A febbraio 5 km di nuove fognature e rinnovo delle tubazioni a Lido di Camaiore: pronti i cantieri per 1 milione e 500 mila euro di nuove infrastrutture. Il Comune di Camaiore e Gaia S.p.A. comunicano un importante efficientamento generale dei sottoservizi, che si concretizzerà in interventi sia sulla rete fognaria (3,25 km di nuova rete) che su quella acquedottistica (1,6 km circa di sostituzioni).


Nel dettaglio l’intervento prevede estensioni fognarie a gravità per circa 2 km, fognature in pressione per circa 1km e 250m e il rinnovamento delle tubazioni acquedottistiche di circa 1km e 580m.


I lavori comporteranno la realizzazione di nuovi tratti di rete fognaria in via del Magazzeno (513 metri), via Montecassino (472 metri), via Mentana (39 metri), via Montecastrese (228 metri), via del Merlino (672 metri), via Gladioli (781 metri) e via delle Camelie (320 metri). Si tratta di tutte strade ad oggi sprovviste di rete fognaria.


Per la rete dell’acquedotto, invece, i lavori si concretizzeranno in una massiccia sostituzione dei tubi attualmente presenti (tutti in fibrocemento) con tubazioni in acciaio. Le sostituzioni saranno in via Montecassino (151 metri), via del Merlino (335 metri), via dei Gladioli (527 metri), via delle Camelie (491 metri).


Si tratta di un’opera decisiva per il miglioramento complessivo del servizio, che porterà notevoli benefici alle 300 utenze coinvolte e, come diretta conseguenza, anche alle acque di balneazione. I lavori inizieranno intorno alla metà di febbraio e dureranno circa 7 mesi. Alla fine dei lavori, le asfaltature coinvolte verranno completamente ripristinate.


“Siamo soddisfatti del traguardo raggiunto e dell’intervento che si prospetta su Lido di Camaiore – dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Camaiore, Graziano Dalle Luche – Un intervento infrastrutturale importante e fondamentale per abbattere l’inquinamento nella Fossa dell’Abate, impedendo la dispersione dei liquami, e per concorrere quindi al miglioramento della qualità della vita dei residenti. Questo è un progetto che abbiamo fortemente voluto e che oggi siamo felici di poter vedere nella sua fase realizzativa”.
 

Anche Camaiore entra nella rete delle città che hanno sottoscritto la Carta internazionale dell’Artigianato artistico, impegnandosi in un percorso di condivisione e confronto in favore di un settore strategico per il territorio.


L'obiettivo è sostenere l’artigianato artistico e riconoscerne i valori economici, culturali e sociali, valorizzare le eccellenze locali con iniziative di promozione, internazionalizzazione, innovazione, formazione, incentivare le interazioni tra artigianato artistico, turismo e patrimonio museale.
 
Alla firma della Carta erano presenti il Sindaco Marcello Pierucci,  il presidente di Cna Lucca Andrea Giannecchini, la presidente di Confartigianato Imprese Lucca Michela Fucile ed Elisa Guidi, coordinatrice Artex, centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana.

La Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico venne presentata per la prima volta l’11 dicembre 2009 a Firenze, durante il Convegno Internazionale organizzato da Artex – “I Valori dell’Artigianato Artistico: Verso una rete Internazionale del settore” e da quel momento si è affermata come base comune per creare sinergie su scala nazionale, europea ed internazionale, capaci di contribuire ad una maggiore visibilità dell’Artigianato Artistico dal punto di vista politico, sviluppando al contempo linee strategiche e azioni coordinate e a lungo termine.

“La firma di questo documento rappresenta un atto importante per il nostro territorio e per la promozione delle sue eccellenze – commenta il Sindaco di Camaiore Marcello Pierucci –. La nostra è vera terra di artigianato, che accoglie la maestria di intere generazioni che, con il loro lavoro, hanno dato lustro e importanza a Camaiore. Sono molti i prodotti di punta e le relative tecniche di produzione della nostra città, e corrispondono, oltre che ad un vero pezzo di storia locale, ad una cultura artistica profondamente radicata, da tutelare, valorizzare e far conoscere sempre di più”.


“Con Camaiore si arricchisce ulteriormente il gruppo di amministrazioni comunali toscane che aderiscono alla Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico – commenta Elisa Guidi, coordinatrice di Artex – L'impegno condiviso è quello di valorizzare l’artigianato, una risorsa e un patrimonio importanti del territorio, dal punto di vista economico, occupazionale, ma anche culturale e identitario, favorendo l'innovazione e la sostenibilità”.

"Un ringraziamento al sindaco Pierucci che ha accolto questa opportunità per la Confartigianato imprese Lucca" afferma Michela Fucile, presidente Confartigianato Lucca. "Il territorio di Camaiore è importantissimo perché caratterizzato da peculiarità uniche che si rispecchiano nelle attività artigianali, che da sempre sono fondamentali per una coesione economica e sociale che caratterizzano il vero made in Italy. Grazie a questa sottoscrizione si sostiene e promuove un settore fondamentale per la nostra economia provinciale e nazionale".

