Il 22 e 23 ottobre il Teatro dell'Olivo di Camaiore accoglierà nuovamente il Forum Internazionale della Formazione. Il tradizionale evento, giunto alla sua quinta edizione, si pone ancora una volta l’obiettivo di creare un’occasione di incontro/riflessione sulle tematiche della formazione e della didattica, anche nelle loro forme più innovative.

Attraverso un approccio metodologico interdisciplinare e il contributo scientifico-culturale di autorevoli relatrici/relatori, quest’anno il Forum Internazionale della Formazione si concentra attorno a “le nuove fragilità”.


Connotato fondamentale di tutti gli esseri viventi, la fragilità è una humana conditio storica per il soggetto e per il suo stare nel tempo e nello spazio sociali. In sé - soprattutto oggi - ogni io è più debole e vulnerabile, dipendente e stimolato su (molte, troppe) frontiere che lo rendono sempre più inquieto e incerto. Le scienze, specialmente quelle “umane”, sono chiamate a tenere conto di un individuo-persona che si trova di fronte al bivio secondo cui la fragilità può essere risorsa, autocoscienza e potenzialità oppure congedo, dispersione e deriva.

Da qui la necessità di riflettere, indagare e interpretare “le nuove fragilità”: da quelle ambientali (si pensi agli sfruttamenti e alle crisi) a quelle esistenziali (si pensi alle patologie e alle solitudini), da quelle sociali (si pensi alle disoccupazioni e alle migrazioni) a quelle politiche (si pensi ai diritti e alle democrazie), fino a quelle planetarie (si pensi alle povertà e alle guerre).

Le nuove fragilità: il tema guida dell’edizione 2022 sarà approfondito attraverso tre percorsi, ciascuno dei quali orientato ad affrontare la tematica proposta con differenti prospettive epistemologiche:

Percorso Rosso: Vissuti, emozioni, relazioni
Percorso Verde: Identità e differenze
Percorso Azzurro: Il valore dell'errore

Tutte le informazioni, il programma e le modalità di iscrizione: https://www.forumform.it

L’Amministrazione Comunale, nell’ambito degli interventi finanziati con le risorse regionali del POR FSE 2014/2020 e dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC), ha aderito all’Avviso pubblico regionale finalizzato al sostegno dell’offerta di servizi educativi per la prima infanzia (3/36 mesi) pubblici e privati accreditati– Anno Educativo 2022/2023 – approvato con Decreto della Giunta della Regione Toscana n. 16213 dell’11/08/2022.

L’avviso è finalizzato a sostenere nel territorio regionale della Toscana nell’anno educativo 2022/2023 (ottobre 2022/luglio 2023) i nuclei familiari con minori, assicurando le migliori condizioni educative e di socializzazione dei bambini e assicurando quelle condizioni necessarie a favorire la partecipazione dei membri responsabili di cura, ed in particolare delle donne, al mercato del lavoro, anche in ottica di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

Il presente avviso rientra nell’ambito del progetto Giovani Sì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.

Si fa presente che il beneficio economico è vincolato all’ammissione del progetto da parte della Regione Toscana e all’effettiva erogazione delle risorse disponibili e assegnate al Comune. Si rende noto, inoltre, che la Regione Toscana ha presentato apposita variazione di bilancio ai fini della corretta articolazione delle risorse per l’annualità 2023 e che qualora la variazione non dovesse intervenire le attività afferenti al progetto dovranno realizzarsi entro il termine dell’esercizio 2022.

I destinatari sono i bambini in età utile per la frequenza di servizi per la prima infanzia (3/36 mesi) in possesso dei seguenti requisiti:

- Essere residenti in un comune della Toscana;

- Essere collocati in lista di attesa per i servizi educativi a titolarità comunale per l’a.e. 2022-2023 alla data del 16 settembre 2022;

- Possedere un ISEE, in corso di validità, per prestazioni agevolate rivolte a minorenni inferiore ad €50.000,00 (l’ammontare dell’ISEE dovrà essere dichiarato nella domanda di partecipazione);

- Essere iscritto ad uno dei servizi educativi per la prima infanzia (3-36 mesi) privati accreditati che, per l’a.e. 2022/2023, ha manifestato interesse a partecipare al Bando regionale di cui trattasi, tra i seguenti:

- Nido d’infanzia “Il Nido di Gigia” (Lido di Camaiore)

- Nido d’infanzia “L’Alveare” (Capezzano Pianore)

- Nido d’infanzia “Galatea” (Viareggio);

I genitori dei bambini in lista d’attesa presso i servizi comunali alla prima infanzia possono presentare domanda dal 20 settembre al 30 settembre 2022 compilando l’apposita domanda di partecipazione all’avviso pubblico (Allegato B) unitamente alla copia di un documento di identità in corso di validità del genitore/tutore richiedente e alla copia della ricevuta di iscrizione del/della minore al nido privato accreditato e presentandola all’Ufficio Protocollo del Comune di Camaiore, P.zza San Bernardino 1 (l’Ufficio Protocollo è aperto all’utenza nei seguenti orari: lunedì e mercoledì 8.30-12.30 e 14.30-17.00; martedì e giovedì 08:30 – 12:30; venerdì 08:30 – 13:00). La medesima documentazione può essere consegnata anche tramite PEC al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!.

