Il Comune di Camaiore ha indetto una manifestazione d’interesse per l’affidamento dell’incarico professionale per la redazione dello studio idraulico propedeutico alla progettazione e per la Progettazione Definitiva, Esecutiva, Relazione geologica, Direzione lavori e Coordinamento alla Sicurezza in fase di Progettazione ed esecuzione riferito a: “Interventi di difesa del suolo e delle acque 2018 - adeguamento ponte Via del Giardo".

Le manifestazioni di interesse dovranno essere presentate entro le 12.30 del 09/04/2018.

Informazioni dettagliate a questo link.

Da domattina – venerdì 26 gennaio – la Provincia toglierà le limitazioni in vigore dal febbraio 2017

Esito positivo per le prove di carico dopo i lavori di consolidamento della struttura

Riaprirà domattina – venerdì 26 gennaio - a doppio senso di marcia il Ponte di Sasso sulla sr n. 439 Sarzanese-Valdera, a Capezzano Pianore, nel comune di Camaiore dove nei giorni scorsi si sono conclusi i lavori di consolidamento della Provincia di Lucca.

I collaudi e le prove di carico effettuate stamani (giovedì 25 gennaio) dai tecnici provinciali, infatti, hanno dato esito positivo sulla solidità del ponte, sostenuto adesso da una struttura aggiuntiva installata dalla ditta incaricata. Pertanto da domani saranno eliminate le limitazioni al transito in vigore dal febbraio del 2017: in particolare il senso unico alternato e il divieto di transito per i camion con massa superiore alle 7,5 T. che ora potranno tornare a circolare sul ponte.

Soddisfatto il presidente della Provincia Luca Menesini presente, i primi di novembre, all'avvio dei lavori di consolidamento insieme con il sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto e il vicesindaco di Massarosa Damasco Rosi.

“Da domani i disagi, le code e il traffico causati dal semaforo che regolava il senso unico – dichiara Menesini – saranno solo un ricordo. Il ponte, grazie ad un investimento di 140mila euro, torna transitabile in entrambi i sensi ma questi lavori erano necessari per garantire la sicurezza delle persone che, per la Provincia, è sempre una priorità. Automobilisti e autotrasportatori, quindi, potranno passare sul ponte di Sasso senza rischi in attesa che la struttura venga demolita nell'ambito del progetto di riorganizzazione viaria di quest'area curato dalla Salt. Lo avevo detto e lo ripeto come ente pubblico pianifichiamo e progettiamo tenendo presente, il più possibile, le esigenze dei territori ed anche questo intervento rientrava nella capacità di questa Provincia di recepire dai sindaci le necessità e di individuare le migliore soluzioni ai problemi che, di volta in volta, si presentano”.

Dal canto loro, sulla stessa lunghezza d'onda sono il sindaco di Camaiore Del Dotto e il vicesindaco di Massarosa Rosi che commentano: “La riapertura del Ponte di Sasso a doppio senso – dicono - è una buonissima notizia che attendevamo da tempo e lo è in particolar modo per i tanti cittadini che vi transitano ogni giorno e per le aziende che hanno visto arrecarsi per 14 mesi notevoli difficoltà per la propria attività quotidiana. Importante per la risoluzione di questa problematica è stato anche il supporto del consigliere regionale Stefano Baccelli grazie all'impegno del quale la Regione Toscana ha disposto le risorse economiche necessarie all'intervento di messa in sicurezza della struttura. Adesso si apre la fase del cantiere per il nuovo ponte e la rotonda, un’opera fondamentale che porterà notevoli vantaggi alla viabilità e su cui ci aspettiamo uno sforzo da parte di tutti per limitare al massimo i disagi che un cantiere di quelle dimensione inevitabilmente si porta con sé”.

Sotto al Ponte di Sasso, ricordiamo, è stata installata una struttura di sostegno e rinforzo con un sistema di travi principali in modo da formare una campata centrale di 6 m. e due laterali di quasi 4 m. Con questa soluzione i puntelli interferiscono in minima parte con l'alveo del torrente Camaiore; a tal proposito la Provincia per ridurre il rischio idraulico ha realizzato un rialzamento provvisorio dell'argine destro del torrente Camaiore mediante la posa di sacchi di sabbia e geoblock di calcestruzzo.