“La firma di oggi è molto importante perché consolida l’asse di sensibilità a supporto dell’artigianato artistico che si è venuto a creare tra i comuni con centri storici della Versilia" commenta Andrea Giannecchini, presidente Cna Lucca. "Camaiore ha una tradizione artigianale centenaria nelle lavorazioni  più autentiche come il legno, il  ferro ed il  rame che meritano una valorizzazione specifica e che potrebbe trovare espressioni molto originali e caratteristiche. Inoltre  sarebbe anche auspicabile un’ azione comune tra le varie amministrazioni versiliesi firmatarie della Carta  su   progetti di ampio respiro a supporto di questo settore così importante e rappresentativo del nostro territorio”.

Il Comune di Camaiore si prepara a celebrare il Giorno della Memoria. Un fitto programma di eventi concorrerà a festeggiare il 27 gennaio, affinché si rinforzi e si rinvigorisca la memoria di ciò che fu.

Il Teatro dell’Olivo ospiterà lo spettacolo “Gli alberi conservano la memoria”, diretto da Andrea E. Moretti e interpretato dalla compagnia Policardia Teatro, che racconta l’Eccidio di Pioppetti e la tragica estate del 1944. Alle ore 9.00 la matinée per gli studenti, con la partecipazione dell’Associazione Martiri di Sant’Anna di Stazzema, Anpi, Aned e Isrec, mentre alle le due repliche delle 18.00 e delle 21.00 saranno aperti alla cittadinanza (ingresso libero ma necessaria prenotazione: maggiori indicazioni in grafica).

Allo spettacolo delle 18.00, l’Amministrazione Comunale omaggerà, con una targa commemorativa, Mario Pereira, figlio di un membro della truppa brasiliana che liberò Camaiore e responsabile del cimitero militare brasiliano di Pistoia, mentre, in occasione della replica delle 21.00, interverrà il professor Gianluca Fulvetti, docente di Storia Contemporanea all’Università di Pisa e membro dell’Isrec.

Alle ore 15.30, invece, a Pontemazzori, presso l’area di circolazione tra via della Grotte e via Canonica, si terrà la cerimonia di intitolazione del parcheggio ivi presente a Leila Farnocchia, nostra concittadina barbaramente uccisa dalle truppe tedesche in ritirata nell’estate del 1944.

“Ringrazio Andrea Moretti e la Policardia per aver pensato, per la prima volta, uno spettacolo strutturato che racconti le stragi nazifasciste avvenute sul territorio di Camaiore, dalle Seimiglia a Nocchi – dichiara il Presidente del Consiglio Comunale Andrea Boccardo -. Una sensibilità da sottolineare, che permette a tutti noi di rivivere quei tristi momenti e dar voce a uomini  e donne, testimoni e vittime, di quella barbarie che ci colpì nel profondo e di cui è necessario conservare il ricordo”.

Via alla sperimentazione del “compostaggio fortificato” con biochar agli Orti Sociali di Lido di Camaiore. Questa mattina l’Assessore all’Ambiente Sara Pescaglini ha visitato gli orti in località Magazzeno per presentare il nuovo progetto di rivalorizzazione del rifiuto organico che coinvolgerà, in prima battuta, proprio i cittadini che quotidianamente curano la terra data loro in affidamento.

Quella degli Orti Sociali è una realtà in evoluzione: il progetto ha preso piede durante lo scorso anno, quando sono stati assegnati ben 36 orti ai privati “ortisti” che ne hanno fatto domanda e che, pagando un simbolico contributo, hanno a disposizione un appezzamento di terra e un ricovero in legno per coltivare i propri prodotti. Partendo dal recupero e il riutilizzo di terreni pubblici, gli orti urbani sono adesso aree attrezzate e inclusive – con terreni strutturati anche per permettere l'attività alle persone con handicap -, finalizzate alla coltivazione orticola domestica, volta ad attività di svago e di socializzazione per la promozione di stili di vita sani e solidali.

Questa realtà, oggi, fa un ulteriore passo nel segno della massima valorizzazione degli scarti – in particolare quelli organici – e dell’educazione alla buona pratica della riduzione dei rifiuti. Gli Orti, infatti, per la produzione di compost, utilizzeranno il biochar, un materiale carbonioso vegetale ricco di minerali: il fertilizzante che ne deriverà sarà biologico, naturale ed ammendante – ovvero migliorativo della qualità  e della struttura del suolo -, con effetti benefici sul terreno sia per la ritenzione idrica che per la limitazione nella perdita dei nutrienti. Inoltre, la produzione di materiale per il compostaggio tramite biochar è nettamente più rapido, nei tempi, rispetto alle classiche compostiere (circa 45 giorni contro oltre 6 mesi).

Il progetto è promosso dal Comune di Camaiore e dall’Associazione Area Sport Eventi e Cultura, presieduta da Giuseppe Barlucchi. “Un progetto, quello del compostaggio fortificato, semplice ma assolutamente migliorativo per la capacità produttiva degli orti (circa 30/40%). Velocità di realizzazione e capacità ammendante del prodotto concorreranno all’innalzamento della qualità agricola”.

