Sono stati apposti negli scorsi giorni i cartelli che designano il “Quartiere dei Parchi”, zona residenziale di Lido di Camaiore delimitata da via Serre, via Barbate, via Fratelli Rosselli e la SS1 Aurelia. Il quartiere, precedentemente conosciuto come “zona 167”, fu ideato verso la fine degli anni Settanta dall’Ingegner Bessi il quale progettò l’intero complesso, chiuso in un quadrilatero, circondato da aree verdi e senza traffico interno: furono infatti previsti ampi giardini e parcheggi nel perimetro condominiale fruibili per i residenti.

La prima edificazione risale al 1981 a opera della cooperativa “Verde Sette”, completata con nuove edificazioni nel corso degli anni successivi rimanendo fedeli al progetto dell’Ingegner Bessi.

L’adozione del nome “Quartiere dei Parchi” è stata proposta dai residenti attraverso l’Assemblea di Zona 8 - “Lido di Camaiore - da Aurelia a ferrovia” e deliberata dalla Giunta Comunale nello scorso settembre.

Prima novità in tema di parcheggi a pagamento a seguito dell’entrata in vigore della nuova convenzione che dal 1° gennaio scorso ha sancito la retrocessione al Comune di Camaiore della gestione degli stalli blu
A partire da domenica 3 febbraio 2019 per gli utenti sarà possibile usufruire del quarto d’ora di sosta gratuita sugli oltre 1700 stalli a pagamento del territorio comunale. Sarà sufficiente premere il tasto verde sul parcometro per ottenere un biglietto con la scadenza di quindici minuti. Una misura introdotta dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con la Cooperativa Città di Lucca, soggetto gestore dei parcheggi, in forza del contratto di affitto di ramo d’azienda sottoscritto tra la Project Lido e la stessa.

In questi giorni verrà ultimata l’apposizione della relativa segnaletica informativa sui parcometri che prevede un’adeguata spiegazione sia in italiano che in inglese. In questa sezione è previsto anche un approfondimento sul pagamento con carta di credito dell’abbonamento giornaliero.

"Abbiamo voluto introdurre questa prima novità per semplificare la vita a cittadini e turisti, ampliando anche le possibilità degli esercenti. Voglio ringraziare la Cooperativa Città di Lucca per aver recepito e condiviso questa misura: stiamo lavorando fianco a fianco per migliorare il servizio e renderlo più moderno ed efficiente. Stiamo discutendo di altri piccoli cambiamenti che annunceremo nel corso dei prossimi mesi, sempre nell’ottica di andare incontro alle esigenze della comunità", il commento del Sindaco Alessandro Del Dotto.

Con delibera di G.C. n.399 del 5 dicembre 2018 sono stati prorogati al 31 gennaio 2019 i termini di scadenza per la presentazione di “manifestazioni d’interesse” e relative proposte di previsioni ed interventi urbanistici per la formazione della Piano Operativo comunale.
Le manifestazioni d’interesse oggetto dell’avviso riguardano il perseguimento di obiettivi specifici e l’applicazione delle disposizioni applicative riferiti a determinati “Ambiti” del territorio urbanizzato e del territorio rurale delle UTOE disciplinati dal nuovo Piano Strutturale, orientati al conseguimento dei principi di sostenibilità indicati dalla nuova legge regionale (rigenerazione urbana, riqualificazione insediativa, recupero paesaggistico e ambientale, qualità dello spazio pubblico e dei servizi di cittadinanza, innovazione produttiva e sviluppo tecnologico, ecc.).

Le modalità per la presentazione delle manifestazioni di interesse, i soggetti coinvolti e gli ambiti possono essere consultati alla pagina Avviso pubblico per la presentazione di manifestazioni di interesse riguardanti la stesura del Piano Operativo

Nessuna pedonalizzazione completa è all’ordine del giorno per piazza XXIX Maggio” - questa la sintesi dell’intervento del Sindaco Alessandro Del Dotto e dell’Assessore ai Lavori Pubblici Marcello Pierucci, in merito ai prossimi lavori di riqualificazione della piazza.

"È necessario fare un po’ d’ordine sulla vicenda per evitare che come spesso accade proposte, o addirittura illazioni, ingenerino strumentalizzazioni che poco hanno a che vedere con le giuste esigenze degli esercenti. Stiamo ancora definendo il progetto definitivo ed è quindi prematuro ogni discorso in merito alla viabilità: l’idea di partenza è ancora quella attuale con il transito regolato da un senso unico. L’ipotesi su cui è nato l’equivoco è relativa all’eventuale pedonalizzazione in orari notturni, ma anche in questo caso non vi sono scelte precostituite perché è evidente che per renderla sostenibile dovremo trovare soluzioni in termini di viabilità generale e soprattutto di parcheggio. Su quest’ultimo punto in realtà contiamo di aumentare la dotazione del centro storico in tempi piuttosto rapidi grazie ai lavori che realizzeremo nella zona del Palasport. Un intervento che ci permetterà di ricavare oltre quaranta stalli a ridosso della piazza."

deliberazione del Consiglio Comunale n. 61 del 20/11/2018

La deliberazione consiliare di adozione e gli atti allegati sono depositati presso l’Ufficio Pianificazione Territoriale piazza S. Bernardino n.1, a libera visione del pubblico per un periodo di 60 giorni consecutivi dalla data di pubblicazione del relativo avviso sull’Albo Pretorio online del Comune.
Entro e non oltre tale termine, chiunque può prendere visione, presentando le osservazioni che ritenga opportune.

Le osservazioni possono essere presentate entro e non oltre il 01 febbraio 2019 presso l'Ufficio Protocollo del Comune di Camaiore

Modulo per le osservazioni

TESTO ATTO  CC_2018_61.pdf (725 kB)
All. A - Studio preliminare per la stesura del Programma Comunale degli Impianti Studio preliminare1.pdf (17,3 MB)
All. B - Documento preliminare ai fini della verifica di assoggettabilità a VAS Documento preliminare_finale.pdf.p7m (50,9 MB)
All. C - Cartografia Tav.1 impianti esistenti e analisi delle proposte gestori tavola_01_camaiore.pdf (32,5 MB)
All. D - Regolamento del Programma Comunale degli Impianti Regolamento Piano.pdf (129 kB)
All. E - Relazione illustrativa Relazione illustrativa.pdf (81,9 kB)
ATTENZIONE VIGILANZA METEO GIALLO Leggi di più
Toggle Bar