 

Martedì 14 e giovedì 16 novembre, dalle ore 9 alle 12, il semaforo in località Ponte di Sasso sarà disattivato per lavori sull’impianto. Sul posto saranno presenti agenti del Comando di Polizia Municipale di Camaiore e della Polizia Provinciale per regolare il traffico.

Per chi si trovasse a transitare da Camaiore o da Pietrasanta in direzione di Viareggio, si consiglia di utilizzare via Italica e non la SP1 Francigena.

Conclusi i lavori di consolidamento della struttura
Transito a singhiozzo dalle 9,30 alle 11,30 per consentire le verifiche tecniche della Provincia

Si svolgeranno giovedì mattina (25 gennaio) le prove di carico sul ponte di Sasso - sulla sr n. 439 Sarzanese-Valdera, a Capezzano Pianore, nel comune di Camaiore – sostenuto adesso dalla struttura di consolidamento installata dalla Provincia di Lucca.

I lavori per la realizzazione dell'impalcato che mette in sicurezza il ponte, infatti, si sono conclusi nei giorni scorsi e prima di togliere le limitazioni al transito veicolare attualmente in vigore (in particolare il divieto ai camion con massa superiore alle 7,5 t. e il senso unico alternato per le auto), la Provincia di Lucca effettuerà le necessarie verifiche tecniche previste per legge che saranno confrontate coi risultati delle prove di carico effettuate prima dell'inizio dei lavori di consolidamento.

Pertanto la circolazione giovedì 25 gennaio subirà qualche disagio poiché il ponte sarà interdetto al transito dalle 9.30 alle 11.30 ad intervalli non superiori ai 10 minuti.

I lavori relativi all'installazione della struttura metallica di sostegno sono iniziati il 2 novembre scorso, in occasione di un sopralluogo compiuto dal presidente della Provincia Luca Menesini, dal sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto e dal vicesindaco del Comune di Massarosa Damasco Rosi, insieme con i tecnici provinciali che hanno curato la progettazione dell'opera e ai referenti della ditta appaltatrice.

Per riportare la struttura in piena sicurezza, in attesa che parta il cantiere della Salt che 'rivoluzionerà' tutta la viabilità della zona, la Provincia è intervenuta, in primo luogo, per risanare le travi di sostegno ammalorate del ponte. Poi la ditta incaricata ha montato una struttura di rinforzo con un sistema di travi principali in modo da formare una campata centrale di 6 m. e due laterali di 3,93 m. Con questa soluzione i puntelli interferiscono in minima parte con l'alveo del torrente Camaiore; a tal proposito la Provincia al fine di ridurre il rischio idraulico ha provveduto ad effettuare un rialzamento provvisorio dell'argine destro del Torrente mediante la posa di sacchini di sabbia e geoblock di calcestruzzo.

Allo scopo di ridurre l'impatto idraulico sono stati inoltre 'applicati' due fogli di lamiera metallica opportunamente rinforzati e posti sui due lati delle file di puntelli per chiudere gli spazi. Puntelli della struttura tubolare che sono supportati alla base da una fondazione in cemento armato spessa 80 cm e posta ad una profondità di 90 cm rispetto al fondo del torrente in modo che l'opera risulti completamente interrata e non interferisca con deflusso delle acque.

Per l'intervento al ponte e tutti i lavori connessi, la Provincia ha investito 140mila euro, in gran parte grazie alle risorse messe a disposizione della Regione Toscana.

I risultati delle prove di carico di giovedì saranno determinanti in merito ai tempi di annullamento delle limitazioni al transito in vigore dal febbraio dello scorso anno.

