È indetta la procedura di individuazione di 70 operatori per la partecipazione alla fase sperimentale del Mercato dell'Antiquariato e di 20 operatori per la partecipazione alla fase sperimentale del Mercato dell'Artigianato, che si svolgeranno contemporaneamente, con localizzazione adiacente, nell'area della passeggiata di Lido di Camaiore ogni quarta domenica del mese dalle ore 10.00 alle ore 20.00. Le domande, complete di marca da bollo da 16 euro, potranno pervenire entro le ore 12 del 4 luglio 2024 tramite PEC all'indirizzo Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!.

Mercato Antiquariato e Artigianato Lido di Camaiore

pdf
Mercato Antiquariato e Artigianato Lido - Avviso
doc
Mercato Antiquariato e Artigianato Lido - Domanda

Il Comune di Camaiore si è aggiudicato un altro bando PNRR, questa volta da 1 milione e 450 mila euro per la costruzione di due nuovi asili nido nel territorio comunale. Una gran bella notizia che premia il lavoro, fatto negli ultimi mesi, che ha visto l’Amministrazione in prima linea nell’intercettare fondi europei per interventi volti a migliorare i servizi e le opportunità a disposizione della comunità tutta.

Il bando aveva come oggetto il potenziamento dell’offerta educativa e dell’istruzione, con particolare riguardo alla prima infanzia, andando a finanziare la costruzione ex-novo di asili nidi sui territorio comunali. Camaiore è risultato comune beneficiario e, grazie a questi fondi, sarà in grado di ospitare ben 60 bambini in più nella fascia fino ai 24 mesi.

Grazie a tale finanziamento, nascerà un nuovo asilo nido a Capezzano Pianore, in adiacenza al plesso scolastico esistente, che potrà ospitare fino a 45 bambini, e un nuovo asilo nido alle Ferrarin di Lido di Camaiore, dove è prevista l’attivazione di 15 nuovi posti. In totale, perciò, 60 nuovi posti a disposizione dei nidi comunali di Camaiore.

I lavori, dati i vincoli dovuti al PNRR, dovranno essere affidati entro il 31 ottobre e cantierizzati entro la fine del 2024.

Ancora una volta portiamo a Camaiore altri fondi europei che, innegabilmente, contribuiscono al benessere e al miglioramento della qualità dei servizi per i nostri concittadini – commenta il Sindaco Marcello Pierucci -. Quasi un milione e mezzo di euro che andremo ad investire su una delle tematiche più care a questa Amministrazione: l’istruzione e l’educazione delle future generazioni. Ed è un traguardo storico se pensiamo che né il plesso di Capezzano né le Ferrarin a Lido hanno mai avuto un asilo nido. Una grande vittoria per tutta la comunità”.

Entrambi gli interventi contribuiscono alla ‘trasformazione’ dei due poli scolastici, che diventeranno di fatto poli 0-6 anni, in grado, quindi, di coprire l’intera fascia dell’infanzia. Un cambiamento molto importante, al passo con quanto stabilito nel nuovo Regolamento regionale che incentiva la creazione, appunto, dei poli 0-6 per la loro profonda finalità pedagogica.

Costruire due nuovi asili nido e attivare 60 nuovi posti nella fascia 0-3 non corrisponde soltanto ad un mero ampliamento del servizio, ma significa anche ridurre le liste di attesa dei nidi ad oggi esistenti e dare maggiore respiro alle famiglie del territorio – dichiara l’Assessore ai Servizi Scolastici Claudia Larini -. Un tema che ci vede attenti e in grado di dare grandi risposte: lo stiamo facendo al Nido Mafalda di Lido, dove è in corso la costruzione della nuova cucina per poter accogliere la fascia 0-12 mesi, e lo faremo in inverno con questi due ulteriori interventi. I servizi scolastici a Camaiore sono da tempo un’eccellenza più volte riconosciuta: il nostro impegno, che stiamo concretizzando, è non solo di mantenerla tale, bensì di migliorarla ed implementarla sempre di più”.

Sabato 22 giugno si terrà la tavola rotonda sul tema "Il Parco che vorremmo”, organizzata da Italia Nostra in collaborazione con il Comune di Camaiore.

