lungimiranza che questa amministrazione ha avuto in sede di redazione del bilancio, grazie anche ai fondi che il Governo ha messo a disposizione degli enti locali. In primavera, quando gli esperti parlavano di una seconda ondata autunnale, abbiamo provveduto a finanziare adeguatamente i capitoli di spesa legati ai Servizi Sociali, così da venire incontro alle difficoltà di alcune fasce della popolazione. Restiamo vigili sulla situazione dei nostri cittadini, cercando di attenuare le problematiche causate da questa pandemia”.

Prosegue la consegna dei kit di 5 mascherine fornito dalla Regione Toscana, per ogni cittadino del Comune di Camaiore. Fino a venerdì 4 dicembre sarà possibile recarsi presso le varie sedi delle Misericordie per i residenti di Camaiore (compresi Montebello e Vado), Capezzano Pianore e Lido di Camaiore. I residenti delle altre frazioni, i soggetti fragili o chi fosse impossibilitato a recarsi presso i punti di ritiro possono telefonare all'URP del Comune di Camaiore per segnalarlo. I numeri da chiamare sono 0584 986354 oppure 0584 986202. I cittadini saranno poi contattati dalla Protezione Civile per concordare le modalità di consegna.

Si ricorda che è possibile ritirare i kit per altri nuclei familiari purché questi siano residenti nella stessa zona di consegna del delegato.

Gli orari dei punti di ritiro sono i seguenti: Camaiore (compresi i residenti di Vado e Montebello: dalle 9 alle 18 presso la sede della Misericordia (Via del Mattatoio, 1); Capezzano Pianore dalle 14 alle 19 presso la sede della Misericordia (Via della Chiesa, 8); Lido di Camaiore dalle 9 alle 18 presso la sede della Misericordia (Via del Secco, 81).

Il Consiglio Comunale, nella seduta telematica di lunedì 30 novembre 2020, ha deliberato all’unanimità l’approvazione di ulteriori misure straordinarie in materia di canone per l’occupazione del suolo pubblico. Nella sostanza viene ulteriormente ampliato al 31 dicembre 2020 il periodo di esonero dal pagamento del tributo per le occupazioni temporanee e permanenti di pubblici esercizi e commercio ambulante. Inoltre viene posticipato al 31 dicembre 2020 il pagamento dovuto per le occupazioni permanenti e temporanee ricorrenti (nella fattispecie gli ambulanti) per i mesi precedenti all’emergenza. Per quanti avessero già eseguito il pagamento e questo risultasse non dovuto si provvederà a compensare gli importi per quanto dovuto sull’anno successivo o al rimborso.

La cifra complessiva generata da questa misura è di 265.000 euro che saranno in parte coperte dagli appositi stanziamenti del Governo e in parte dal Comune di Camaiore. L’Amministrazione Comunale aveva già previsto l’esenzione del pagamento della tassa per l’occupazione del suolo pubblico da inizio emergenza sino al 31 ottobre 2020, compresa la possibilità di ampliare gratuitamente gli spazi esterni per le attività commerciali al fine di rispettare le norme di distanziamento sociale previste dai precedenti DPCM.

“Si tratta di una misura attesa da parte delle categorie con cui continuiamo ad avere un confronto costante in questi mesi. Ringrazio l’Assessore Mecchi per aver seguito con attenzione questo ambito perché, sin dal principio della pandemia, nel Bilancio comuanel hanno trovato sempre spazio forme di ristoro per i nostri commercianti. Ovviamente siamo pronti a prorogare ulteriormente questi provvedimenti qualora ve ne fosse la necessità, nella speranza che possano diventare forme di rilancio e non più di coperture di perdite.”, le parole dell’Assessore Baldaccini.

Lunedì 30 novembre partirà finalmente il cantiere di asfaltatura di via Italica nel tratto tra le rotatorie con la SR439 Sarzanese e SP1 Francigena. Il fondo della strada si era particolarmente degradato negli ultimi mesi a causa del carico di traffico che la bisettrice aveva dovuto sopportare per i lavori in località Ponte di Sasso. L'investimento globale da parte del Comune di Camaiore è di circa trecentomila euro compreso l'intervento già realizzato tra via Trieste e la SS1 Aurelia e il prossimo, in programma nella primavera 2021, tra il ponte dell'autostrada e il mercato ortofrutticolo.

Per permettere l'esecuzione dei lavori, sarà istituito un senso unico alternato regolato da impianto semaforico o movieri. Si consiglia di utilizzare anche la viabilità alternativa della SP1 Francigena al fine di limitare i disagi.

Unterkategorien

Touristeninformationsbüro Öffnungszeiten
Toggle Bar