Attivazione
Z.T.L. - Zona a Traffico Limitato
A.P.U. - Area Pedonale Urbana

A partire dal 15 novembre 2017 nel centro storico di Camaiore saranno finalmente attivate un’Area Pedonale Urbana (APU) e due Zone a Traffico Limitato (ZTL).
Si tratta di una grande innovazione che inciderà significativamente sulla qualità urbana del capoluogo. Grazie alla diminuzione del traffico, il centro storico, densamente abitato, potrà essere restituito alla sua originaria vocazione di area per i pedoni, con notevoli benefici per le attività commerciali e artigianali, per la sicurezza di tutti i cittadini e, in generale, per la vivibilità dell’ambiente, grazie all’abbattimento dell’inquinamento acustico e atmosferico.

Il controllo degli accessi a queste aree avverrà mediante telecamere, dotate di funzione di lettura delle targhe, appositamente installate presso i varchi di accesso.

Nelle due aree ZTL il divieto di transito sarà attivo tutti i giorni, dalle ore 19.30 alle ore 7.30 (escluso autorizzati) mentre il divieto di sosta sarà attivo nelle ore 00.00-24.00 (escluso autorizzati).
Nell’APU il divieto di transito e sosta sarà attivo tutti i giorni, nelle ore 00.00-24.00 (escluso autorizzati), tranne nei giorni in cui si svolgeranno manifestazioni, fiere e mercati.

Quali sono le aree interessate?


APU: Via Vittorio Emanuele, Piazza XXIX Maggio (escluso il tratto compreso tra Viale Oberdan e Via IV Novembre e quello tra Via IV Novembre e V. XX settembre), Piazza S. Bernardino, Piazza Petrucci, Piazza Diaz, Piazza Francigena, Piazza del Rivellino, contrade comprese tra Via XX Settembre e Via IV Novembre.


ZTL 1: Piazza XXIX Maggio/Via Tabarrani (tratto davanti al Palazzo Littorio, fino all’intersezione Via XX Settembre), Via XX Settembre, Via delle Muretta (tratto compreso tra Piazza XXIX Maggio), Piazza S.Bernardino.
ZTL 2: Contrada S. Croce, Via IV Novembre (nel tratto compreso tra Viale Oberdan e Contrada Palmerini).

Come fare per ottenere l'autorizzazione all'accesso nelle Zone a Traffico Limitato o nell'Area Pedonale Urbana?

È necessario compilare il Modulo richiesta Accesso ZTL APU; lo puoi trovare anche presso l’URP o la Polizia Municipale.
Nella domanda, oltre ai dati anagrafici, dovrai indicare i mezzi (massimo tre per famiglia) per i quali vuoi richiedere l’autorizzazione. La richiesta potrà essere inviata per posta, consegnata all’Ufficio Protocollo o trasmessa per e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o via PEC a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o via fax 0584 986264.
Al momento del ritiro del permesso per autorizzazioni illimitate devono essere consegnate due marche da bollo da € 16,00 presso l’URP.

L’autorizzazione al transito e sosta dovrà essere esposta in maniera ben visibile, pena una sanzione amministrativa che va da un minimo di € 25,00 a un massimo di € 500,00 (Art. 7 bis D. Lgs. 267/2000 e L. 689/81 e succ. modifiche).

ATTENZIONE! I precedenti permessi rilasciati dalla Polizia Municipale non saranno più considerati validi dal giorno 15 novembre 2017

Chi può richiedere l'accesso illimitato alla ZTL o all'APU?

Possono richiedere l’accesso illimitato alle ZTL tutti coloro che hanno la residenza o il domicilio nell’area interessata, coloro che utilizzano un garage nella medesima area, i titolari di studi o attività professionali, ricettive o commerciali, i proprietari di veicoli atti al trasporto cose. Possono richiedere l’accesso all’APU coloro che utilizzano un garage con passo carrabile. I veicoli atti al trasporto cose possono accedere nel rispetto delle fasce orarie di carico e scarico. Possono richiedere l’accesso a entrambe le zone le persone diversamente abili residenti nel territorio comunale, già titolari del contrassegno di circolazione e sosta per disabili. L’accreditamento avviene automaticamente, all’atto del rilascio di contrassegno speciale; per ciascuna autorizzazione viene accreditato un solo veicolo. L'accesso illimitato può essere richiesto compilando il Modulo richiesta Accesso ZTL APU.