“Questo terreno, che oggi ospita l’attività dei cittadini “ortisti”, continua a migliorare e ad arricchirsi di esperienze e di progetti qualitativi – commenta Susy Grassini dell’Associazione Arcieri Kentron Dard, che gestisce gli Orti Sociali -. Un percorso che ci sta dando molte soddisfazioni e che speriamo di poter implementare nell’offerta, anche e soprattutto con un’educazione all’agricoltura che parta dalle scuole e quindi dalle future generazioni”.

“Il compostaggio in biochar rappresenta una pratica di cui sentiremo sempre più parlare – dichiara l’Assessore all’Ambiente e all’Agricoltura Sara Pescaglini -. Il suo utilizzo genera effetti benefici sia al terreno agricolo che nella mitigazione dei cambiamenti climatici: una scelta ecologica, che rientra a pieno nella logica dell’economia circolare che quest'Amministrazione persegue con forza, per cui lo scarto non rappresenta un rifiuto ma un’importantissima risorsa”. 

La futura riqualificazione del piazzale difronte alla Misericordia di Capezzano Pianore passa dalle scuole. Sono in esposizione nell’impluvio di Palazzo Tori – Massoni a Camaiore i lavori realizzati dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo Camaiore I e della scuola superiore Don Lazzeri Stagi di Pietrasanta per il rifacimento dello spazio adiacente alla Chiesa della frazione camaiorese.

Un’idea che trova traino nel progetto “Diventa Geometra”, promosso dal Comune di Camaiore e dal Collegio Geometri della Provincia di Lucca, nato per far conoscere la professione del geometra e farvici percorrere i primi veri passi già in ambito educativo.

Partendo dall’idea di dare nuova vita ad un luogo del territorio camaiorese, e avendo optato per il piazzale antistante la Misericordia di Capezzano, il progetto è partito a maggio, con i rilievi della piazza eseguiti dal Collegio insieme agli studenti.

Due direttive di lavoro hanno poi guidato i ragazzi in questa esperienza. Ai più piccoli del Camaiore I è stata data la possibilità di pensare l’idea della nuova “piazzetta” di Capezzano trasportandola su Minecraft, il celebre gioco da pc che permette costruzioni in “stile Lego”, mentre i ragazzi della superiori si sono serviti di AutoCad, un professionale software di design e progettazione, molto più all’avanguardia, che permette un rendering più accurato riguardo al restyling in oggetto.

Diversi i progetti venuti fuori da questa avventura scolastico-lavorativa, con molte idee riguardo alla riqualificazione e risistemazione della zona, che adesso rimarranno in mostra al Palazzo Tori per tre settimane (aperta con gli stessi orari del museo) e che saranno poi vagliate sia dal Collegio che dall’Università di Pisa, col supporto del Comune, in vista della futura premiazione del progetto migliore.

“Tanti progetti interessanti, anche dal punto di vista tecnico – commenta l’Assessore ai Servizi Scolastici Claudia Larini - : molte buone idee, in cui spicca la grande sensibilità degli studenti tanto per la presenza di verde sul territorio quanto per la garanzia di accessibilità a chiunque, sia con segnaletica ad hoc che, in generale, con l’abbattimento delle barriere architettoniche. Questi progetti saranno preziosi spunti per l’Amministrazione Comunale nel redigere un progetto definitivo per la riqualificazione dell’area”.

“Le nuove tecnologie vengono incontro all’avvicinamento dei ragazzi alla professione di geometri, permettendo loro un approccio concreto e fattivo – commenta il Presidente del Collegio Geometri di Lucca Diego Ragghianti -. Un’idea nata dalla Presidente Commissione Scuola del Collegio, Ilaria Bertola, e che ha subito trovato l’appoggio del Comune per la riqualificazione del piazzale. Un risultato che premia il lavoro e la fantasia dei ragazzi e che spero possa risultare da stimolo costruttivo per un futuro progetto vero e proprio”.

Subcategories

Logo comune

Comune di Camaiore

 

Contatti

Piazza S. Bernardino da Siena, 1
55041 Camaiore (LU)
Centralino: (+39) 05849861
Fax: 0584 986264
Numero Verde: 800 015689
P.IVA 00190560466
PEC This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Segnalazioni URP:
0584986202
0584986259
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Numeri Utili

Comune di Camaiore: 800 015689
Servizio Whatsapp Comune di Camaiore:
+39 328 9893221 - Iscriviti - Cancellati
Polizia Municipale: 0584 986700
Citelum Segnalazione Guasti - Pubblica Illuminazione e semafori: 800 978447
Gaia Segnalazione Guasti - Servizio Idrico:
800 234567
Numero Verde ERSU 800 942540
sitoweb: www.ersu.it
Segnalazioni Varchi Zona Traffico Limitato:
800 277332
Servizio RadioTaxi: 0584 986986


 

Tourist information office Opening times
Toggle Bar