A partire dalle 9,30, presso la Sala Convegni del Consorzio di Promozione e Sviluppo Le Bocchette a Capezzano Pianore (in via dei Carpentieri), si svilupperà l'incontro-dibattito fra i cittadini e le istituzioni su quale futuro potrà avere il Parco Regionale delle Alpi Apuane.

Nell'occasione verrà presentata una sintesi dell'indagine condotta dal Coordinamento Ambientalista Apuoversiliese su un'ampia platea di cittadini del territorio, con cui ha cercato di individuare quale sia il livello di conoscenza del parco e come si vorrebbe fosse tutelato ed organizzato.

In questi momenti di crisi climatica e con il diminuire delle risorse per la transizione verde, sempre di più prendono importanza i parchi naturali. Il parco delle Apuane è, da decenni, un'oasi di biodiversità per la flora e la fauna presenti. Con le sue caratteristiche carsiche le Alpi Apuane rappresentano un bacino acquifero unico in tutta la Regione Toscana. Le sue montagne sono meta di escursionisti provenienti da tutto il mondo. Per la Versilia rappresentano, oltre alla salvaguardia metereologica, una storica memoria di ricordi legati agli eccidi della seconda guerra mondiale.

In quali maniere, in un'ottica Europea, abbiamo intenzione di salvaguardare questa meraviglia così vicina a noi? A questa domanda e altre dovrà rispondere questa tavola rotonda, indicando i percorsi ritenuti più idonei per uno dei polmoni verdi d'Italia.

Lunedì 24 giugno partono i lavori per la prosecuzione di un’importante opera pubblica, una delle principali di tutto il mandato amministrativo. Dopo la realizzazione del tracciato lungo tutta via Gasparini, la Pista Ciclabile mare-monti è pronta ad essere prolungata su via delle Serre, aldilà dell’Aurelia.

A partire dal 2022, infatti, l’Amministrazione Comunale ha messo a terra importanti investimenti sulla mobilità dolce e green, sempre più al centro delle richieste e degli standard turistici dell’epoca moderna. L’idea progettuale, complessiva, infatti, è quella di creare un percorso ciclabile in sede propria, che colleghi il Lungomare di Lido di Camaiore al Centro Storico del Capoluogo, passando per Capezzano Pianore: un’interconnessione completa a misura di bicicletta, che permetta tracciati agevoli e specifici per chi voglia muoversi su due ruote.

Fino ad oggi, la nuova pista ciclabile, collegandosi con quella che costeggia la Passeggiata a mare, si sviluppa lungo tutta via Gasparini, raggiungendo l’incrocio con la via Aurelia. Lunedì partirà il cantiere per il prolungamento della Pista su via delle Serre, la strada dirimpetto a via Gasparini, fino all’intersezione con via delle Barbate: un ulteriore tracciato che prepara l’arrivo della pista sulla centralissima via Italica e, di lì, all’entroterra camaiorese.

L’intervento interesserà in toto la strada, per tutti i suoi 330 metri di lunghezza, con la realizzazione della pista ciclabile rialzata e in sede propria, che si svilupperà lato Pietrasanta, un nuovo marciapiede, totale rifacimento del manto stradale e della segnaletica a terra, miglioramento delle intersezioni e delle alberature. Inoltre, la ridisegnazione e la riorganizzazione dei parcheggi per auto, con la creazione di 24 stalli bianchi e 4 stalli per persone con disabilità. In fase di cantiere, verrà verificato anche lo stato della fognatura bianca, che verrà sostituita in caso di usura o rotture delle tubazioni. L’investimento complessivo è pari a 450 mila euro.

Un investimento importante, essenziale per il rilancio turistico del nostro territorio – commenta il Sindaco Marcello Pierucci -. Lo scorso anno abbiamo terminato la realizzazione della pista ciclabile su via Gasparini, che ne è uscita completamente riqualificata ed abbellita: adesso ci spostiamo su via delle Serre, che avrà la stessa sorte. Si tratta di un altro tassello dell’ambizioso progetto, che stiamo portando avanti anno dopo anno, di collegare il mare all’entroterra con un unico percorso ciclabile in sede propria. Una scelta che sta già pagando: durante la scorsa estate, il percorso di via Gasparini è stato apprezzato e utilizzato moltissimo dai nostri turisti. Perché anche e soprattutto da queste infrastrutture passa il turismo del futuro, e noi stiamo lavorando per essere veri capofila in questo ambito”.