I residenti delle zone comprese nell'APU non posso accedervi con i mezzi a motore: potranno essere rilasciate autorizzazioni a carattere straordinario che dovranno essere preventivamente valutate.

Chi può richiedere l'accesso temporaneo alla ZTL o all'APU?

Possono richiedere un’autorizzazione temporanea le persone diversamente abili non residenti che accedono saltuariamente all’area pedonale; i proprietari o conducenti di veicoli a trazione animale; gli artigiani e i riparatori (per interventi urgenti), le donne in gravidanza o con bambini fino a un anno di età. L'accesso può essere richiesto compilando il Modulo richiesta Accesso ZTL APU.

ATTENZIONE! Le richieste prive della documentazione da allegare saranno considerate irricevibili e pertanto archiviate. Le autorizzazioni sono rilasciate sentito il parere del Comando Polizia Municipale e dell’Ufficio Lavori Pubblici

A chi rivolgersi per informazioni?

Per informazioni sul funzionamento della ZTL e dell’APU, sulle modalità di compilazione della domanda e sulla attivazione/disattivazione dei varchi elettronici, rivolgiti all’URP 0584 986 202 - 0584 986 259 o alla Polizia Municipale 0584 986 700. È attivo anche un Numero Verde 800 277332 indicato anche sulla segnaletica stradale a cui possono rivolgersi i diversamente abili non residenti per prenotare l’accesso. Inoltre, puoi leggere le informazioni scaricando il Disciplinare per il rilascio dell’autorizzazione (allegato alla Deliberazione di Giunta n. 395 del 07.10.2016) e/o l’Ordinanza della Polizia Municipale n. 50 del 14/02/2017.

Cosa devo fare in caso di cambio auto? Come si può aggiungere un ulteriore veicolo?

In caso di cambio auto o aggiunta di una nuova targa (fermo restando il limite di 3 veicoli autorizzati per nucleo familiare), può essere richiesto un nuovo permesso compilando il Modulo richiesta cambio targa ZTL APU. Al momento della ritiro del nuovo permesso dovranno essere consegnati il vecchio permesso e una marca da bollo da €16,00 da apporre sul nuovo permesso.

E' possibile accedere con un auto sostitutiva?

E' possibile modificare l'autorizzazione rilasciata collegando temporaneamente la targa di un veicolo in sostituzione di una targa presente sul permesso (ad esempio nel caso di auto sostitutiva): in tal caso è necessario presentare il Modulo richiesta cambio targa ZTL APU e ritirare presso l'URP il permesso provvisorio da esporre unitamente al Permesso illimitato, per il periodo relativo alla sostituzione.

Disattivazione del permesso

Qualora in corso di validità dell’autorizzazione, venissero persi i requisiti che hanno dato luogo al rilascio della stessa, il richiedente dovrà restituire l’autorizzazione entro 10 giorni dall’evento, presentando all'URP il Modulo disattivazione permesso ZTL APU assieme al permesso.

Disciplinare per l'accesso alla Z.T.L. - A.P.U. Centro Storico Camaiore

Ordinanza Polizia Municipale per l'accesso alla Z.T.L. - A.P.U. Centro Storico Camaiore

Logo comune

Comune di Camaiore

 

Contatti

Piazza S. Bernardino da Siena, 1
55041 Camaiore (LU)
Centralino: (+39) 05849861
Fax: 0584 986264
Numero Verde: 800 015689
P.IVA 00190560466
PEC (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Numeri Utili

Comune di Camaiore: 800 015689
Polizia Municipale: 0584 986700
Citelum Segnalazione Guasti - Pubblica Illuminazione e semafori: 800 978447
Gaia Segnalazione Guasti - Servizio Idrico: 800 234567
Sea Whatsapp - Segnalazioni e informazioni raccolta rifiuti: 3357192666
Segnalazioni Varchi Zona Traffico Limitato: 800 277332

Seguici su

Seguici su Twitter  Seguici su Facebook  Seguici su YouTube