Il bando e la domanda di partecipazione sono disponibili sul sito web del Comune (www.comune.camaiore.lu.it) alla pagina dedicata alla Pubblica Istruzione.


Il contributo regionale verrà erogato ai servizi educativi privati accreditati e convenzionati con il Comune di Camaiore per l’anno educativo 2022/2023 e consentirà alle famiglie di pagare una tariffa uguale o superiore all’importo massimo della tariffa prevista, a parità di condizioni economiche del richiedente, per la medesima tipologia di servizio a titolarità comunale e per lo stesso orario di frequenza del servizio, usufruendo di un beneficio economico che non potrà superare l’importo mensile di € 370,90 per un massimo di 10 mesi di frequenza (da ottobre 2022 a luglio 2023). Per l’attribuzione del contributo economico si rimanda alla lettura completa del Bando (Allegato A).

L’assegnazione del contributo economico comporta la cancellazione dalla lista di attesa comunale e la conseguente perdita dell’anzianità di iscrizione.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti è possibile rivolgersi all’Ufficio Servizi Scolastici (tel. 0584-986205/262/338 email: Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!).

 

pdf
Allegato A - Bando 2022/23
pdf
Allegato B - Domanda
pdf
DD 2022-1054

 

La Conferenza Zonale per l’educazione e l’istruzione della Versilia dà avvio ad un nuovo modo di erogare le risorse provenienti dai Progetti Educativi Zonali (PEZ) 2022/23: risorse regionali per contrastare la povertà educativa attraverso l’accrescimento dei servizi all’infanzia e la lotta alla dispersione scolastica.

Un traguardo ambizioso ma importante, per raggiungere il quale è stato pubblicato un avviso pubblico atto all'istituzione di un elenco di soggetti accreditati per la coprogettazione e gestione di interventi, servizi e progetti innovativi e sperimentali in ambito educativo versiliese.

Il coinvolgimento nelle politiche educative dei soggetti del Terzo Settore non istituzionali ed esterni alla scuola (associazioni sportive, musicali, religiose, agenzie formative e culturali) è fondamentale per arrivare alla composizione di un’ampia “Comunità educante”, dove la rete sociale del territorio viene aiutata, sostenuta, facilitata e coordinata dalla scuola: un valore aggiunto, arricchente, che apre a molteplici opportunità.

Una scuola, quindi, “sempre aperta”, che sia diffusa sul territorio e concorra fattivamente all’interscambio didattico, culturale ed educativo.

Questa nuova modalità d’erogazione dei PEZ prevede, oltre all’istituzione dell’elenco di enti del terzo settore (accreditati attraverso un bando pubblico istituito dal Comune capofila, Forte dei Marmi), la necessaria creazione di una banca dati di progettualità negli ambiti di interventi, per arrivare ad un vero arricchimento nelle pratiche e nelle iniziative educative, alla condivisione delle iniziative a livello zonale, nonché allo snellimento della rendicontazione e delle procedure amministrative della scuola per l’incarico ai soggetti che attuano le progettualità.

“Operano in questo modo, si crea un importantissimo progetto in rete che coinvolge i Comuni della Versilia – dichiara l’Assessore ai Servizi Scolastici Claudia Larini -. Quella messa in atto dalla Conferenza Zonale è una grande opportunità che coinvolge i soggetti del terzo settore per presentare i propri progetti sulle tematiche strategiche della scuola: orientamento, disabilità, devianza giovanile”.

Per accedere alla documentazione: http://fortemarmi.soluzionipa.it/openweb/albo/albo_dettagli.php?id=4639


 


 

Oggi è il primo giorno di scuola. Questa mattina, tornando tra i loro banchi e nelle loro aule, i ragazzi di elementari e medie degli istituti comprensivi camaioresi hanno trovato una lettera di augurio per l’anno che verrà da parte del Sindaco Marcello Pierucci.

“Carissimi,

eccoci all’inizio del nuovo anno scolastico, una vera e propria avventura e un momento sempre importante e significativo nella vita di una comunità. Infatti la scuola, con la famiglia, rappresenta il consolidamento formativo dell’essere umano: educazione, studio, crescita e realizzazione della coscienza civile e sociale di voi, ragazzi e ragazze, che sarete i cittadini di domani.

Iniziamo questa nuova esperienza con la speranza di tornare ad una vera normalità didattica, che negli ultimi anni, purtroppo, ci era stata negata. Questo, di per sé, deve essere sicuramente un grande punto di ripartenza: poter riaprire finalmente le porte delle nostre aule e ricominciare a coltivare relazioni di crescita reciproca, consapevoli che la scuola è sempre un riferimento certo di costruzione, di speranza, di educazione alla vita.

Il diritto allo studio deve tornare ad essere un obiettivo primario del nostro Paese, che è florido di potenzialità ma sempre più povero di risorse per farle esprimere: si mettono numeri chiusi in alcune facoltà e poi ci ritroviamo senza medici, senza professori e, sempre più spesso, senza certezze.