In corrispondenza a questo cantiere, è in programma anche l’apertura dell’intersezione tra via Gasparini e via Aurelia, riqualificata durante lo scorso lotto di lavori: il transito verrà consentito, con l’obbligo di svolta a destra (direzione Viareggio), andando a ripristinare un incrocio interdetto da anni.

In più, a fine lavori (stimata alla fine 2024), verrà installato e attivato anche il semaforo a chiamata su via Aurelia (che ha già ricevuto l’ok da parte di Anas), per consentire l'attraversamento ciclabile dell’arteria stradale e collegare di fatto la pista su via Gasparini con quella su via delle Serre.

Tornano gli Ombrelloni Sociali a Lido di Camaiore. Da ormai diversi anni, l’Amministrazione opera in accordo con l’Associazione Balneari di Lido di Camaiore per concedere ai cittadini che ne avranno diritto alcuni ombrelloni a titolo gratuito per la fruizione durante tutta la stagione estiva.

I posti ombra individuati e quindi disponibili sono siti nei 16 stabilimenti balneari limitrofi agli otto varchi pubblici a mare nella zona di levante (prospicienti le pubbliche vie che sboccano sul Lungomare), nelle due aree laterali agli stabilimenti balneari Ilva e Miraggio, limitrofi a Piazza Castracani, e nelle due aree laterali agli stabilimenti balneari Cristallo e Marusca, limitrofi a Piazza Matteotti e al Pontile.

Nella prima area, saranno fruibili 96 ombrelloni (6 per ogni concessionario), nella seconda e nella terza, invece, 40 posti ombra totali (10 per ogni concessionario). Su tutto il litorale lidese, quindi, gli ombrelloni sociali disponibili sono 136.

A poterne fare richiesta saranno i nuclei familiari con ISEE non superiore a 15mila euro o le Associazioni o gli Enti aventi scopi umanitari, sociali e sanitari (per la concessione ai cittadini da loro assistiti).

Novità di quest’anno è che la concessione non sarà valida solo per delimitati periodi di tempo, ma varrà per tutta la stagione estiva, fino al 15 settembre.

Le domande potranno essere presentate fino al 5 luglio. Le richieste che perverranno dopo tale data potranno essere accolte nei limiti delle disponibilità residue. La domanda, scaricabile qui sotto, dovrà essere consegnata all'ufficio protocollo o inviata via pec all'indirizzo Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!.

L’attenzione che l’Amministrazione Comunale continua a rivolgere ai cittadini e ai loro bisogni specifici rimane massima – commenta l’Assessora al Sociale Anna Graziani –. Questa iniziativa si rivolge a tante famiglie del territorio, ma anche ad associazioni sociali che, negli anni, hanno fruito del servizio mettendo a frutto importanti attività di supporto e inclusione. Non si tratta, perciò, un mero assistenzialismo, ma di un vero veicolo di progettualità in grado di aiutare e tutelare il benessere di tanti nostri concittadini nel loro quotidiano”.

Unterkategorien

Logo comune

Comune di Camaiore

 

Contatti

Piazza S. Bernardino da Siena, 1
55041 Camaiore (LU)
Centralino: (+39) 05849861
Fax: 0584 986264
Numero Verde: 800 015689
P.IVA 00190560466
PEC Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!

Segnalazioni URP:
0584986202
0584986259
Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!

Numeri Utili

Comune di Camaiore: 800 015689
Servizio Whatsapp Comune di Camaiore:
+39 328 9893221 - Iscriviti - Cancellati
Polizia Municipale: 0584 986700
Citelum Segnalazione Guasti - Pubblica Illuminazione e semafori: 800 978447
Gaia Segnalazione Guasti - Servizio Idrico:
800 234567
Numero Verde ERSU 800 942540
sitoweb: www.ersu.it
Segnalazioni Varchi Zona Traffico Limitato:
800 277332
Servizio RadioTaxi: 0584 986986


 

Touristeninformationsbüro Öffnungszeiten
Toggle Bar