Ecco quindi che il mio pensiero va a voi giovani: scendete in campo per il vostro e nostro futuro, sappiate essere coraggiosi e combattivi, non smettete di coltivare la vostra genialità e la vostra vena di irrazionalità, che fanno di voi la nostra risorsa più grande e la nostra speranza per il domani.

Un pensiero di incoraggiamento e di gratitudine va a tutto il corpo docente, che ha il delicato compito di accompagnarvi nel vostro percorso di crescita e di generare in voi una coscienza critica duratura, utilizzando il sapere e l’educazione civica. Un sentito ringraziamento va anche a tutto il personale ausiliario, spesso dietro le quinte ma indispensabile a tutte le funzioni della vita scolastica.

Infine, un messaggio per le vostre famiglie, perché abbiano la forza e la costanza di affiancare gli operatori didattici in un percorso educativo sano e condiviso.

Come Sindaco, sono orgoglioso di tutti voi, di ognuno per il proprio essere diverso dall’altro in armonia e serenità, così come deve crescere una comunità forte e unita. Sappiate che sarò sempre al vostro fianco e a vostra disposizione ogni volta che avrete bisogno.

Vi mando il mio più sentito augurio di buon lavoro e un grande abbraccio”.

Il Sindaco di Camaiore

Marcello Pierucci

 

A seguito dei finanziamenti del POR FSE 2014/2020 e del Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC), la Regione Toscana ha emanato un avviso pubblico finalizzato a promuovere e sostenere nel territorio regionale nell’anno educativo 2022/2023 (ottobre 2022-luglio 2023) l’accoglienza dei bambini nei servizi educativi per la prima infanzia (3-36 mesi) pubblici e privati accreditati di cui al D.P.G.R.41/r 2013, anche in un’ottica di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Tale avviso che vede quali destinatari ultimi i bambini in età utile per la frequenza di servizi per la prima infanzia residenti in un Comune della Toscana, intende da un lato assicurare le migliori condizioni educative e di socializzazione dei bambini, dall’altro rendere quelle condizioni necessarie a favorire la partecipazione dei membri responsabili di cura, ed in particolare le donne, al mercato del lavoro. L’intervento rientra nell’ambito del progetto GiovaniSì della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.

L’Amministrazione Comunale intende finanziare, con tali risorse, progetti finalizzati all’accoglienza dei bambini all’interno dei servizi educativi per la prima infanzia pubblici comunali e privati accreditati presenti sul nostro territorio.

Il Comune di Camaiore, al fine di favorire l’accoglienza dei bambini inseriti nella lista di attesa comunale di un servizio educativo 0/3 anni, presso le strutture private accreditate, intende erogare un contributo economico per l’anno educativo 2022/2023 che consentirà alle famiglie di pagare una tariffa agevolata per la frequenza dei nidi accreditati convenzionati con l’Amministrazione Comunale.

Pertanto, la frequenza ai nidi privati accreditati dei bambini/e i cui genitori aderiranno a tale progetto è resa possibile grazie anche al contributo assegnato al Comune dalla Regione Toscana mediante le risorse del POR-FSE 2014/20 e del Fondo per lo sviluppo e la Coesione (FSC).

I servizi per la prima infanzia privati accreditati che hanno sede sul territorio di Camaiore e nei Comuni della zona della Versilia che intendono comunicare la disponibilità ad avviare rapporti di convenzionamento con il Comune di Camaiore, devono inviare la propria manifestazione di interesse utilizzando il modulo come da “Allegato B” in formato PDF sottoscritto dal Legale Rappresentante e accompagnato dal documento di identità del sottoscrittore e inviare al Comune di Camaiore tramite posta elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein! oppure con consegna all’ufficio Protocollo, P.zza S. Bernardino, 1 – Camaiore. La manifestazione di interesse deve essere presentata

pdf
Avviso Manifestazione d'interesse (Allegato A)
doc
Domanda (Allegato B)
pdf
DD 2022 - 1001
.

Logo comune

Comune di Camaiore

 

Contatti

Piazza S. Bernardino da Siena, 1
55041 Camaiore (LU)
Centralino: (+39) 05849861
Fax: 0584 986264
Numero Verde: 800 015689
P.IVA 00190560466
PEC Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!

Segnalazioni URP:
0584986202
0584986259
Diese E-Mail-Adresse ist vor Spambots geschützt! Zur Anzeige muss JavaScript eingeschaltet sein!

Numeri Utili

Comune di Camaiore: 800 015689
Servizio Whatsapp Comune di Camaiore:
+39 328 9893221 - Iscriviti - Cancellati
Polizia Municipale: 0584 986700
Citelum Segnalazione Guasti - Pubblica Illuminazione e semafori: 800 978447
Gaia Segnalazione Guasti - Servizio Idrico:
800 234567
Numero Verde ERSU 800 942540
sitoweb: www.ersu.it
Segnalazioni Varchi Zona Traffico Limitato:
800 277332
Servizio RadioTaxi: 0584 986986


 

Touristeninformationsbüro Öffnungszeiten
Toggle Bar